Rubens Barrichello : “Non sono ancora pronto a lasciare la Formula 1”

Rubens Barrichello : “Non sono ancora pronto a lasciare la Formula 1”

Rubens Barrichello dice che tutto quello che vuole per il 2012 è una vettura competitiva – dopo aver rivelato che ha la motivazione, l’appoggio della sua famiglia e il design per il nuovo casco già in atto per il prossimo anno.

Il brasiliano ha vissuto un week-end emotivo a Interlagos, con l’incertezza sul suo futuro in Formula 1.

Comunque, Barrichello ha ribadito di voler continuare ed avrà il casco disegnato dal figlio pronto per la prima gara della prossima stagione.

“Mio figlio ha dipinto il casco per me per il prossimo anno, e se firmo il contratto, sarà il mio disegno per la prima gara”, ha detto Barrichello. “Io non sono ancora pronto per lasciare la F1.”

Barrichello ha detto che è convinto di avere un sedile per il prossimo anno e per questo non ha voluto dire addio ai fan dopo la bandiera a scacchi.

“L’unica cosa che sapevo quando ero nel giro di rallentamento è che potevo dire addio ai fan, ma so che tornerò”, ha detto.

Barrichello è convinto che gli sforzi che ha fatto con la Williams dovrebbero giustificare un’altra stagione con il team.

“Penso di meritare il sedile per il prossimo anno”, ha detto. “Quest’anno è stato duro guidare la squadra, con l’uscita di Sam Michael.”

“In F1, le persone vanno e vengono, perché praticamente non hai le situazioni che si hanno in F3, F3000, GP2 o qualsiasi altra cosa. La pressione è molto maggiore nella F1 e, talvolta, le squadre devono prendere decisioni che ti deludono. Così tanti piloti veloci sono andati perché non erano felici in F1. Io sono pronto a dare tutto quello che ho per la passione che ho dietro al volante. Sono pronto a firmare.”

“Non ho bisogno di un grosso contratto, ho solo bisogno di qualcosa che mi dice che potro’ guidare l’anno prossimo una vettura competitiva, voglio solo una vettura competitiva, io non voglio favori e non voglio solo guidare per il gusto di farlo.”

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

19 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati