Robert Kubica: un altro giorno all’insegna dell’ottimismo

Robert Kubica: un altro giorno all’insegna dell’ottimismo

Altra giornata positiva per le condizioni di Robert Kubica.

Ci affidiamo subito alle parole del Primario dell’ospedale Santa Corona, Dott. Barabino: “Il movimento delle dita, associato alle condizioni di salute generali, è quello che più ci conforta. Il paziente risponde positivamente alle terapie, è cosciente e le sue condizioni sono stabili. Non sono sorte infezioni nella fase post-operatoria. E’ in grado di bere e di eseguire piccoli movimenti con la mano. L’arto è ben vascolarizzato e i parametri sono tutti nella norma. C’è una buona evoluzione medica, considerando i traumi subiti. Al momento siamo fiduciosi sull’evoluzione della situazione”

Oggi Robert ha ricevuto la visita del Team Principal della Lotus-Renault Eric Boullier e del compagno di squadra Vitaly Petrov.

Dunque, Kubica migliora. Le prime 48 ore sono passate e ogni bollettino invita ad essere ottimisti.
E’ significante il fatto che riesca già a muovere alcune dita e ad eseguire alcuni piccoli movimenti con la mano appena operata. Così come è positivo il fatto che abbia iniziato ad autoalimentarsi.

Dobbiamo comunque ricordare che, nel quadro clinico generale, le condizioni sono ancora gravi. Bisogna tenere presente che Robert dovrà subìre ancora delle operazioni ad omero, spalla e ad un piede. ‘Pratiche’ portate più in là in quanto meno urgenti rispetto alla mano destra e alla gamba. Per le quali, oltretutto, si dovrà valutare la tempistica di esecuzione. Pertanto, ci vorranno ancora giorni perchè si possa avere una situazione più o meno chiara sulle sue reali condizioni, i tempi di dimissione dall’ospedale (si parla di alcune settimane) le previsioni di riabilitazione e l’eventualità o meno che possa tornare a correre. Anche se quest’ultimo aspetto riteniamo sia il meno importante, al momento.

Così come, al momento, non abbiamo ritenuto importante parlare minuziosamente dei dettagli dell’incidente di domenica mattina. Pensiamo che le dichiarazioni del navigatore Jacub Gerber siano sufficienti a spiegare la dinamica del tremendo schianto, e non riteniamo di fondamentale importanza mostrare le immagini della vettura di Kubica così com’è stata trovata sul luogo dell’incidente.

Concludiamo questo rapido aggiornamento ricordandovi l’iniziativa di F1grandprix partita oggi, grazie alla quale potete inviare un messaggio che verrà recapitato a Robert, non appena le sue condizione cliniche glielo permetteranno, ovviamente. L’iniziativa è stata gradita dai lettori: dalle 13.15 di oggi abbiamo ricevuto quasi 300 messaggi e contiamo di averne molti altri da portare a Robert come segno di incoraggiamento. Facciamoci sentire.

Alessandro Secchi
F1Grandprix.it

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

15 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati