Red Bull, Horner: “Non sarà più facile vincere nel 2012”

Red Bull, Horner: “Non sarà più facile vincere nel 2012”

Christian Horner ha dichiarato che la Red Bull avrà più difficoltà a vincere i titoli mondiali, dato che Ferrari, McLaren e Mercedes stanno raddoppiando gli sforzi.

“Non sarà sempre più facile, questo è certo. Sarebbe sciocco sottovalutare avversari come la Ferrari, la McLaren o la Mercedes. Non siamo arroganti a tal punto da pensare che questo tipo di performance sia normale. E’ invece incredibile e ci vuole uno sforzo enorme per ottenerlo”.

“Conosciamo i nostri avversari e cercheremo di lavorare molto in inverno, perché quello che abbiamo fatto una volta, gli avversari lo possono sopportare, ma probabilmente averlo fatto due volte consecutive li può avere alterati”.

L’obiettivo si sta già spostando verso la macchina dell’anno prossimo, e il resto della stagione verrà usata come test per l’anno venturo.

“Il focus si è già spostato verso l’anno prossimo, con meno di quattro mesi per costruire e mettere assieme una nuova macchina. Ecco perché Adrian ha scelto di non venire a questa gara, è impegnato in Inghilterra a lavorare sulla RB8”.

“Le gare rimanenti sono l’unico tempo effettivo che abbiamo per passare in pista, a parte i test per i giovani piloti, prima che la macchina sia pronta. Quindi cercheremo di imparare il più possibile da questo tempo in pista, spingendo il più possibile fino alla bandiera a scacchi dell’ultima gara in Brasile”.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

32 commenti
  1. frederick

    18 Ottobre 2011 at 15:39

    Ho i miei dubbi che sarà difficile per la Red Bull continuare a vincere…

    • Giova(tifoso Ferrari)

      18 Ottobre 2011 at 15:50

      ma non erano proprio loro a dire che avrebbero fatto il tris?con la costanza dei regolamenti si avrà un livellamento delle prestazioni dei vari team (si spera!).
      Cmq,secondo me, Adrian ha ancora un asso nella manica x la RB8…staremo a vedere!!

      • frederick

        18 Ottobre 2011 at 16:10

        E’ normale. Ora ovviamente non vogliono montarsi la testa, ma penso sia più per scaramanzia che per altro. Col vantaggio tecnico che hanno, il tris, il poker e così via non mi stupirebbero.

      • 91.

        18 Ottobre 2011 at 16:12

        Mah…sono frasi precotte, se ferrari mclaren mercedes stanno raddoppiando gli sforzi, la redbull sicuramente gli sta già triplicando da settimane. Non si fanno fregare sapendo anche di avere un bel margine di prove da fare.
        Per i regolamenti secondo me e giusto ugualiare ma non troppo, secondo me dovrebbe esserci liberta sui motori.

      • Dekracap

        18 Ottobre 2011 at 17:19

        Piu che altro sono picole frecciatine, tipo quando dice che è incredibile quel che hanno fatto, e che vincere 2 volte ha fatto alterare i team storici… insomma, lacrime di coccodrillo.

    • Tothmes

      18 Ottobre 2011 at 17:53

      certo che non vinceranno piu,
      l’anno prossimo vedrete che stravinceranno
      perche sono in un buon momento

  2. Beppe (tifoso Redbull)

    18 Ottobre 2011 at 16:58

    Ovviamente non bisogna abbassare la guardia, l’esempio della Benetton(tempi di Schumacher) e della Renault(tempi di Alonso) sono come riferimento.
    Spero che la favola Redbull continui!!

    Beppe

  3. Raug

    18 Ottobre 2011 at 17:11

    Almeno queste frasi ce le risparmino. Hanno la vittoria garantita fino al 2013 con Newey e quella macchina. Nel 2014 con i turbo e le limitazioni aerodinamiche si vedrà.

  4. salvo

    18 Ottobre 2011 at 17:12

    che cambiamenti ci saranno nel 2012??

    • JoeBlack

      18 Ottobre 2011 at 17:29

      Decisamente pochi, almeno rispetto al 2013

    • Dekracap

      18 Ottobre 2011 at 18:18

      Scarichi soffiati vietati e terminali sopra la carrozzeria, come le Ferrari dei mondiali, per capirci.
      Il resto mi pare nulla, forse vogliono ridiscutere se togliere il DRS, speriamo di si..

      • Fernando

        18 Ottobre 2011 at 19:01

        L’altezza massima del muso sarà imposta per regolamento per motivi di sicurezza, una variabile da non sottovalutare

      • Federico Barone

        18 Ottobre 2011 at 19:45

        Così le vetture, almeno davanti, potrebbero somigliarsi di più…

  5. JoeBlack

    18 Ottobre 2011 at 17:28

    Secondo me parla con cognizione di causa.
    Visto che stanno per saltare gli accordi della FOTA sul tetto spese…
    (forse perchè le stesse lattina hanno sforato)….

    Mi sa che si rendono conto che senza tetto….ed a digiuno da alcuni anni, gli altri Team Principal potrebbero darci sotto e di brutto pur di vincere…

    PS poi la RB con Infiniti ha trovato lo sponsor che copre il resto del Budget 2012?

  6. David

    18 Ottobre 2011 at 17:36

    l’anno prossimo ci sara un ritorno dei test quindi la vedo dura per la RedBull
    vedo McLaren e Ferrari i favoriti

    • Federico Barone

      19 Ottobre 2011 at 19:42

      Io non sottovaluterei Vettel, non solo Newey…

  7. Denis

    18 Ottobre 2011 at 17:52

    sono d’accordo con horner!
    secondo me non esiste una regola :una macchina che ha un gran vantaggio quest’anno, ce l’ha anche il prossimo anno”
    mercedes,ferrari,mclaren e chiaramente anche redbull rivoluzioneranno la propria vettura adattandola ancora meglio a queste regole.
    non è che si parte sempre con la vettura 2011.
    farò un esempio che strapperà qualche risata: se io ho la fidanzata che credevo bella ma scopro che un altro ce l’ha ancora migliore(redbull)… nel 2012 la cambio e quindi sicuramente sarà + carina di quella che avevo.
    non è che riciclo quella vecchia con lifting.botulini.ecc 😀

  8. Frenkoz

    18 Ottobre 2011 at 17:56

    anche perchè più facile di così…

  9. slauzy

    18 Ottobre 2011 at 20:14

    Con un budget “infinity” si possono fare tante cose. Ma il prossimo anno non ci sarà più il predominio di una sola squadra. E finalmente lo spettacolo sarà assicurato.

  10. Walter176

    18 Ottobre 2011 at 21:26

    Allora la Brown (Mercedes) avrebbe dovuto continuare a dominare, stando al vostro ragionamento…

    • Dekracap

      19 Ottobre 2011 at 11:30

      La Brown aveva un’ottima base e una soluzione geniale molto efficiente.
      Poi zero possibilità di sviluppo e il vantaggio si è perso per strada.
      A fine 2009 era la RB la macchina piu veloce.
      Il problema è perdere il treno.
      La Mercedes tra lo svantaggio accumulato durante la stagione 2009 e l’eliminazione del doppio diffusore molto importante per quella macchina si è traovata troppo dietro e con risorse piu limitate confronto a quando era Honda, e non ha piu recuperato nella direzione giusta.
      La RB attuale invece è sempre un passo avanti e li azzecca tutti i passi, fino ad un errore macroscopico che ne rallenti l’escalation prestazionale sarà dura che passi in secondo piano, mentre affiancarla è possibile.

  11. perritos

    19 Ottobre 2011 at 08:44

    Certo che McLaren,Ferrari e Mercedes raddoppieranno gli sforzi, ora che gli accordi FOTA sono saltati visto che la RB non li ha rispettati e ha vinto ora non li rispetteranno piu nemmeno le altre squadre.

  12. Enzo

    19 Ottobre 2011 at 12:59

    sempre con gli imbrogli vincono le lattine.

  13. controaltare

    19 Ottobre 2011 at 13:59

    Il vantaggio tecnico enorme che aveva la Red Bull in qualifica è stato ridimensionato dalla poole di hamilton. La Federazione, che già quest’anno ha cercato di contrastare il dominio delle lattine, potrebbe riprovarci con più vigore nell’interesse del campionato, e gli altri team non credo resteranno a guardare…quindi per la Red Bull sarà più difficile.

    • Federico Barone

      19 Ottobre 2011 at 14:29

      La federazione ha “fatto finta” di cercare di contrastare il dominio della Red Bull… 😉

      • Federico Barone

        19 Ottobre 2011 at 19:40

        Un momento: non significa che io ritenga che la federazione debba contrastare il dominio Red Bull. Ma semplicemente che i tentativi fatti sono stati semplicemente un’opera cosmetica, per dare l’idea di agire. In realtà, se l’utilizzo degli scarichi per fini aerodinamici è una cosa illegale, va vietato, indipendentemente se da quel momento tutti i motori Renault rischiano di andare arrosto. Altrimenti, si dichiara che tutto è legale e non si compie alcuna azione “parziale”. Come successo a Silverstone.

        Ora a qualcuno resta il dubbio che la Red Bull non abbia agito in modo completamente pulito e i sospetti ed i malumori nell’ambiente aumentano. Per quale motivo altrimenti si parla pure degli sforamenti di budget? Chi ha in mano i dati necessari per confrontare le spese dei teams ed affermare che qualcuno spende troppo?

        La federazione ha fatto finta di agire, a Silverstone, perdendo quel poco di credibilità che ancora aveva e mettendo a rischio la credibilità del circus. Ora dovrebbero fare delle regole “chiare” e non intervenire più a sproposito. Ma chi ha fiducia ormai?

        Per concludere: la Red Bull domina meritatamente. E basta! 🙂

  14. giovanni

    19 Ottobre 2011 at 20:27

    Senza il soffiaggio caldo la red bull di quest’anno era alla pari di Ferrari e McLaren!

  15. fabrizio

    21 Ottobre 2011 at 00:17

    Horner, Vettel e la Redbull hanno vinto grazie a Newey. Anzi: Newey ha vinto gli ultimi due campionati. Vettel e Horner non avrebbero vinto senza Newey mentre quest’ultimo, con un altro buon pilota avrebbe vinto comunque gli stessi titoli.

  16. Supernova

    22 Ottobre 2011 at 09:49

    Onestamente non mi interessa sapere chi vincerà, vorrei solo che il prossimo mondiale sia piu equilibrato e che la ferrari sia li per lottare per il campionato. Comunque è vero che il successo rende antipatici.. Hornet sembrava uno sfigatello fino ad un paio di anni fa… ora sembra io Dio in terra… Domenicali farebbe bene ad impiccarsi…

  17. michele

    23 Ottobre 2011 at 12:17

    Avete fatto male a non sbolognare il tedeschino alla ferrari. L’anno prossimo tutti i nodi verrano al pettine, la RB non sarà più in razzo, e quando si troverà a schermeggiare con gente meglio di lui, e ce sono tanti, non lo venderete neppure al momte di pietà!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati