Bruno Senna non è certo che venga confermato per il 2012

Bruno Senna non è certo che venga confermato per il 2012

Il brasiliano Bruno Senna, che ha rimpiazzato Nick Heidfeld cinque gare fa, ha avuto un brutto weekend on Corea, con una brutta qualifica ed una brutta gara, finendo davanti solo alle Lotus.

Quello che è certo è che la Renault sta valutando al momento se tenerlo nel 2012. I nomi che si contenderebbero i posti in Renault sono: Vitaly Petrov, Romain Grosjean, Rubens Barrichello, Robert Kubica e Bruno Senna.

Il 28enne ha ottenuto solo due punti da quando ha sostituito il tedesco Heidfeld. Ottenere punti per il team è importante, dato che sta cercando di mantenere nel Campionato Costruttori il quinto posto in classifica, davanti alla Force India, indietro di 23 punti.

“La tredicesima posizione in Corea non rende giustizia alla macchina” ha detto l’ingegnere della Renault Ricardo Penteado. “Occorre capire perché Bruno Senna non sia veloce abbastanza” ha detto una fonte interna al team.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

36 commenti
  1. Nicos

    19 Ottobre 2011 at 09:05

    …….“Occorre capire perché Bruno Senna non sia veloce abbastanza” ha detto una fonte interna al team.

    Probabilmente avete sbagliato Senna…… purtroppo l’altro non c’è più!!!!!!!

    Heidfeld era troppo scarso vero?

    • heidfeld

      19 Ottobre 2011 at 12:28

      la cosa che mi più mi dispiace è che heidfeld non ha corso quando finalmente hanno portato degli aggiornamenti e nelle piste dove la renault era più competitiva come a spa, monza, suzuka e corea. Avrebbe potuto restare davanti a petrov e lottare con schumacher in classifica invece che stare davanti alla tv senza potersi difendere in pista

    • ale_1

      19 Ottobre 2011 at 14:53

      Si .. e non è certo giovane come pilota..

    • Charlie

      19 Ottobre 2011 at 19:41

      Il nome di Bruno Senna era ed è solo di richiamo x lo zio, e lui come nipote fa solo parlare di sè xk sul casco ha messo le tre date dei titoli mondiali dello zio. Per il resto è un pilota assai modesto. La Renault credeva k sostituire Heidfeld con lui era un affare…si è visto…

  2. pinna

    19 Ottobre 2011 at 09:13

    Era, a mio avviso, giusto provare a vedere cosa Senna riuscisse a combinare. Mi dispiace per Heidfeld, ma fra i contendenti che avete riportato nell’articolo…..Bhè, il migliore sulla carta (Kubica escluso) sembrerebbe essere ancora lui.

    • heidfeld

      19 Ottobre 2011 at 12:20

      lui chi?

      • MAAXXX (tifoso Ferrari moderato)

        19 Ottobre 2011 at 14:36

        Penso intendesse Heifeld

      • MAAXXX (tifoso Ferrari moderato)

        19 Ottobre 2011 at 14:38

        scusate, Heidfeld (ho perso un tasto per errore)

    • Ale

      19 Ottobre 2011 at 16:24

      certo hai fatto un commento con delle motivazioni forti eh?
      onestamente non ho capito su cosa basi queste tue deduzioni?
      boh…

  3. faber

    19 Ottobre 2011 at 09:14

    bhè che dire….. dopo la prime 2 gare gli avevo fatto i complimenti…. tutti a osannarlo…. ma poi? è tornato bruno lalli. vorrei leggere cosa ne pensa alessandro secchi ora, dopo molti articoli sui prevenuti. perche non è abbastanza veloce? basta togliere il punto interrogativo. Perchè non è abbastanza veloce.

    • Agisette

      19 Ottobre 2011 at 11:53

      Rispondo Io che sono uno che lo ha sempre sostenuto….!!!

      Si ho sempre detto che vederlo alla guida di una vera f1 sarebbe stato molto importante per vedere le sue potenzialità.

      Bene, a spa mi fece davvero credere che questo pilotino (si ho scritto pilotino) avesse delle qualità da mostrare. Ma subito dopo a Monza, rimasi un pò deluso, ma con la speranza di un graduale miglioramento nelle gare successive, dopotutto non si può pretendere molto in appena due gare.

      Poi la dura ed amara realtà: Bruno proprio non va! Deludente sul serio e senza aggressività!

      Mi spiace Bruno ma non potrò più essere entusiata di te nel vederti alla guida.

      O fai un cambio radicale in queste ultime gare (difficile) oppure Addio dalla F1.

      Un tuo ex tifoso…

  4. Mattia

    19 Ottobre 2011 at 09:51

    Secondo me, dovrebbero tenere Petrov che porta soldi e ha un minimo di esperienza (rispetto all’anno scorso è migliorato moltissimo) e sostituire Senna che ha deluso (anche l’anno scorso è stato battuto spesso da Chandok).
    Naturalmente l’opzione migliore per la Renault è Kubica (sperando che torni presto e veloce come prima) oppure un pilota con un po’ d’esperienza (credo che la carriera di Barrichello sia finita, quindi, visto che non torneranno su Heidfeld, potrebbero pensare a Sutil).

  5. iorek

    19 Ottobre 2011 at 09:57

    Logicamente kubica escluso (anche perche’ se correra’ per me non sarà su una renault) gli altri nomi fanno tristezza.

    La renault per me ha un grande problema, si chiama Eric Boullier

    • Simon

      19 Ottobre 2011 at 14:44

      Il ciccionazzo se ne deve andare, non ci capisce un tubo, ne di macchina e ne di piloti….

  6. Nicos

    19 Ottobre 2011 at 10:01

    Petrov?
    A parte i soldi che porta, non gli rinnoverei il contratto.

    Con un anno di esperienza in + sul groppone in renault e tantissime gare in +, ha ottenuto solo 2 punti + di Heidfeld che sulla renault era debuttante!!!!!!

    Non so, fate un po i conti se valgono + i soldi di Petrov o i punti di Heidfeld che ha raccolto nelle gare disputate e quelli che gli mancano per le gare che non gli hanno fatto correre.

    Per carità, Heidfeld non sarà un fuoriclasse ma la Renault deve ringraziare lui se conserva ancora il sesto posto in classifica e deve mangiarsi le mani se non riesce a insidiare la quinta posizione a discapito della Mercedes!!!!

  7. 91.

    19 Ottobre 2011 at 10:07

    Era ora, una buona notizia. Il cognome non è il talento. (peccato)
    Faceva più male che bene vedere quel casco e la macchina oro/nera, non combattere, non vincere e..anzi, far anche disastri.
    Forse alla Renault hanno capito che la mossa di Heidfeld non è stata intelligente.
    Heidfeld ha le capacità di crescere, più velocemente di Senna sicuramente

  8. Nicos

    19 Ottobre 2011 at 10:11

    Secondo me le valutazioni dei piloti Renault è stata molto differente.

    Per valutare Petrov e mettiamoci anche Senna, si sono presi in considerazione solo i punti che hanno conquistato e i piazzamenti!!!!!

    Invece, per valutare Heidfeld si son presi in considerazione solo i punti persi e i mancati piazzamenti per errori del pilota!!!!

  9. Walter176

    19 Ottobre 2011 at 12:41

    Ognuno di voi potrà dare valutazioni più o meno diverse.Ma in lotus-Renault non si fanno un esame di coscienza e rendersi conto che le prestazionI da meta’ schieramento sono dovute in buon parte alla macchina.O i miei dubbi che solo un top driver possa trasformare in oro…il nero/oro!

    • heidfeld

      19 Ottobre 2011 at 13:40

      cosa intendi per metà schieramento? tolto singapore in tutte le altre gare con senna alla guida la renault era senza dubbio da primi 10. A monza poi era un missile. Se guardi i migliori tempi in gara sono stati fatti nelle medesime condizioni di pista ( negli ultimi 3 giri ) e di carico carburante. Vettel ha fatto 1’26”,5 Senna 1’26”,8 Massa 1′ 26″,9 Alonso 1’27”,1 Schumacher 1’27”,4 per non parlare di tutti gli altri che gli sono finiti davanti che stavano abbondantemente sopra il minuto e 28 secondi.
      Morale un pilota decente sarebbe finito almeno settimo, un pilota forte tipo un alonso, hamilton, button, schumacher, vettel sarebbe stato davanti alle ferrari. Se consideri che ha fatto quasi lo stesso tempo di vettel e ha dato 2 decimi ad alonso questo ti fa capire il potenziale che aveva…altro che metà schieramento.

      • Ale

        19 Ottobre 2011 at 16:26

        sono d’accordo, quoto

  10. ivan27

    19 Ottobre 2011 at 13:11

    La Renault ha fatto 6 punti in 5 gare da quando Heidfeld se ne è andato, su Senna ho dato subito la mia opinione negativa, anche dopo i punti di Monza.
    Sono contento perchè le prestazioni di Heidfeld ne escono rivalutate e perchè quel simpaticone di Boullier se la prende in quel posto!
    Renault non ha più niente da dire come team, gli basta vincere i mondiali come motorista quindi non illudiamoci che possano risorgere e tornare ai bei tempi di Alonso & Briatore.

    • Doc

      19 Ottobre 2011 at 16:00

      La renault non ha più quote e responsabilità nel team dall’inizio della scorsa stagione, è un team privato con investimenti dello sponsor Lotus Cars, che forse ha intenzione di aumentare la quota in futuro. il team è cliente renault come redbull

  11. ale_1

    19 Ottobre 2011 at 14:50

    Presumendo che diverrà Lotus a tutti gli effetti da tifoso direi… Rubens Barrichello, Robert Kubica e Bruno Senna 3a guida. Rubens Barrichello potrebbe aiutarlo…

    • Alexmah

      19 Ottobre 2011 at 17:18

      macchè barrichello..
      credo piuttosto prendano grosjean se proprio kubica non si riprende

  12. giovanni

    19 Ottobre 2011 at 15:35

    Forse dimenticate che comunque HEIDFELD è arrivato 3° in Malesia!!!
    E che era davanti a Petrov in classifica quando l’hanno licenziato!

  13. ale_1

    19 Ottobre 2011 at 16:44

    si ma le macchine hanno bisogno di sviluppo.

  14. Alexmah

    19 Ottobre 2011 at 16:51

    mi sa che il nostro caro Bruno Rosset se la gioca con karthikeyan e chandhok in quanto a qualità..

  15. michele

    19 Ottobre 2011 at 16:58

    Io credo che tu zio tutto si poteva immaginare, ma che tu un giorno avresti avuto il suo stesso capellino Lotus-renault, questo non lo so, ..ma credo mai.
    Fagli onore Bruno!

  16. Roman

    19 Ottobre 2011 at 17:28

    Bruno Senna è un pilota che a mio avviso è valido in qualifica. Se ci facciamo caso l’anno scorso è stato quasi sempre più veloce dei suoi compagni (compagni che però si chiamavano Chandok e Yamamoto e che quindi fanno poco testo), e quest’anno tre volte su cinque è stato più veloce di quel Petrov, che in fatto di giro secco era andato sostanzialmente meglio di Heidfeld.
    In gara però proprio non ci siamo. Tende a perdere consistenza: in Belgio si era qualificato benissimo ma alla prima curva ha rovinato tutto, a Monza ha raccolto un paio di punti, a Singapore aveva una Renault che proprio non andava, ma nelle ultime due uscite è lui a non essere stato convincente.

    Io credo che in ottica futura,la Renault farebbe bene a puntare su Romain Grosjean. Il francese in questa stagione da GP2 ha ampiamente dimostrato di non essere più il pilota talentuoso ma inconcludente e spesso pasticcione del 2009. A me ora pare un pilota ugualmente veloce ma con quella dose di intelligenza e propensione a stare lontano dagli incidenti che prima non aveva. Senza contare che se esordisse l’anno prossimo potrà contare su 4 giorni di test pre campionato che gli gioveranno.

  17. lorenzo

    19 Ottobre 2011 at 17:50

    le ultime 2 gare sono state abbastanza disastrose sì (suzuka e korea) , A singapore la renault non andava proprio (e si è tenuto petrov dietro di 30 secondi).

    Vedremo cosa combinerà nel resto della stagione , se riuscirà a portare punti alla renault in questi 3 appuntamenti restanti credo proprio verrà confermato.
    se continuerà nelle pessime prestazioni delle ultime 2 gare ho i miei dubbi.

    Di certo si gioca la sua carriera in queste gare , dovrà dare il massimo.

    • heidfeld

      19 Ottobre 2011 at 19:50

      a singapore è arrivato ultimo e non penultimo solo perchè a petrov non funzionava il kers in gara..per la precisione…a meno che vuoi considerare in gara anche le ultime 3 vetture che oggettivamente sono di una categoria a parte visto che i distacchi li misurano non in centesimi o decimi, ma in secondi!!

  18. Turez

    19 Ottobre 2011 at 19:43

    Io sono stato 1 dei primi che ha spiegato a tutti che non stiamo parlando di Bruno Lalli Senna..e non di un certo Ayrton..tutti a gridare al fenomeno.Detto questo un sedile per il prossimo anno lui lo può trovare..sponsor e il nome lo aiutano moltissimo..altri come Pantano e Valsecchi possono stare benissimo a casa..giusto?

    • Talos

      19 Ottobre 2011 at 20:49

      Per questa F1 è meglio un qualsiasi Bruno Lalli in pista e un Filippi lontano in giro da qualche parte in qualche campionato che non conta niente…

  19. ramon

    21 Ottobre 2011 at 18:23

    aspettiamo e poi si verdra…inutile fare dei si e dei ma….. Il tempo dira se merita la f1….:…….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati