Racing Tyre System Pirelli: L’anagrafe virtuale degli pneumatici di Formula 1

Racing Tyre System Pirelli: L’anagrafe virtuale degli pneumatici di Formula 1

Per la raccolta dei dati durante le prove e le gare, Pirelli ha elaborato un sistema integrato, unico nel suo genere e senza precedenti in F1 per la sua completezza, che mette in connessione gli ingegneri Pirelli con le vetture, i Team e i tecnici della FOM. La piattaforma, sviluppata dagli esperti del dipartimento Information Technology della Bicocca, consente di monitorare le prestazioni, l’evoluzione in termini di usura e le modifiche subite dalle gomme durante il loro utilizzo in pista.

In particolare, il Racing Tyre System Pirelli contiene la carta di identita’ di ogni pneumatico fornito alle Squadre e ne traccia, come un’anagrafe aggiornata in tempo reale, ogni evoluzione, a partire dai materiali costruttivi fino alla fase di smaltimento a fine vita.

Il sistema mette in connessione le vetture, i pc dei Team e i tablet in dotazione ai tecnici Pirelli in pista con un server centrale, installato nel quartier generale Pirelli a Milano. L’RTS aggiorna durante le sessioni di prova e durante le gare le informazioni relative ad ogni copertura prodotta nello stabilimento Formula Uno di Izmit in Turchia. Il server centrale, infatti, riceve in una prima fase le informazioni legate al processo produttivo e alle verifiche di qualita’ in fabbrica, certificando l’identita’ e le caratteristiche di ogni pneumatico.

Successivamente, una volta che la gomma ha raggiunto il circuito di destinazione e viene montata sul cerchio, il sistema centrale raccoglie tutte le informazioni utili relative alla fase di montaggio degli pneumatici, quali le pressioni per andare in “battuta” (ovvero il range di pressione di montaggio ottimale), i pesi necessari alla bilanciatura e i dati dimensionali iniziali della copertura. Durante l’utilizzo, la monoposto trasmette i valori di pressione, temperatura, usura e degrado della gomma che vengono registrati dai tablet affidati agli ingegneri Pirelli.

Tali dati vengono correlati all’assetto della vettura e ai parametri telemetrici ricevuti dai Team e inviati al server centrale. La mole di informazioni raccolte è sempre consultabile in tempo reale dai tecnici Pirelli in pista e dai ricercatori del centro R&D di Milano, che effettuano immediatamente tutte le analisi e le proiezioni ritenute necessarie, inoltrandole poi ai Team.

Anche la FOM, che contribuisce all’implementazione del sistema fornendo i tempi sul giro di ciascun pilota, riceve in diretta da Pirelli alcune informazioni utili, quali le scelte di mescola montate su ogni vettura. Gli operatori del Formula One Management ritrasmettono poi tali dati alle TV accreditate, a sostegno delle telecronache.

I dati raccolti nel corso della passata stagione con il Racing Tyre System sono stati utilizzati da Pirelli per la progettazione e lo sviluppo delle gomme per il Mondiale 2012.

Il sistema si arricchira’ quest’anno di nuove funzioni quali l’analisi delle prestazioni nei singoli settori e dei tempi intermedi, in modo da avere una panoramica completa delle performance delle gomme in ogni fase. L’evoluzione del Racing Tyres System rendera’ possibili, inoltre, per la nuova stagione, l’elaborazione e l’invio in automatico e in tempo reale di report finali ai Team e agli stessi tecnici dell’R&D Pirelli. Infine, durante la stagione 2012 la misurazione della temperatura del battistrada delle gomme a fine sessione sara’ rilevata mediante uno speciale termometro (pirometro) dotato di sistema bluetooth in grado di trasmettere l’esito della misurazione direttamente ai tablet Pirelli e da questi al server centrale.

Racing Tyre System Pirelli: L’anagrafe virtuale degli pneumatici di Formula 1
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

7 commenti
  1. terminator

    26 gennaio 2012 at 12:34

    Spettacolo

  2. gemma

    26 gennaio 2012 at 13:26

    Ma le gomme usurate e già state utilizzate che fine fanno??

  3. red

    27 gennaio 2012 at 08:51

    mi sembra quasi un grande fratello cosi

  4. red

    27 gennaio 2012 at 08:53

    sopratutto se anche altre persone esterne al team possono avere accesso hai dati

  5. 75DHLA40

    28 gennaio 2012 at 08:28

    le gomme finite potrebbero essere usate per dar vita a pneumatici rigenerati ! le PIRENEW F1 !

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati