Pirelli vuole promuovere lo show in Formula 1, ma non vuole rischiare delle critiche

Pirelli vuole promuovere lo show in Formula 1, ma non vuole rischiare delle critiche

Pirelli ha confermato che proverà a contribuire allo spettacolo, nella Formula 1 del prossimo anno, ma ha anche detto di voler apparire come un produttore di pneumatici competente.

In Canada, durante la gara di quest’anno, le gomme fornite dalla Bridgestone si sono rovinate molto velocemente, contribuendo a una gara molto divertente.
Quella circostanza ha suggerito, approfittando dell’arrivo di un nuovo produttore di pneumatici, di utilizzare gomme che possano produrre gare come quella canadese.
Squadre e piloti di Formula 1 hanno fatto un primo assaggio delle Pirelli la scorsa settimana ad Abu Dhabi, ed hanno notato che mentre la mescola più dura si consuma velocemente, quella morbida era stranamente molto più durevole.

Il manager del reparto corse della casa costruttrice, Paul Hembery, ha spiegato come Pirelli abbia risposto alla richiesta che la scelta delle gomme influenzi lo spettacolo dei grand prix.
“Ci è stato chiesto di produrre pneumatici che migliorino lo show”, riferisce il quotidiano finlandese Turun Sanomat.
“Ma se fossimo criticati da team e piloti allora sì, porteremo alla gara successiva pneumatici più durevoli”, ha aggiunto Hembery.
L’ingegnere inglese, che parla anche un italiano fluente, ha spiegato che i team erano tutto sommato “molto entusiasti” del loro primo test con le Pirelli, e ha ridimensionato le valutazioni che vogliono le nuove gomme due secondi al giro più lente delle Bridgestone di quest’anno: “Non ha senso fare simili paragoni, a questo punto”.

Filippo Ronchetti

Pirelli vuole promuovere lo show in Formula 1, ma non vuole rischiare delle critiche
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. cosimo

    23 novembre 2010 at 17:20

    attendiamo questo “spettacolo”

  2. luca

    23 novembre 2010 at 18:32

    tortellini a maranello con ravioli alla salvia o al burro con cappellacci alla zucca e rigatoni alla parmiggiana,ecco maranello che cosa sta’ diventando,un agriturismo per i tifosi della ferrari,zampone di modena e lambrusco di sorbara,ecco la ferrari che cosa’ e’Tifosi ferrari rosicate e rosic ate e rosicate e rosicate sperando nel 2011 poi sara’ ancora rosicata e rosicata fino al 2012 e poi sra’ rosicata e poi ancora rosicata al ….ecc…. ravioli e zampone alla domenica…….li!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Jumpy

    23 novembre 2010 at 20:31

    bhe io preferisco i tortellini in brodo e il lambrusco piuttosto che vincere eh!!

  4. Enri

    24 novembre 2010 at 09:15

    C’è poco da fidarsi col tronchetto dell’infelicità….perchè se i nipponici della bridgestone erano gente tutto d’un pezzo che fornivano le stesse opportunità a tutti questi è capace che si facciano pagare le tangenti e offrire le mescole migliori al miglior offerente…

  5. chosa

    24 novembre 2010 at 11:33

    @ Enri

    e’ il primo dei motivi per essere contrari al monogomma, a meno di mettere le gomme in una cesta ed assegnarle casualmente…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati