Pirelli: Hembery, “Complimenti alla Red Bull per la gestione gomme e nella scelta delle strategie più efficaci”

Pirelli: Hembery, “Complimenti alla Red Bull per la gestione gomme e nella scelta delle strategie più efficaci”

Il pilota della Red Bull Sebastian Vettel conduce una gara perfetta in India, gestendo al meglio le gomme, e si laurea per la quarta volta consecutiva campione del Mondo, entrando così nella storia della F1. Vettel ha vinto con una strategia a due soste: partito con il P Zero Yellow soft, è passato già al secondo giro ai P Zero White medium, confermati anche nella sosta successiva, effettuata al 31° giro.

I primi dieci piloti in griglia hanno puntato su strategie-gomme differenti: sei hanno preferito partire con le soft, quattro con le medie. I primi pit stop sono stati effettuati già al primo giro (la Force India di Paul di Resta e la Toro Rosso di Jean Eric Vergne, entrambi passati dalla mescola morbida a quella media).

Il direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery, ha commentato: “La gestione delle gomme, caratterizzate da differenze prestazionali importanti, è stata in prima linea in questo vivace Gran Premio dell’India. Abbiamo visto strategie diversificate, non solo tra i team, ma anche all’interno delle stesse squadre. Il pit stop precoce di Sebastian Vettel è stata la conferma che egli era in grado di mettere in difficoltà anche coloro che avevano scelto la sua stessa strategia. Va detto che siamo un po’ delusi dal fatto che alcuni team hanno utilizzato le gomme per più giri di quanti ne avessimo raccomandati. Ma oggi conta soprattutto fare i complimenti a Sebastian Vettel e a Red Bull per il loro quarto titolo consecutivo: una conferma delle loro stupefacenti capacità, dimostrate lungo tutto il campionato, anche nella gestione-gomme e nella scelta delle strategie più efficaci”.

La strategia vincente:

La previsione di Pirelli per i 60 giri del Gran Premio dell’Inida era di due soste. Il suggerimento per la strategia più veloce era: iniziare con le soft, cambiare con le medie al secondo giro e completare sempre con le medie, dopo un secondo cambio al 28 giro.
E’ quel che più o meno Vettel ha fatto: si è fermato al secondo giro, come previsto da Pirelli, facendo l’ultimo stop al giro 31, 3 giri dopo quello previsto.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

10 commenti
  1. jack74

    27 Ottobre 2013 at 16:17

    quanto hanno pagato per farvi cambiare le gomme di inizio stagione ?

    • Emanuele

      27 Ottobre 2013 at 17:04

      Ahahahahahahahahaha

    • il mago della f1

      27 Ottobre 2013 at 17:25

      Un paio di casse di lattine….

    • atta387

      27 Ottobre 2013 at 17:36

      Vergognati Paul Hembery anche i complimenti gli fai dopo che gli avete fatto le gomme su misura, mi meraviglio che la pirelli ti tiene ancora o e daccordo anche lei?!!!!!! con le bustarelle? !!!!!

  2. kimi79raikkonen

    27 Ottobre 2013 at 18:15

    hembery sei un traditore! le nuove mescole e nuovi rinforzi in kevlar avete fatto peggiorare alla mercedes e ferrari!

  3. maxell

    27 Ottobre 2013 at 21:03

    complimenti a voi caro Paul Hembery,
    ottima figura di sportività e di serietà,dopo aver fornito coperture su misura e sotto il naso di tutti ci prendete pure per il culo?? in vita mia mai più monterò vostre coperture (tanto sò pure d’importazione!!)sarete pure inglesi ma vediamo che di ma(fia) ve ne intendete alla grande.

    VERGOGNA!!

    • Susan

      27 Ottobre 2013 at 23:23

      Cara pirelli x noi italiane/i le tue schifezze di gomme sulle ns auto nn li monterai maiiiiiiiiiii !!
      Alla luce di questo scandaloso 2013 le vs pseudo gomme potete tenervele …….. ecco una cosa di cui vergognarmi in questo momento e di essere italiana .

    • maxell

      28 Ottobre 2013 at 08:12

      Ok,
      adesso che Vettel ha vinto il mondiale,e Red Bull il costruttori,possiamo tornare alle carcasse 2013 per gli ultimi 3 gp?
      giusto per vedere come sarebba andata effettivamente se la F.1 fosse uno sport (ma é uno sport?) serio.

  4. Susan

    27 Ottobre 2013 at 23:28

    In questo momento mi spiace che la F1 nn sia come il calcio nel senso che x un rigore negato a volte le partite finiscono nel sangue , ecco questa stagione di F1 doveva finire cosi con pirelli in primis in un bagno di……. x quello che ha fatto .

  5. robbie2k

    28 Ottobre 2013 at 01:06

    Ed i complimenti della RB alla Pirelli per avergli servito il mondiale su un piatto d’argento dove sono?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

L’India vuole ancora la Formula 1!

La Formula 1 potrebbe tornare in India dal 2017
Anche se quella di quest’anno avrebbe dovuto essere l’anno sabbatico del Gran Premio d’India, dopo che la FIA ha stilato