Pagellonze del GP Italia

Commenti semiseri alla gara di Monza

Pagellonze del GP Italia

VOTO “INCLASSIFICABILE” CON TANTA VERGOGNA E VOGLIA DI SPEGNERE LA TV AI TIFOSI ITALIANI.

Qui c’è poco da essere semiseri. Ok l’atmosfera, ok la fiumana di gente sotto al podio, più unica che rara, ma nel momento in cui un pilota, nella fattispecie Chilton,esce di pista alla variante della Roggia, e nell’istante in cui scende dalla macchina al posto di partire applausi parte il coro “scemoooo scemoooo” c’è da strappare il contratto con Monza e non tornarci più per 15 anni. Cioè, stiamo parlando di un pilota professionista, che rischia la vita guidando a 340km/h il mezzo con quattro ruote probabilmente più impegnativo che ci sia, e per un errore (che capita anche ai campioni) si deve assistere a questa vergogna? Me li immagino quegli stessi geni che gridavano scemo, con la stessa Matiz o Punto 55 con cui sono arrivati in autodromo, in ingresso all’Ascari, come si metterebbero la loro utilitaria per cappello. E poi tutti a gridare, idiota però.

VOTO 4 ALLE TEORIE COSPIRAZIONISTICHE.

Non so se avete mai fatto una gara di kart tra amici. Ecco, già in quelle circostanze, dietro ad un volante, chiunque di noi si trasforma in un mastino da gara, e pur di battere gli amici sarebbe disposto a vendere un braccio od una gamba. Ecco, mi volete far credere (e qualcuno l’ha pensato seriamente) che il buon Nico, per rimediare allo sgarbo di Spa, abbia gentilmente fatto finta di arrivare lungo (per due volte) per cedere la posizione al compagno? Cioè, stiamo parlando di un pilota di Formula 1 che si gioca il mondiale, non di una domenica pomeriggio passata a pettinare le bambole di Hello Kitty. C’è da dire, però, che dal muretto box, non appena Rosberg arrivava lungo, sembravano quasi essere contenti. Che tifino spudoratamente per Hamilton?

VOTO 10 A FELIPINHO MASSA, CHE HA GIA’ CAPITO TUTTO DALLA VITA.

Il povero pargolo era lì, sbadigliante ed annoiato in braccio alla mamma, davvero poco interessato al babbo che finalmente tornava sul podio, ma all’improvviso, non appena è arrivata la giornalista di Sky, Federica Masolin (lascio a voi i giudizi…), si è improvvisamente animato, con uno sguardo finalmente vispo e penetrante, non verso il podio però, ma verso la giornalista che stava intervistando la madre. Che il figlio di Felipe abbia già capito come funzionano le cose? Il sospetto è più che legittimo.

VOTO 4,5 A STELLA BRUNO VERSIONE STRATEGA.

Prima Rosberg, ora Vettel, per la povera giornalista Rai le interviste a fine gara stanno diventando un appuntamento fisso per dei battibecchi con i piloti. Dopo domenica si vocifera la probabile assunzione di Stella al muretto Red Bull, su espresso ordine di Vettel. Pare che il povero Seb abbia visto in Stella la luce per uscire da quest’incubo in cui viene continuamente sbeffeggiato dal compagno Daniel Ricciardo. Sbeffeggiato sì, ma per il momento senza segni di risveglio.

Gianluca Mauriello

Leggi altri articoli in Pagelle

Lascia un commento

5 commenti
  1. Ele (mclaren)

    11 Settembre 2014 at 20:49

    Povera Stella!

    • stefanoabbadia

      12 Settembre 2014 at 07:43

      in ordine le mie valutazioni..ma in tono serio non semiserio o sarcastico:

      punto 1 …Chilton…non parliamo di un vero pilota che rischia la vita a 340km/h…a mio avviso di un pilota a mio avviso raccomandato…che nulla dovbrebbe centrare con la F1…poi che insultare sia sbagliato oltre che maleducato è sicuro..ma questo a mio avviso non merita di essere li..quindi nemmeno gli applausi…

      punto 2 Teorie su cospirazione…beh…è stato abbastanza palese che si è solo posto in essere l’accordo stabilito dal team…Nico ha voluto far vedere che era al limite e aveva qualche problemino gia ad inizio gara quando senza rischiare nulla è andato dritto..senza spiattelalre e null’altro..in totale sicurezza nel punto più sicuro..poi per non destare troppi sospetti (??) e concretamente rispettare l’accordo…è andato nuovamente dritto…dai su.. nell’ambiente tanti hanno commentato cosi..anche gente competente dai..su…cmq va bene cosi.

      Punto 3 ..figlio di Felipe..beh ste cose le lasciamo a Novella 2000..no comment

      Punto 4 Stella Bruno… beh…se non erro è la sorella dell’Ing Bruno ..se non erro..e mi domando…è vero o no che esiste il nepotismo in F1?

      che pregi ha la Stella per svolgere quel mestiere in F1? ..e quindi arriva pure il fratello?…tutti e due per puri meriti o..o…conoscono qualche amico?..mah..nel dubbio..rimano della mia idea..magari mi sbaglio!!!!

      • fasaby

        12 Settembre 2014 at 11:58

        Stella Bruno e l’ing. Bruno nonostante il cognome uguale non hanno il minimo grado di parentela…lo affermò lo stesso ing. Bruno a domanda specifica che gli venne fatta.

  2. Dariok

    11 Settembre 2014 at 21:33

    boh….

  3. grippato

    12 Settembre 2014 at 12:31

    Per me, siccome chilton è un pirla che è lì per soldi e nessuno l’ha obbligato a fare un mestiere così ingrato e bistrattato come “il pilota di Formula 1”, il coro, non dico che sia giustificato, ma a me ha fatto solo ridere, nessuna vergogna.
    Dopotutto, se Vettel poteva permettersi di “insultare” karticoso…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Wolff critica i fischi a Rosberg

Per il dirigente Mercedes il tedesco saprà comunque reagire al meglio
Costretto a sentire per la seconda volta consecutiva fischi di disapprovazione ad indirizzo del “suo” Rosberg reo di essersi comportato