Monza, Capelli: “Non ci alterneremo con Imola”

Uno degli scenari per mantenere il GP d'Italia vede l'alternanza tra l'impianto brianzolo e quello emiliano

Monza, Capelli: “Non ci alterneremo con Imola”

Il futuro di Monza e della Formula 1 continua a essere delicato come una bolla di sapone. Nonostante i contatti tra l’Autodromo Nazionale di Monza e Bernie Ecclestone, come dichiarato dallo stesso Patron del Circus, siano ancora in stallo tanto che nella trattativa si sarebbe inserita pure Imola, la convinzione comune è che a Monza nessuno abbia intenzione di farsi soffiare la Formula 1.

Uno dei possibili scenari, volti a mantenere il regolare svolgimento del Gran Premio d’Italia, vedeva l’alternanza tra l’impianto brianzolo e quello emiliano, una opzione che è stata fortemente negata da parte dei vertici dell’Automobile Club Milano attraverso la voce di Ivan Capelli. “Il nostro obiettivo è quello di mantenere il Gran Premio d’Italia a Monza, e non possiamo fare a meno di farvi notare che nel 2022 festeggeremo il centenario della pista – ha commentato Capelli ai colleghi di Pitpass – Ad oggi, non abbiamo ricevuto da parte dei vertici di Imola nessuna comunicazione ufficiale a riguardo dei loro piani futuri. Tuttavia l’alternanza è un’opzione che non ci sembra corretta“.

Con l’avvicinarsi alla classe Regina del Motorsport di molte economie emergenti, sostenute dai rispettivi governi, quello di Monza non è l’unico tracciato storico che rischia di dover salutare la Formula 1. La stessa, e triste, sorte è toccata, già quest’anno al Gran Premio di Germania che non si disputerà nel 2015, ne al Nurburgring e tanto meno ad Hockenheim. Capelli ha tenuto a sottolineare che il suo apparente rifiuto a negoziare con i vertici di Imola, non è però una scelta definitiva: “Noi ci muoveremo nell’interesse dello sport in primis. Se l’alternanza con l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari rappresenterà l’ultima strada percorribile, arrivati a quel punto, arriveremo a considerarla”, ha concluso.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. morriss

    morriss

    25 Giugno 2015 at 11:03

    che tristezza vedere lapidata la storia della F1 stessa, circuiti che ne sono la leggenda cancellati e come monza stessa ne rischia la sopravvivenza. Posso solo fare gli auguri ad ivan che stimo tantissimo come commentatore (forse 1 po meno come pilota ma non me ne voglia) di riuscire a salvare almeno questo gp dalla catasrofe dei circuiti storici della F1 scomparsi in nome del dio denaro!!!

  2. morriss

    morriss

    25 Giugno 2015 at 11:29

    auguri vivissimi ad ivan e sperare che riesca nel suoi intento in nome dello sport automobilistico! Anche stavolta il moderatore ha pensato bene che cio che dico non è di suo gradimento. Pazienza! l importante è riuscire a salvare almeno monza da questa deturpazione di storia e leggenda motoristica quale la F1. Ivan in tanti anzi tantissimi sono con te!!!

  3. lucaraikkonen

    25 Giugno 2015 at 14:59

    Purche i milioni vengano dai privati, capisco l’indotto ma se organizzare il gp provoca piu debiti che guadagni come si potrebbe giustificare una richiesta di soldi pubblici in questo momento? Spero vivamente che qualcun altro possa aiutare o monza o imola.

    • morriss

      morriss

      26 Giugno 2015 at 03:21

      ovviamente non devono essere toccati i soldi pubblici, ma forse solo ivan non puo bastare a salvare il gp, credo che se ci fosse ancora il grande Enzo, parlerebbe con bernie dicendogli “togli monza dai gp ed io tolgo la ferrari dalla F1 ti conviene?” A mali estremi ci vorrebbero estremi rimedi!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati