Mercedes: ecco la prima immagine del motore turbo di F1 per il 2014

"I motori di nuovo protagonisti in F1"

Mercedes: ecco la prima immagine del motore turbo di F1 per il 2014

Mercedes-Benz ha svelato la prima immagine del suo motore di F1 per il 2014. Si tratta di una delle nuova unità V6 turbo da 1.6 litri che saranno introdotte in F1 per regolamento dall’anno prossimo. Lo sviluppo dell’unità Mercedes continua il suo sviluppo nella factory di Brixworth e ora possiamo averne un assaggio con la prima immagine ufficiale.

Andy Cowell, managing director di Mercedes-Benz High Performance Engines, ha dichiarato che i timori degli appassionati legati al sound dei nuovi V6 sono infondati: “I motori faranno un bel rumore. La frequenza sarà più alta e, con il turbocompressore che gira a 125.000 giri il sound sarà forte. Durante i test al banco si avverte che il motore non è affatto silenzioso e sono invece necessari dei tappi per le orecchie. Ci saraà una nuova qualità per le corse. I piloti dovranno essere riflessivi ed ottenere il massimo dalla vettura. I motori avranno più coppia, soprattutto in uscita dalle curve. Le vetture avranno più potenza che grip in uscita dalle curve, un qualcosa che divertirà tutti. La F1 tornerà al vertice in termini di nuove tecnologie, esattamente quello che vogliono i fans”.

“I motori torneranno protagonisti, quanto lo sapremo solo nel 2014” ha aggiunto. “Sicuramente avranno più influenza”.

I nuovi motori avranno 750 cavalli come gli attuali ma gran parte di essi arriverà dai sistemi di recupero dell’energia.

L’attuale KERS fornisce 80 cavalli per 6,7 secondi al giro, mentre i nuovi KERS forniranno 161 cavalli per 33,3 secondi al giro: “Oggi è difficile essere veloci senza KERS, nel 2014 sarà impossibile correre senza KERS”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

43 commenti
  1. Federico Barone

    11 Gennaio 2013 at 18:09

    Primi!

    E sembra pure molto bello. Hamilton si starà sfregando le mani… 🙂

    • reaper

      11 Gennaio 2013 at 20:32

      ha l’aspetto di un classico 6 cilindri a V, se poi sei affascinato dalla cassapanca in carbonio montata sopra allora….

    • Federico Barone

      12 Gennaio 2013 at 05:52

      Diciamo che non era un commento tecnico e che non era veramente da prendere sul serio…

      Comunque anche per coloro che progettano motori od altri particolari meccanici l’aspetto estetico ha la sua importanza, non solo quello (primario) funzionale. Certo è minima, ma ce l’ha.

      Forse non s’è capita la leggerezza del mio messaggio… 🙂

  2. jack74

    11 Gennaio 2013 at 18:19

    l’aspetto non vuol dire nella , puo’ essere anche tondo l’iportante e’ che funzioni bene

  3. Vincenzo

    11 Gennaio 2013 at 18:55

    Bello da vedere, molto compatto in seguito vedremo come saranno il Ferrari e il renault a proposito chissà se avranno ancora bisogno dei serbatoi supplementari.

  4. luciano

    11 Gennaio 2013 at 18:56

    non vedo l’ ora che iniziano le polemiche su dispositivi che aumentino la pressione premendo un tasto 😀

  5. gtv916c

    11 Gennaio 2013 at 19:31

    saranno regolari questi sistemi. Il limite non è sulla pressione del turbo ma sul flusso istantaneo di benzina in uscita dal serbatoio (max 1 litro/ora) e max 2 litri di benzina fuori dal serbatoio.

    • gtv916c

      11 Gennaio 2013 at 19:32

      …erano 100 litri ora…mi è partito un colpo

    • luciano

      11 Gennaio 2013 at 19:55

      non intendevo dire che saranno illegali… ma è una cosa sulla quale si po giocare faclilmente, e che potrebbe essere usata anche nelle auto di serie.. a differenza di scarichi soffianti ecc… qui si può fare innovazione,e sopratutto sarà un variabile in piu..

  6. mingo57

    11 Gennaio 2013 at 20:06

    La fine della F1
    Motori sei cilindri 1600.
    Ora anche la Tata potrà permettersi di fornire motori alle scuderie.

    • antonio

      11 Gennaio 2013 at 20:58

      guarda che si è corso anche con motori molto più piccoli di 6 cilndri 1600…quindi dov’è il problema?

    • gtv916c

      11 Gennaio 2013 at 22:12

      Saranno delle bestie, con una coppia max (mostruosa) intorno a 10000 giri e allungo fino a 15000. potenzialmente saranno anche più di 750 cavalli, se lavorano bene. Non vedo l’ora. E comunque in formula 1 negli anni 50 hanno anche corso i 750 sovralimentati, quindi anche la smart poteva permettersi di fare un motore da formula 1 😉

  7. giuseppe91

    11 Gennaio 2013 at 20:22

    Finalmente per la stagione 2014 ci saranno dei cambiamenti radicali nell’ambito delle prestazioni
    delle monoposto e anche l’introduzione dei gran
    premi della Russia, New Jersey e Thailandia ottimo.

    • giuseppe91

      11 Gennaio 2013 at 20:43

      scusate Thailandia entrerà nella stagione 2015

  8. jack74

    11 Gennaio 2013 at 20:59

    sarebbe bello sentire anche il suono oltre che l’immagine 🙂 sono curioso di sentire come ruzzano quei motori anche se preferisco l’atmosferico….

  9. gtv916c

    11 Gennaio 2013 at 22:19

    E comunque in foto c’è il vero motivo, a mio avviso, che ha spinto Hamilton alla mercedes. Si, va bene i soldi in più (ma glieli davano in anche McLaren) va bene le coppe originali che alla fine prendono solo polvere sullo scaffale: secondo me mercedes e ferrari domineranno il campionato 2014 proprio per il vantaggio di inserire questi mastodonti in modo ottimale nelle vetture.

    • The Stig

      11 Gennaio 2013 at 22:44

      Concordo in pieno. Vedo che ci sono ancora commenti degni di nota su questo sito.

    • Federico Barone

      12 Gennaio 2013 at 05:49

      Io sinceramente non vedo perchè Ferrari e Mercedes debbano essere in vantaggio su Red Bull, McLaren e forse Lotus. Fondamentale è capire al meglio il regolamento tecnico e sfruttarlo al massimo. I teams sopracitati sono – non mi sembra di doverlo sottolineare – tecnicamente all’avanguardia ed hanno le carte in regola per primeggiare comunque.

      Gli “assemblatori” hanno vinto anche in passato (McLaren e Williams) quando si trattava di teams all’avanguardia.

      Sinceramente non credo che Ferrari e Mercedes abbiano un vantaggio.

      • Max

        12 Gennaio 2013 at 11:16

        Chi pensa che la RB sara’ svantaggiata da questo motore avra’una brutta sorpresa 😉 poi continuo a leggere di hamilton,guardate che c’e’ un articolo anche ultimamente che la mclaren fa presente che non e’ stato Hamilton a volersene andare,ma e’la scuderia che non ha fatto nulla per tenerselo. almeno che non abbia capito un tubo dell articolo 🙂

      • gtv916c

        12 Gennaio 2013 at 18:38

        “Newey expects engine performance to become dominant differentiator from 2014″
        http://www.autosport.com/news/report.php/id/101865
        …come un presentimento di una brutta sorpresa.

      • Federico Barone

        12 Gennaio 2013 at 19:32

        Max, a proposito di Hamilton; io credo che la separazione sia stata la conseguenza di un rapporto deteriorato sotto certi aspetti, ma entrambe le parti alla fine hanno fatto la scelta che volevano. Se la McLaren avesse voluto tenerlo a tutti i costi, avrebbe fatto un’offerta migliore, se Hamilton avesse voluto restare l’avrebbe fatto. Penso che lui abbia bisogno di attenzioni e credo che con Whitmarsh ne abbia meno che con Dennis. È quasi una questione sentimentale, secondo me. Alla Mercedes l’hanno accolto a braccia aperte facendo tante promesse (soprattutto d’impegno).

        Io credo che nessuno abbia colpa e che la separazione fosse inevitabile. Li voleva andarsene e fare qualcosa di nuovo, cercando altre motivazioni. Ed il team aveva le proprie priorità.

        Nessuno è il buono e nessuno è il cattivo, direi…

    • gtv916c

      12 Gennaio 2013 at 09:39

      Non mi riferivo al fatto di inserire fisicsmente in vettura il motore ma soprsttutto come sinergia motore/resto rispetto alla sensazione diffusa che il powertrain avrà un peso relativo maggiore (vedremo quanto) rispetto al resto della vettura, aerodinamica inclusa

  10. Raphael

    12 Gennaio 2013 at 01:15

    Il giocattolo per i bimbiminkia…..
    Incredibile come si è caduti in basso.

  11. jack74

    12 Gennaio 2013 at 11:12

    ragazzi io sono amante dei motori e il suono che fa la ferrari e’ inimitabile pero’ alla fine che cosa vogliamo ??? vogliamo vincere no ???
    storicamente la renault ha sempre avuto problemi ad essere subito competitiva coi motori , vi ricordo tutte le storielle che si sono inventati per alla fia per poter spremere qualche cv ( vedi scusa affidabilita’ ) poi loro devono adattare il motore a molte auto mentre gli altri avendo squadre principali hanno l’obbiettivo primario di far funzionare bene le loro auto……vi ricordo comunque che il progetto va avanti dal 2008 quindi siamo su una struttura che sta arrivando alla fine dello sviluppo , questo implichera’ una totale riprogettazione nel 2014 , il ciclo di 4 anni e’ finito’ , per il 2013 stanno portando avanti una vettura ormai plafonata e non e’ detto che lo stiano facendo anche gli altri…

    • Pennywise

      12 Gennaio 2013 at 12:53

      Con queste regole non ci sarà differenza tra un motore di un marchio e l’altro.. è tutto imposto da regolamento e le poche cose libere diciamo che non implicano ricerca rivoluzionaria. Bisognerà solo vedere se riusciranno subito ad avere la massima affidabilità

      • jack74

        12 Gennaio 2013 at 13:26

        penny con tutte le richieste che ha fatto la renault dal 2006 ad oggi vorrei propio sapere quanto sono migliorati rispetto agli altri con la scusa dell’afidabilita’ , se la regola era quella di congelare il motore se il loro si rompe e’ un problema loro , vuol dire che accuseranno ritiri e basta dovevano pensarci prima punto….invece ne hanno approfittato per trarne vantaggio

      • gtv916c

        12 Gennaio 2013 at 13:28

        Ecco un vero esperto. Si vede che il regolamento 2014 per te non ha più segreti. Bisogna dirlo subito a Martinelli che invece pensa esattamente l’opposto.

    • gtv916c

      12 Gennaio 2013 at 18:51

      Anche i problemi avuti in Renault sono un ulteriore elemento. Al di la del tifo, penso che la gerarchia più plausibile sarà 1.Ferrari, 2.Mercedes 3.Renault, ma non ci scommetterei un centesimo perché si parte veramente da zero.

    • Federico Barone

      12 Gennaio 2013 at 19:34

      Io ho una grande considerazione per la Renault, come motorista… non credo siano dei pivelli e non sarei sorpreso se fossero davanti.

    • gtv916c

      12 Gennaio 2013 at 20:22

      Una cosa appare certa: passeremo dalla guerra aerodinamica estrema del muso e degli alettoni alla guerra aerodinamica estrema dello spray di gocce di benzina dentro la camera di scoppio. Se prima c’era la speranza di seguire le evoluzioni tecniche in quanto visibili, adesso, se nessuno ce le viene a raccontare, difficilmente capiremo realmente le novità e gli sviluppi sotto il cofano.

      • Federico Barone

        15 Gennaio 2013 at 06:46

        Io penso che i motori saranno (almeno inizialmente) più importanti di prima. Ma sarà sempre l’aerodinamica a farla da padrone. E Newey lo sa, quel furbone… 😉

        Il regolamento le dà troppa importanza, comunque. Ma questo lo scrivo indipendentemente dal fatto che Newey ce l’abbiano gli avversari. A me interessa semplicemente avere più equilibrio fra diversi fattori che contribuiscono alla competitività di una vettura: pilota, gomme, aerodinamica, motore, meccanica. Questo è saltato e non esiste più. Se il tecnico sbaglia il progetto, il pilota può fare ben poco…

        Il discorso è comunque molto più complesso di così.

      • gtv916c

        15 Gennaio 2013 at 14:49

        L’aerodinamica è ovviamente importante ma, come fattore di differenziazione, probabilmente avrà un’incidenza minore perchè di fatto è praticamente “congelata” a livello regolamentare. E’ un po’ quello che è successo per i motori dall’introduzione del v8 2,4L. E’ da un bel po’ di tempo che il reparto motori è livellato e dobbiamo fare uno sforzo di memoria per tornare ai tempi di monopoli motoristici, ma ci sono stati, addirittura differenze di prestazioni basate sulla benzina (Elf). Non darei da subito per spacciata l’eventualità che i motori possono diventare un differenziale, in quanto c’è molta libertà non solo in termini di potenza pura. Basti pensare che gli attuali motori in uscita di curva farebbero “sgommare” le monoposto per la coppia che hanno. Pensa che vantaggio per prestazione e usura gomme gestire al meglio questa coppia con tutti i gingilli che compongono l’ERS.

  12. carlopower

    12 Gennaio 2013 at 13:05

    Molto bello,Ma sarà anche competitivo e affidabile?,Staremo a vedere sti motori di merd@,spero che durino poco.

  13. go_webber

    12 Gennaio 2013 at 15:08

    fa shittare quel motore!

  14. tolanto

    12 Gennaio 2013 at 17:34

    questa è una delle notizie più inutili che abbia mai sentito

  15. gtv916c

    12 Gennaio 2013 at 18:35

    “Newey expects engine performance to become dominant differentiator from 2014”
    http://www.autosport.com/news/report.php/id/101865
    …ho come la sensazione che qualcuno si stia aspettando una brutta sorpresa.

    • gtv916c

      12 Gennaio 2013 at 18:39

      si, lo so, commento doppio…

      • The Stig

        12 Gennaio 2013 at 23:18

        Meglio un doppio commento utile che cento di quelli poco sopra del tuo….

    • jack74

      13 Gennaio 2013 at 00:00

      gtv metti l’articolo in inglese , perche non celo traduci tu ???

      • gtv916c

        13 Gennaio 2013 at 09:23

        Ragazzi, c’è il traduttore di google. Parla di Newey che teme , viste le regole stringenti sullo chassis, che la prestazione del motore potrebbe diventare una differenziazione dominante nel 2014. In sintesi Newey dice che le prestazioni dei motori saranno sensibilmente differenti e tutti i team che monteranno il miglior motore staranno davanti anche ai top team col motore peggiore e chiaramente Newey teme che ciò si trasformi da un campionato di team ad un campionato di costruttori del motore.

    • gtv916c

      13 Gennaio 2013 at 11:58

      La Mercedes ha ospitato a Brixworth un gruppo di giornalisti che hanno potuto non solo vedere vedere e sentire i nuovi motori turbo.
      Chi lo ha sentito dice che il suono non risente molto del numero dei cilindri e dei 3.000 rpm in meno e anche il turbo si fa sentire.
      Qui c’è un’altra foto…
      http://www.formula1news.info/wp-content/uploads/2013/01/Nuovo_motore_mercedes_v6_2.jpg

  16. jack74

    13 Gennaio 2013 at 11:47

    ahahaha si caga addosso perche i lattinari non sono capaci di farselo il motorello ??? poverini che pena , fanno quasi tenerezza non trovate 😀

    • bosco

      14 Gennaio 2013 at 11:29

      Sai com’è eh, il mondo non è solo quello che vedi nei cartoni animati (che credo tu guardi ancora!) Il marketing va oltre a queste cose e la redbull lo sa bene e per questo non le conviene assolutamente iniziare a costruire motori ma è più conveniente prenderlo già fatto fosse pure anche della ferrari perchè così razionalizzi il budget in ogni settore di sviluppo della scuderia!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Focus F1

F1 | Vettel-Mercedes: pro e contro

Il nostro Piero Ladisa ha analizzato gli aspetti positivi e quelli negativi sull'eventuale passaggio del tedesco alla corte della Stella
Del domani non c’è certezza. Lo sa molto bene Sebastian Vettel che a fine 2020 si ritroverà, almeno per il