Lowe: “Per la McLaren è stato il peggior inverno in 20 anni”

Lowe: “Per la McLaren è stato il peggior inverno in 20 anni”

Il periodo tra febbraio e marzo è stato “il peggiore che ho vissuto in 20 anni alla McLaren”, ha affermato Paddy Lowe, direttore tecnico del team.
Lowe si riferisce alla stagione di test invernali del team di Woking, in cui la monoposto 2011 si dimostrò non solo lenta ma anche decisamente inaffidabile, mentre i tecnici insistevano con un sistema di scarichi così complesso da essere rinominato “polipo” (“octopus” in inglese).
Con la vittoria di Hamilton a Shanghai, ora ha potuto confessare che anche la stagione 2009 era iniziata davvero male.
“Ma quest’anno è stato ancora peggio, perchè nel 2009 il problema era solo la velocità. Negli ultimi test di Barcellona le nuove componenti non hanno funzionato e la macchina si confermò inaffidabile.”
Su ordine di Martin Whitmarsh, la McLaren mise da parte gli scarichi “octopus” per indirizzarsi verso la soluzione scelta dalla Red Bull.
“Dopo la prima sessione a Melbourne mi sono sentito sollevato”, dichiara Lowe.
E due gare dopo, Lewis Hamilton ha vinto il primo GP della stagione battendo Sebastian Vettel.
“Questa monoposto… non avete idea di quanto male andava… siamo restati calmi, ma eravamo davvero preoccupati”, ha commentato Hamilton.

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

16 commenti
  1. longman

    21 Aprile 2011 at 14:26

    “Questa monoposto… non avete idea di quanto male andava… siamo restati calmi, ma eravamo davvero preoccupati”, ha commentato Hamilton.

    Speriamo che anche in Ferrari si faccia tesoro di quanto accaduto alla McLaren nalla speranza di poter raddrizzare una monoposto poco degna di questo blasone, ed una stagione iniziata nel segno dello sconforto piu’ totale, forse anche peggio del 2009.

  2. laro

    21 Aprile 2011 at 14:37

    ma perché la mclaren riesce a recuperare 1”5 e la ferrari no??

  3. FRANCESCO

    21 Aprile 2011 at 14:56

    Perche alla mclaren fanno i ricopioni in ferrari non sono neanche capaci!

  4. pierpiero

    21 Aprile 2011 at 15:10

    Bisogna dire che probabilmente in McLaren hanno anche avuto una botta di fortuna, non sempre succede di riuscire a rimediare a una situazione negativa così velocemente e con un unico (seppur grosso) cambiamento alla vettura. Ciò che veramente suscita ammirazione allora è più che altro il grande spirito, la caparbietà e la lucidità dimostrate in un momento molto complicato.

  5. Beppe (tifoso RedBull)

    21 Aprile 2011 at 15:20

    Nessuno si ricorda quel musetto ridicolo a Barcellona di qualche mese fa?
    Comunque non resta altro che complimentarsi con il team inglese.
    La Ferrari!!! Ricordiamo che lo scorso anno finì la stagione in progressione al contrario dalla Mclaren quindi quest’anno è presto per previsioni o isterismi generali.

    Beppe

  6. Y3ll0w

    21 Aprile 2011 at 15:22

    Fortuna? Non credo che esista la fortuna nella progettazione di una monoposto, anche quando si tratta di apportare pesanti modifiche.
    Se l’ambiente è positivo e gli ingegneri (capaci) messi nelle condizioni di poter lavorare, le cose funzionano quasi sempre.

  7. Luca89

    21 Aprile 2011 at 15:33

    Io mi chiedo solo una cosa.
    La Ferrari ha utilizzato due gallerie del vento (quella di proprietà e quella Toyota, a Colonia), ha fatto 1551 giri di test per un totale di 6930 km.
    In questi test hanno continuamente testato gomme e aerodinamica.
    La monoposto sembrava anche veloce.

    Ma io mi chiedo: come hanno fatto ad accorgersi solo dopo 3 gare che c’è stato un problema in galleria del vento??

  8. LucaR

    21 Aprile 2011 at 15:50

    @laro, Francesco

    La macchina era nata bene, il problema erano gli scarichi: avevano sviluppato un sistema l'”Octopus” che era molto innovativo ma urtroppo non funzionava, facendo perdere carico al retrotreno della monoposto. La complicazione era data però dal fatto che la Mp4-26 è una macchina innovativa anche per l’aereodinamica delle fiancate e dunque, quando hanno visto che c’era poco carico al retrotreno, hanno temuto di aver sbagliato tutta l’aereodinamica del corpo vettura! fortunatamente per loro non è stato così, e una volta sistemati gli scarichi (copiare quella della Red-Bull ha però richesto un po’ di tempo) si sono rimessi in forma, pur avendo perso un po’ troppo tempo in inverno per via appunto del sistema Octopus!

    @pierpiero:

    la fortuna quindi non esiste, il fatto che avevano azzeccato la macchina(scarichi a parte)!

  9. LucaR

    21 Aprile 2011 at 15:58

    @Luca89

    Io m’interrogherei sulle indicazioni dei piloti. Non a caso Michael Schumacher si sapeva a che punto era la monoposto e gli avversari.
    Per di più la rimonta prestazionale della Mclaren, mi ricorda quella della ferrari nel 1998; forse tu eri troppo piccolo, ma in quell’anno abbiamo visto le Mclaren imprendibili nelle prima 2 gare, poi magicamente, nella terza gara la Ferrari con un certo Schumacher ha vinto il gp di argentina….se non fosse stato per lui avrebbero fatto terzo con irvine e Hakkinen avrebbe vinto il terzo gp consecutivo!

    …esattamente come Vettel avrebbe fatto, senza quel Fenomeno di Lewis!

  10. Alex

    21 Aprile 2011 at 18:01

    @Y3ll0w
    Ha ragione Y3ll0w: in un ambiente giusto e con un atmosfera positiva gli ingegneri e i tecnici lavorano kmeglio. GRANDE McLaren! Miglior team di sempre! Domenicali: prima di accusare, i tecnici che lavorano in Italia, la galleria del vento, ecc, ecc, guardati allo specchio. Sei Tu che devi mettere la Tua gente in condizione di esprimersi al meglio.

  11. MC-Nicky69

    21 Aprile 2011 at 23:44

    Beh di inverni negativi la mclaren ne ha avuti veramente tanti!
    Basta ricordare il 2004 quando oltre a un inverno disastroso anche la prima parte della stagione è stata orribile con il motore di raikkonen sempre in fiamme!
    Però nella seconda parte della stagione sono sempre riusciti a recuperare!
    Quest’anno invece sono stati molto più rapidi e sono già competitivi fin dalla prima gara!
    Tanto di cappello al team di Woking!

  12. Schumi91

    21 Aprile 2011 at 23:49

    L unico difetto della 26 era lo scarico octopus una volta rimediato a quello abbiamo visto una macchiba conpleta e rivoluzionaria tipica di woking.. Il progetto nn è mai stato sbagliato a differenza di quello della ferrari..un f10 kn il muso un pó + alto..o sbaglio ragazzi??

  13. matteo

    22 Aprile 2011 at 12:38

    la MecLaren a saputo reaggire ,e di una cosa son sicuro appena riusciranno a mettere appunto il sistema Octopus, sara tutta un altra storia!!!!!

  14. uiu

    23 Aprile 2011 at 10:04

    @matteo
    Italian is not for you

  15. maxfunkel

    24 Aprile 2011 at 12:04

    Certo che se la McLaren andava così male e poi è risorta, speriamo che anche la Rossa possa risorgere altrettanto bene… ma forse i miracoli riescono solo agli inglesi…

  16. Riccardo (Tifoso di Mylander)

    24 Aprile 2011 at 21:18

    Pensate mo noi Ferraristi che di inverni così ne abbiam passati 20. Ma 20 lunghi inverni. Poi arrivò un tal tedesco e ci fece assaporare la primavera e l’estate. Ora siamo in autunno 🙂

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Button parteciperà alla 1000 Km di Suzuka

Il pilota inglese correrà con una Honda nella gara valida per il campionato Super GT
Dopo Fernando Alonso anche Jenson Button prenderà parte ad una competizione motoristica ben diversa dalla Formula 1. Se lo spagnolo