Le pagelle del Gran Premio di Spagna

Le pagelle del Gran Premio di Spagna

Pagelle dal Gran Premio di Spagna: top Mercedes… flop resto del mondo.

 

Lewis Hamilton

Voto: 10

Un’altra gara perfetta per Lewis Hamilton che riesce a vincere anche in Spagna, circuito inviolabile per lui fino a questo momento: non concede nemmeno speranze agli altri piloti, al compagno di squadra fa credere di poter provare almeno a duellare, ma subito mette le cose in chiaro. In questo momento l’uomo da battere è lui e la macchina… pure.

 

Nico Rosberg

Voto: 7

Una prestazione costellata da qualche errore per Rosberg, che solo a fine gara cerca di farsi vedere dal compagno: costante Gran Premio dopo Gran Premio, ha un unico problema. Si chiama Lewis. Se dalla Mercedes riferiscono che ai due piloti è stata data libertà di battaglia è ora che Nico tiri fuori le armi.

 

Daniel Ricciardo

Voto: 9

Arriva il podio per il giovane pilota australiano e questa volta nessuno glielo toglie: sebbene guidi una monoposto non perfetta, riesce a tirar fuori il meglio di sé e della sua Redbull, mettendosi primo dei piloti “normali”. Hanno aiutato sicuramente delle buone qualifiche, ma il pilota ha dimostrato di avere le capacità per arrivare in alto.

 

Sebastian Vettel

Voto: 8.5

Grande gara per il campione del mondo in carica che, dopo un weekend che sembrava quasi maledetto, stregato, riesce a fare un’eccellente rimonta, recuperando 11 posizioni. Venerdì e sabato la sua monoposto sembrava essersi ribellata alla guida di Seb, creandogli un sacco di problemi e obbligandolo a sostituire il cambio (con relativa penalità), ma in gara la sua Redbull non la tradito e, insieme a tanta concentrazione, sono riusciti a portare a casa un risultato quasi inaspettato.

 

Valtteri Bottas

Voto: 8

Ottima gara per il neo-acquisto della Williams che a delle buone qualifiche unisce una buona gara, in alcuni momenti anche intravedendo il podio, ma soprattutto tenendo molto lontano il compagno di squadra. Dimostrazione forse che sia meglio investire sulle giovani risorse.

 

Fernando Alonso

Voto: 6

Arriva al pelo delle sufficienza il binomio Ferrari-Fernando che nella gara di casa fatica ancora tanto a stare con i primi: unica nota di merito, almeno, quella di aver tenuto dietro il compagno di squadra. I tifosi attendono il miracolo.

 

Kimi Raikkonen

Voto: 5.5

Va bene che le Mercedes in questo momento sono di un altro pianeta, ma essere anche doppiati… Al via di questo weekend Kimi sembrava un po’ più in forma delle altre gare e in qualifica riesce a mettersi davanti al suo compagno di squadra: peccato che tutti gli sforzi continuino a disperdersi in gare opache. La macchina non è certamente la migliore, e lo sappiamo, ma in questo caso anche il pilota non sembra in forma. Urge soluzione.

 

Romain Grosjean

Voto: 7

Almeno una delle due Lotus sta, forse, iniziando a vedere la luce in fondo al tunnel? Sebbene all’arrivo abbia perso qualche posizione rispetto alla griglia di partenza, di sicuro un ottavo posto è un buon risultato rispetto all’avvio di stagione. Non resta che attendere lui ed il suo compagno, disperso nelle retrovie.

 

Sergio Perez

Voto: 6.5

Sergio e il compagno di squadra riescono a chiudere nella top ten nonostante le qualifiche non proprio brillanti: molto bene, ma vorremmo vederli combattere un po’ più davanti.

 

Nico Hulkenberg

Voto: 6.5

Weekend un po’ sottotono per il nostro Hulk che chiude la top ten, ma che ormai ci aveva abituato a posizioni migliori: il weekend negativo capita a tutti, ora bisogna rimettersi al lavoro per tornare in alto. Forza!

 

Jenson Button

Voto: 5

Disperso. Lui e la sua McLaren. Non molte parole per descrivere la gara di Button che fa del suo meglio per portare a casa una macchina difficile da guidare. Ma è questo il suo meglio?

 

Kevin Magnussen

Voto: 6

Nota di merito per esser riuscito, almeno in una parte di gara a stare nella top ten: per il resto il fenomeno Magnussen del primo Gran Premio è stato subito ridimensionato, un po’ per la monoposto, un po’ per lui. Insomma c’è ancora tanto su cui lavorare.

 

Felipe Massa

Voto: 5

Gara da cancellare per Felipe, che non riesce a trovare il giusto assetto per tutto il weekend, chiudendo in 13esima posizione, perdendo 4 posizioni dal via, ma soprattutto staccato dal compagno di 8 posizioni. Tutto da rivedere.

 

Daniil Kvjat

Voto: 6

Weekend non brillante per lui e per la ToroRosso che fatica a trovare il giusto assetto mentale, fisico e tecnico per la gara: chiude in 14esima posizione, sicuramente non soddisfatto rispetto ai risultati delle gare precedenti.

 

Adrian Sutil

Voto: 6

Gara pressoché costante per Sutil: parte 16esimo, arriva altrettanto, in un’altalena di posizioni che non sono certo eccellenti, tenendo dietro però Marussia e Caterham.

 

Esteban Gutierrez

Voto: 5.5

Male la prestazione del pilota messicano che non riesce a sfruttare la buona qualifica per provare a portare a casa qualche punticino, ma anzi si fa risucchiare dalle altre monoposto, chiudendo 17esimo.

 

Jules Bianchi

Voto: 5.5

Un’altra gara costantemente nelle retrovie: pensando al campionato delle scuderie “minori” riesce a tener dietro solo la Caterham.

 

Max Chilton

Voto: 5.5

Come sopra: sempre nelle retrovie, in un gioco di scambi di posizione con le Catheram, di certo non avversari di buon livello.

 

Marcus Ericsson

Voto: 6

Nella confusione della sostituzione di capi meccanici, tecnici, ingegneri, il giovane Ericsson riesce almeno a tener a bada il compagno di squadra, ma non può fare molto di più.

 

Kamui Kobayashi

Voto: 5.5

Rientrato in Formula1 nella scuderia più “incasinata” del Circus, porta in pista una macchina che è il risultato di non si sa quale disastroso progetto: vedremo se il cambio di ingegneri porterà qualche risultato.

 

Pastor Maldonado

Voto: 4

Adesso che la macchina inizia a fare qualcosa di “decente”, ci si mette il pilota a fare i capricci: prima picchia dritto dritto contro il muro, il giorno dopo se la prende con una innocente Caterham. Troviamo un compromesso.

 

Jean-Eric Vergne

Voto: sv

Un weekend segnato dalla sfortuna: da condividere la protesta della penalità delle dieci posizioni in più per aver perso una ruota. Errore della squadra e ci rimette il pilota?

 

Ylenia Griggio

Leggi altri articoli in Pagelle

Lascia un commento

23 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Pagellonze del GP Spagna

Commenti semiseri alla "doppietta doppiata" di Barcellona
VOTO 4 alla Formula noia Gara quasi soporifera, per via di due macchine che sembrano essere delle Formula Uno tra