La Sauber critica Grosjean: “E’ un pericolo”

Boullier: "Romain è giovane, ha diritto di sbagliare"

Fioccano i botta e risposta tra accusa e difesa in merito alla condotta di gara del francese a Monaco: la scuderia svizzera lamenta di essere stata danneggiata due volte dal "rookie" della Lotus, che ha fatto letteralmente volare Kobayashi
La Sauber critica Grosjean: “E’ un pericolo”

Romain Grosjean è sotto accusa per le sue partenze ed è nel mirino in particolare della Sauber, i cui piloti sono stati danneggiati in due occasioni (su sei gare) dal francese della Lotus.

Dopo il Gran Premio di Spagna, il giornale svizzero Blick riferiva di una sfuriata di Sergio Perez che parlava di Grosjean come del ‘maledetto francese”, dopo una collisione avuta sulla pista di Montmelò. Poi, a Monaco, Kamui Kobayashi ha dovuto ritirarsi per via dei danni alle sospensioni dopo la sua spettacolare imbarcata alla prima curva, volando letteralmente verso la via di fuga della curva di Sainte Devote perché spinto dalla Lotus senza controllo del transalpino. “Purtroppo è stato Grosjean ancora una volta a danneggiarci”, ha detto imbufalito Peter Sauber, patron della scuderia elvetica. “Prima Perez è stato vittima del francese, ora Kobayashi”. Aggiunge il nipponico: “A Monaco avevo fatto una grande partenza e che stavo lottando con Sebastian Vettel, ma Romain è andato al suo interno, poi improvvisamente è tornato sulla parte esterna. Ho cercato di evitarlo, ma lui era senza controllo e ha colpito le mie gomme posteriori e danneggiato la mia sospensione”.

La direzione gara a Montecarlo non ha voluto punire il pilota della Lotus, del resto incidenti simili possono avvenire frequentemente al via di una gara. Ma Grosjean se da un lato ha doti di velocità e sensibilità, dall’altro lato appare irruento e incostante, come dimostrano i suoi ritiri a Melbourne e in Malesia. E questo non può che pesare nel curriculum del campione del mondo in carica della GP2, che fece il suo esordio in F1 già nel 2009 con la Renault, deludendo e tornando alle categorie minori. “E’ ancora all’inizio della sua carriera e quindi ha il diritto di sbagliare”, ha spiegato il team principal della Lotus, Eric Boullier, al quotidiano sportivo francese L’Equipe. “Questa non è una scusa, ma tutti i piloti intorno a lui hanno fatto migliaia di chilometri di test e molte gare. Lui è ancora al suo primo anno e penso che ha fatto un lavoro piuttosto sorprendente per un debuttante”, ha concluso il capo della scuderia di Enstone.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

74 commenti
  1. MikeCTF (tifoso Ferrari)

    30 maggio 2012 at 11:15

    Il giapponese volante!! ammazza che figata di foto!!! 😉

    P.S.: meno male che nessuno s’e’ fatto male alla prima curva, la carambola della vettura di Grosjean poteva veramente provocare danni peggiori.

  2. luca bacci (tifoso ferrari e schumacher)

    30 maggio 2012 at 11:18

    per carità bruno senna cominciò con il botto a Spa alla partenza perdonato lui possiamo perdonare anche Romain, ma qui adesso dopo 3 incidenti in 6 gare questo ragazzo dovrebbe cominciare a pensare di portare a casa dei risultati e mettendo da parte un po’ di foga di vincere altrimenti non gli fanno finire l’anno alla lotus

    • CECCO

      30 maggio 2012 at 12:02

      Almeno Bruno si qualificò bene a Spa….

    • Stefano

      30 maggio 2012 at 16:25

      Secondo me se proprio c’era qualcuno da punire… era Alonso. E’ lui che “pretende” che il frocetto si sposti e gli va addosso…

      • samu

        30 maggio 2012 at 18:03

        Certo che l’invidia acceca, eh … perchè se non amate un pilota lo dovete criticare e mettere in mezzo sempre? Dimmi che colpa aveva Alonso! Era davanti e non c’entra nulla! Grosjean l’ha toccato dietro, quindi Alonso era davanti! Togli la benda, svegliati e impara a guardare oggettivamente la Formula 1!

      • Enzo

        30 maggio 2012 at 22:18

        E bravo al cretino di turno.

      • Enzo

        30 maggio 2012 at 22:19

        Secondo me nn avresti dovuto avere il dono della parola.

      • samu

        31 maggio 2012 at 14:14

        @enzo
        Il “cretino di turno” sei tu. E’ anche inutile continuare a discutere con gente ignorante, quale sei, bendata dal tifo. Ed è un peccato …

      • stu

        31 maggio 2012 at 20:50

        Chi sarebbe il “frocetto” scusa?

      • Speed Limit OO

        1 giugno 2012 at 10:32

        il solito rosicone… la prossima volta si sposterà e ti darà spazio, non temere… magari ti stenderà un tappeto rosso… cretino… da quando segui la f1, da un paio d’anni???

  3. angelo 84

    30 maggio 2012 at 11:23

    in partenza è un po una testa matta romain ma direi di non esagerare e colpevolizzarlo troppo

    • roby

      30 maggio 2012 at 11:29

      il fatto consiste che con il nuovo regolamento hanno punito quasi tutti con la retrocessione nel gp successivo, quindi è giusto che anke lui come il grande Schumy retroceda di 5 posizioni,la legge è uguale x tutti o no???

    • Fernando

      30 maggio 2012 at 12:21

      Nessuno colpevolizza, ma a volte assomiglia più ad un kamikaze… diciamo che ha un po’ esagerato stavolta?

      • Federico Barone

        30 maggio 2012 at 12:52

        Io direi che – proprio questa volta – non ha esagerato. Doveva stringere Alonso, che gli era già passato davanti con mezza vettura? Non credo abbia colpe, tranne l’essere partito lentamente…

      • Mattia

        30 maggio 2012 at 14:08

        @Federico Barone: Quando Grosjean ha colpito Schumacher ci passava un’altra macchina tra il francese e Alonso.

      • Matti10

        30 maggio 2012 at 14:13

        @Mattia ti straquoto. Sul sito di Schumy ci sono foto dall’alto. A quanto pare l’intrepido francesino, vedendosi leggermente chiuso da Alonso, se l’è fatta nell’abitacolo ed ha sterzato a sinistra come una vecchietta nei più banali incroci cittadini (senza, evidentemente, minimamente usare gli specchietti). Bella freddezza!

      • Federico Barone

        30 maggio 2012 at 14:55

        http://www.youtube.com/watch?v=x90zXuS1xKc

        A quella velocità, appena Grosjean ha avuto il contatto con Alonso, ha cambiato dierzione, allontanandosi dallo spagnolo. Per quale motivo avrebbe dovuto riavvicinarsi? Per avere un altro contatto?

        Come ho già scritto altrove, guardava (e non gli si può dar poi torto) più a destra che a sinistra, essendo attaccato da quella parte…

        Il contatto con Schumi era evitabile solo non dando strada ad Alonso, rischiando quindi un incidente con lui. Cosa che Grosjean non voleva, evidentemente…

        Ho visto la sequenza delle foto sul sito di MSC: molto interessante, ma non tiene conto della velocità delle vetture, come l’onboard di Grosjean.

        Difficilmente in una situazione così si riesce ad evitare l’incidente, a Montecarlo.

      • terminator

        30 maggio 2012 at 21:59

        Bastava frenasse

      • Federico Barone

        30 maggio 2012 at 22:29

        ???

        (Ah… è una battuta :D)

      • terminator

        31 maggio 2012 at 12:10

        No nessuna battuta, in certe occasioni, pur essendo una competizione bisogna anche saper frenare; se lo avesse fatto avrebbe perso una o due posizioni ma avrebbe continuato. Semplice.

      • Federico Barone

        31 maggio 2012 at 13:18

        Dalla poltrona si vede tutto con una chiarezza incredibile. Pensa che Schumacher a Barcellona aveva meno pressione di Grosjean (chiuso fra 2 fuochi) eppure nemmeno lui è riuscito a frenare. O non l’ha fatto abbastanza, nonostante la sua lunga esperienza.

        Inoltre i piloti, in corsa hanno in testa solo questo:

        http://2.bp.blogspot.com/_7e-UKtHl0so/TNLUHo8MgbI/AAAAAAAAGHU/PpRCRqP9C9Y/s1600/ColetivaHy+013.JPG

      • terminator

        31 maggio 2012 at 22:23

        Non ce l’ha fatta no, se quello stacca trenta metri prima e’ difficile prevederlo…

      • Speed Limit OO

        1 giugno 2012 at 10:36

        ma quanto siete bravi… andateci voi nell’abitacolo, e vediamo se in quelle condizioni non combinate un casino… in frazioni di secondo gli sono passate davanti centinaia di possibilità e in un circuito stretto come montecarlo è facile fare “errori” del genere… non siete buoni a prendere il verde del semaforo ad un incrocio, figuriamoci se volete capire come funzioni una partenza di f1… fatevi meno film…

      • terminator

        1 giugno 2012 at 23:53

        Perche’ ci devo andare io, non faccio quel mestiere; sono loro i professionisti…

  4. roby

    30 maggio 2012 at 11:34

    quindi niente sconti x nessuno ,altrimenti la cosa diventa veramente ridicola anke xkè comunque groscy ha prima chiuso a fernando e poi schumy,a me è sembrata più pericolosa questa di manovra rispetto al tamponamento su Senna!

  5. TONY

    30 maggio 2012 at 11:42

    almeno e’ un pilota che ha i coglio.. e le prova tutte per passare non come i tassinari suoi compagni…

    • Daniele

      30 maggio 2012 at 17:13

      Parli di kobayashi spero!!
      Perchè c’è una bella differenza tra il sorpassare dapertutto e lo speronare dapertutto..

  6. Matteo (rimatt)

    30 maggio 2012 at 11:43

    Non c’entra niente, però lasciate che lo dica: che foto STUPENDA! 🙂 Quando le F1 volavano…

  7. Federico Barone

    30 maggio 2012 at 11:50

    Penso che ora Grosjean comincerà a riflettere su ciò che è accaduto in queste prime gare. Sarebbe la logica conseguenza. A Montecarlo però non è stato troppo precipitoso od aggressivo: semplicemente è partito lentamente e ad un certo punto vi erano 4 vetture affiancate (MSC, lui, ALO e MAS); non poteva finire bene, ma è stato un incidente di corsa.

    Se nel contatto con la Mercedes non si fosse rotta la sospensione posteriore sinistra della Lotus, probabilmente non avrebbe perso il controllo della vettura e non sarebbe successo nulla.

    Speriamo non accada più.

  8. Daniele

    30 maggio 2012 at 11:53

    E meno male che sembravo troppo ‘cattivo’ quando dissi che grosjean in F1 non è una buona idea..
    Da simpatizzante lotus, lo trovo sempre piu’ imbarazzante..(beh almeno ha imparato a non girarsi in curva..)

  9. Maria

    30 maggio 2012 at 11:56

    Oddio, Perez che a Montecarlo si é schiantato 2 volte su due mi sembra un pericolo soprattutto per sè stesso 😉
    Scherzi a parte, Grosjean su 6 gare é stato coinvolto in incidenti al primo giro già in 4 (Australia, Malesia, Spagna e Monaco).
    Per me la scusa di Boullier non vale, perché ci sono Vergne e Pic che son 2 debuttanti assoluti e causano meno incidenti di lui.
    La cosa triste che Grosjean alla fine non viene mai penalizzato 🙁

  10. CECCO

    30 maggio 2012 at 12:06

    Purtroppo si applicano tanti pesi e tante misure…….. Hamilton sarebbe stato purgato in svariati modi se avesse mantenuto un tale comportamento.. basta ricordare lo scorso anno… ( lo dico da Ferrarista) Grosjean ha stufato….. va sempre giustificato.. ma sbaglio o lo stesso Boullier ad un intervista disse che se Grosjean avesse continuato a sbagliare sarebbero stati presi provvedimenti dalla squadra??? Ora invece dice che ha diritto di sbagliare……

    • wlf

      30 maggio 2012 at 12:15

      infatti hamilton ora è molto più maturo, meno aggressivo e più professionale. Speriamo che succeda lo stesso al pilota della lotus..

      • CECCO

        30 maggio 2012 at 20:52

        Grosjean non è Hamilton come talento….

    • Maria

      30 maggio 2012 at 12:15

      mah, quello che io non capisco é come mai penalizzano Maldonado di 10 posizioni per un incidente nelle libere (ed addirittura Mansell non voleva ammetterlo alla gara) mentre Grosjean non viene mai penalizzato.
      Su Autosprint avevano scritto che Boullier dopo la Malesia gli aveva detto che se avesse fatto altri incidenti al via lo mandavano a casa, adesso dice che ha diritto di sbagliare, che vogliano usarlo come carro armato contro gli avversari?

      • antonio

        30 maggio 2012 at 13:42

        nel gesto di Maldonado probabilmente c’era intenzionalità…ecco perchè…

  11. paolo

    30 maggio 2012 at 13:14

    doti di velocità e sensibilità? fa schifo!

  12. Roman

    30 maggio 2012 at 13:41

    Ma che si guardino Perez che in una gara ha toccato 2 volte Kovalainen.

    • Maria

      30 maggio 2012 at 14:14

      e anche Vergne 😉
      Ma da quando Perez si sa che andrà in Ferrari, non si può più criticare nemmeno lui 😀

  13. Matti10

    30 maggio 2012 at 14:09

    Diritto di sbagliare ok ma non quello di rovinare le gare altrui. Chiedere a Sauber e Schumacher cosa ne pensano del “diritto di sbagliare”. La f1 non è mica una palestra per giovani debuttanti, i punti contano tanto a 20 quanto a 40 anni, tanto nei primi gp quanto negli ultimi.

    La logica dice di:

    1) rispettare il regolamento e penalizzarlo per evitare ulteriori danni alle altre squadre;
    mi risulta che con lo stesso Schumacher siano stati più che fiscali.

    2) sostituirlo per portare a casa più punti;

    Chi sbaglia dovrebbe pagare perchè, legati ai risultati, ci sono anche discrete somme di denaro, altro che scuse.

    • Enzo

      30 maggio 2012 at 22:22

      Ecco finalmente un commento sensato.
      E nn come tutti sti trogloditi che aprono la bocca solo x fare aria.

  14. michele

    30 maggio 2012 at 14:48

    Sauber…chi il deodorante!!!

    Vergognatevi…

    a dire una cosa del genere!

    • michele

      30 maggio 2012 at 16:32

      Questa voce è stata diffusa dalla sauber…che mi pare abbia qualche collegamento con la ferrari no?

      In realtà la sportellata in gara l’ha data alonso…

      Alla sauber aprirte gli occhi

      se qualcuno ve li chiude non è colpa mia!!!

      http://www.youtube.com/watch?v=1cgFB_eai9E

      • antonio

        30 maggio 2012 at 18:27

        due paroline…seeeemplici…semplici… HAI ROTTO… (perchè sputi sulla Ferrari in un articolo che nemmeno la nomina?!?!?!)…ma che hanno fatto ti hanno fregato la fidanzata?…

      • michele

        30 maggio 2012 at 19:12

        No,
        sono io che l’ho fregata ad un altro,

        ma non volevo ..è successo…e ora..che posso farci?

        Lei si è innamorata …cotta ..e pure io… e mò?

        Non ce l’ho con la ferrari,

        ma con un sistema in f1..che non mi piace!

        Potrebbe esere chiunque…anche la RB o la Mc

        L per me sarebbe uguale…

        antò…

        non mi piacciono i prepotenti..

        fin da ragazzino..

        non li ho mai sopportati….

        ciao antò…

      • robweb

        30 maggio 2012 at 20:56

        Burp!!!

      • Enzo

        30 maggio 2012 at 22:24

        Ecco ha parlato ZARATUSTRA .
        Ma datti all’ippica che e meglio .

  15. axel

    30 maggio 2012 at 15:06

    Anche Gilles Villeneuve era definito un pericolo per gli altri piloti un folle,ma poi riusci a dimostrare le sue doti,quindi ben venga un nuovo Gilles,di classe ne ha molta e di incidenti ne capitano molti ma sono queste le corse e certamente fa capire che nelle corse ci mette l’anima e non cerca di badare alla classifica ma di regalare spettacolo,per me Grosjean sarà una nuova promessa della F1.I calcolatori non hanno mai dato un gran spettacolo,quelli “PAZZI”vengono sempre ricordati per le loro gesta,forza Grosjean!

    • Mattia

      30 maggio 2012 at 16:02

      Hai mai visto una gara di Gilles Villeneuve? La sua “pazzia” consisteva nel rischiare sempre molto, ma, nella maggior parte dei casi, quando esagerava ne subiva solo lui le conseguenze e non gli avversari.

      • Federico Barone

        30 maggio 2012 at 17:00

        In Giappone nel 1977 purtroppo no… 🙁

  16. umberto(tifoso ferrari)

    30 maggio 2012 at 15:17

    io ho visto l’incidente a me è sembrato un normale incidente di gara meno male che non ha beccato alonso gli è passato veramente vicino forse bisognerebbe fargli nfare un corso di guida sicura comunque a parte gli scherzi gli incidenti possono capitare a tutti mi dispiace anche per kobayashi che si mè ritirato,comunque forza ferrari queat’anno forse riusciamo avincere il mondiale piloti quello costruttori la vedo difficile ma non impossibile soprattutto se ma fa il suo dovere cioè spingere sull’acceleratore.

    ciao e forza ferrari.

    • Mattia

      30 maggio 2012 at 16:04

      Sicuramente si tratta di un incidente di gara, come lo era quello tra Schumacher e Senna in Spagna, però casualmente il tedesco viene sempre penalizzato…

  17. luca bacci (tifoso ferrari e schumacher)

    30 maggio 2012 at 15:56

    ma io una domanda : come è possibile che una sospensione anteriore(quella di schumacher) non si sia disintegrata e che la sospensione posteriore(Grosjean) si sia rotta subito?

    • Mattia

      30 maggio 2012 at 16:06

      Nel Gran Premio d’Italia del 2010 (se non ricordo male l’anno) era successo esattamente il contrario tra Massa e Hamilton (l’inglese aveva rotto la sospensione anteriore colpendo la ruota posteriore del brasiliano).
      Forse un motivo è il fatto che ha Montecarlo vengono rinforzate le sospensioni (soprattutto le anteriori) a causa dei colpi che si possono dare ai guard rail.

  18. stefff

    30 maggio 2012 at 16:07

    Boullier ha perso un’altra occasione per stare zitto.

    Ma che scusa è il fatto che Grosjean sia giovane? ha molta più esperienza (in termini di gare ad alto livello) non solo di alcuni debuttanti (come Vergne, incidenti 0) ma anche di altri piloti (Ricciardo, incidenti 0).

    Il diritto di sbagliare poi lo hanno tutti ma se proprio bisognava rispondere alle accuse era meglio evitare frasi del tipo “è giovane” perchè, nell’esempio di grosjean, sono totalemnte inutili e false.

    • Daniele

      30 maggio 2012 at 17:16

      Infatti..per non confrontarlo poi con i piloti di alta fascia quando erano giovani ed inseperti!!

  19. F1&Rally

    30 maggio 2012 at 17:11

    Alonso l’ ha passato con più di mezza macchina, difatti il contatto è stato fra la posteriore sinistra di Alonso e l’ anteriore destra di Grosjean, era lui quindi che a quel punto aveva tutto il quadro chiarissimo ormai, quindi doveva lasciare spazio a Fernando ormai “non alzare il piede, ma spazio”, non tenerlo ancora stretto, in quel momento poi c’ erano Massa sul lato estremo destro, Alonso, Grosjean e per ultimo, arrivando da dietro, “quindi anche lui aveva ben chiaro tutto il quadro” si và ad affiancare Schumacher, (cioè quattro macchine l ‘ una accanto all’ altra a Montecarlooo)…
    Quindi: penso che Grosjean vedendo Alonso davanti a lui con più di mezza macchina non doveva ancora stare così stretto, da qui il primo contatto e dopo scusatemi ma è stato un suicidio affiancarsi in quarta corsia come fece Schumacher, era anche sensato per Grosjean con quel poco spazio a disposizione non guardare se arrivava qualcuno, MA COSA VOLEVA FARE SCHUMACHER??
    Il pivello ed il veterano hanno esagerato alla stessa maniera…

    • F1&Rally

      30 maggio 2012 at 19:20

      E se guardate la sua cameracar è tutto chiaro, già erano tutti strettissimi, arriva lui e sono quattro, per me Schumacher è un grande, ma sbaglia troppo spesso, rovinando le sue gare per primo…

    • Matti10

      30 maggio 2012 at 21:21

      Ma come le interpretate le corse? Quindi Schumacher con strada libera e più km/h doveva prevedere che Grosjean si sarebbe buttato a sinistra e alzare il piede? E la competizione? I sorpassi? Allora fermiamo il gran premio finita la Q3 😀
      Era Grosjean che avrebbe dovuto alzare il piede invece di buttarsi a sinistra.
      Visto che parlate di “corsie” (termine assurdo)…quando guidate in una strada a 2 corsie , siete sulla destra e avete un ostacolo, cosa fate? Alzate il piede o vi buttate a sinistra a prescindere da chi vi sta sorpassando? O magari pretendete che sia lui a fermarsi e dirvi “prego si accomodi” 😀

      Qua basta dare addosso a Schumy, ma basta!

      • Ale

        30 maggio 2012 at 23:03

        Grazie Matti10, mi hai tolto le parole di bocca, ma basta proprio dare addosso a Schumi, di sicuro ques’anno gli hanno rovinato 5 gare su 6 non per colpa sua
        e poi…stranamente la macchina di Rosberg non si rompe mai…ma sarà strano?

  20. terminator

    30 maggio 2012 at 19:03

    OT

    tempo fa qualcuno posto’ la sfiga GP dopo GP di MSC… E’ possibile riavere l’elenco ?

    Grazie

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati