La Honda mette in mostra il propulsore

Conclusa la prima parte dello sviluppo

La Honda mette in mostra il propulsore

La Honda ha finalmente dato un volto al suo V6 che debutterà l’anno prossimo sulla McLaren pubblicando un’immagine sul sito ufficiale della F1.

“L’unità è ancora in fase di sviluppo ma alla base motorsport di Sakura hanno ultimato la prima fase e ora oltre alle simulazioni stanno procedendo con dei test al banco che prevedono il collegamento tra turbo e sistema di recupero dell’energia” – ha spiegato ad f1.com il boss Yasuhisa Arai confermando poi la piena attività della nuovissima sezione corse di Milton Keynes.

Intanto i fan presenti a Sukuza nel weekend potranno godere di un assaggio del rumore della power unit nipponica presso lo stand della Casa dove verrà riprodotto anche un filmato con le fasi della creazione.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. Dany_M

    1 Ottobre 2014 at 13:29

    Uh bene bene guarda un po che quei 3 mesi di ritardo li hanno recuperati in 3 giorni a quanto pare…

    Battute a parte da questa immagine si capisce già una cosa: Honda ha coibentato i collettori di scarico(come Mercedes) cosa alla quale non ha pensato la Ferrari con la sua Power Unit attuale.

    Secondo me non sono così indietro come scrive qualcuno su Autosprint

    • Fallout12

      1 Ottobre 2014 at 18:34

      più che i collettori coibentati si nota subito come honda abbia seguito la linea della mercedes:
      turbocompressore formato da 2 pezzi collegati tramite un alberino ma separati da uno spazio non indifferente.
      questo permette al turbocompressore di avere un efficienza molto superiore, non permettendo ai gas di scarico di scaldare anche l’aria in ingresso compressa dalla turbina.
      un’idea geniale che a mercedes ha permesso di surclassare tutti su potenza espressa dalla PU.
      nel caso della mercedes i collettori coibentati hanno molta più efficacia che non sulla PU ferrari poichè quest’ultima anche avendo coibentato i collettori si ritrova praticamente ad avere aria in compressione che va all’aspirazione scaldata dai gas di scarico che gli passano “affianco”

      • Dany_M

        2 Ottobre 2014 at 10:38

        Ferrari non ha coibentato un bel niente sulla PU 2014, hanno solo verniciato i collettori con una vernice isolante.
        Le PU sono congelate fino al prossimo anno quindi non hanno potuto apportare la modifica della coibentazione dei collettori in quanto la Federazione non ha concesso il permesso all’intervento.

  2. un meccanico della dacia Logan e Duster

    1 Ottobre 2014 at 13:58

    potrebbe essere un personaggio di un manga tipo robot spaziali visto da questo angolo

  3. jack74

    1 Ottobre 2014 at 17:44

    a fare un modellino sono capaci tutti XD

  4. 1ferrari2

    1 Ottobre 2014 at 22:32

    Salve a tutti, non penserete mica che li layout degli scarichi e del turbo compressore siano veramente quelli??
    Andatevi a vedere le presentazioni di renoult e mercedes e vi accorgerete che i motori sono completamente diversi.
    Nella presentazione mercedes addirittura non si nota nemmeno la turbina sdoppiata. 😉

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Hakkinen: “Bottas è un grande pilota”

Nel corso di un'intervista, l'ex campione del mondo crede che Bottas abbia le qualità per puntare al titolo nel 2020
Tra i più grandi estimatori di Valtteri Bottas, c’è chi ha avuto l’opportunità di lavorare con il pilota finlandese a