La Ferrari per il Giappone

La Ferrari per il Giappone

Nel giorno del debutto sul tracciato dell’Albert Park di Melbourne, sede del primo atto del Campionato del Mondo di Formula 1, entrambe le vetture della Scuderia Ferrari Marlboro espongono un particolare simbolo dedicato al Giappone.

Con un adesivo applicato sul supporto dell’ala anteriore delle due 150° Italia affidate a Fernando Alonso e Felipe Massa, raffigurante la bandiera nipponica sormontata da una scritta (Forza Giappone), la Ferrari ha voluto dare un segno di solidarietà al paese colpito dalla sconvolgente tragedia dell’11 marzo scorso.

La Ferrari per il Giappone
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

11 commenti
  1. Francesco

    25 marzo 2011 at 08:12

    La Ferrari è, come sempre, attenta a ciò che accade in giro per il mondo: basta ricordare le due F-2001 listate a lutto nel GP USA del 2001, quando gli attentati alle torri gemelle erano cosa fresca.
    Che dire? Forza Giappone, ma, soprattutto, FORZA FERRARI!

  2. Federico Barone

    25 marzo 2011 at 08:30

    Ecco perchè hanno modificato, allungandolo, il supporto dell’ala anteriore.

  3. Luca

    25 marzo 2011 at 09:04

    @francesco… ri correggo… l’11 settembre erano cadute le torri e il giorno dopo c’era monza e io ero la a guardarle e hanno corso già dal giorno dopo con il muso nero e mi pare con tutta la macchina senza sponsor… mi pare sia piu o meno lo stesso giorno in cui zanardi perse entrambe le gambe 🙁

  4. Luca

    25 marzo 2011 at 09:06

    Ovviamente non a monza eh… dico in america..

  5. Simo

    25 marzo 2011 at 09:10

    Sono sempre molto sensibili a queste cose in ferrari, come lo scorso anno c’era ladesivo ”forza abbruzzo”…..peccato però che ogni anno debbano sfoggiare una dedica ad una disgrazia:(

  6. Alex. (Tifoso Williams)

    25 marzo 2011 at 09:52

    Non amo la Ferrari…
    Ma ciò che è giusto bisogna riconoscerlo, sono sempre attenti a queste cose, complimenti, spero che oltre questo anche con un piccolo aiuto economico ci sia… Serve a poco nascondersi dietro intenzioni sterili Intanto bravi, e che sia di esempio a tutti gli altri… Un piccolo aiuto di tutti diventa un grande aiuto….

  7. Francesco

    25 marzo 2011 at 10:37

    x luca

    hai ragione, ho confuso i due gp!

    cmq… forza ferrari!

  8. Nicole Graves

    25 marzo 2011 at 13:08

    @ Alex

    contributo economico?!Fosse quello il problema!

    La cosa che più ti fa star male è che la vita in quella zona del Giappone è finita!Non cè un rimedio, è tutto rovinato in maniera irrimediabile.Dalla salute alla vita organizzativa e lavorativa.Non ci sarà un domani per molti di loro.

  9. Daniel

    25 marzo 2011 at 17:50

    Ennesimo grande gesto della Ferrari. Non capisco perchè me è sempre l’unica che ci pensa.

    Il giappone è una nazione tostissima, riuscirà ancora una volta a risollevarsi!

    @ Nicole Graves
    “è tutto rovinato in maniera irrimediabile”

    Come frase è esagerata. Chernobyl oggi è quasi paragonabile un parco. Si è riempita di animali di tantissime specie e vari ucraini ostinati ci vivono senza problemi.

    Questo ovviamente non vuol dire che domani andranno a piantare carote dentro il reattore di Fukushima, ma tra “è tutto finito” a “momentaneamente è pericoloso” ne passa!

    Giusto per corretezza di informazione…

  10. Daniel

    25 marzo 2011 at 20:43

  11. terminator

    25 marzo 2011 at 22:32

    @Daniel

    Lui e’ interessato direttamente, ha la fidanzata giapponese (tra l’altro anche strabona)

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Gran Premi

Raikkonen: “Sensazioni positive”

“E ‘una nuova stagione, un nuovo anno e si parte da zero. Vedremo come andrà”
Kimi Raikkonen – Poco dopo il suo compagno di squadra Sebastian Vettel, tra gli invitati all’inaugurale conferenza stampa della FIA,