Jordan corregge il tiro su Schumacher

Jordan corregge il tiro su Schumacher

Dopo le critiche sollevate nei confronti di Schumacher al gran premio di Singapore, Eddie Jordan, attualmente commentatore per la BBC, ha apprezzato il risultato del sette volte campione del mondo a Suzuka.

“Abbiamo visto uno Schumacher diverso in Giappone. Quello di Singapore è stato terribile da vedere, credo sia stata la peggiore gara della sua vita. C’è stato un grande miglioramento, d’altronde non poteva andare peggio di Singapore. In pratica era più veloce di Rosberg ed è qualcosa che non abbiamo visto spesso quest’anno”.

In qualifica è stato battuto da Rosberg ma in gara ha dimostrato di avere un ritmo superiore, quindi continua Jordan: “Penso che sia stato a suo agio a Suzuka. È una pista per piloti brillanti e Michael è uno di questi. Credo che abbiamo rivisto qualcosa del vecchio Michael”.

Schumacher al termine della gara era molto soddisfatto ma ha precisato che molte volte quest’anno la sua velocità è stata offuscata dalle differenze con la vettura del compagno di squadra. Queste diversità, ha precisato Michael, non mineranno in alcun modo il rapporto con la squadra che rimane sempre forte anche perché basato sulla critica costruttiva.

Roberto Ferrari

Jordan corregge il tiro su Schumacher
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

42 commenti
  1. Ale

    21 ottobre 2010 at 00:24

    Detto questo tutti a cena insieme….spero solo che poeta sia muto hihi scherzo daiiiii;-)))

  2. Giacomo

    26 ottobre 2010 at 21:08

    Avete tutti osannato Schumy in ferrai e adesso gli spuate in faccia, siete patetici.
    Lui per voi nel 2003 è andato al funerale di sua madre alla mattina e al pomeriggio ha diputato vincedo il Gp. Di imola questo vuol dire essere un professionista.
    I numeri dicono che è il migliore di tutti i tempi.
    Ma il passato non conta perchè il gioco di continuare a sputare sull’unico pilota nella storia della Ferrari che ha regalato emozioni e gioie incredibili, è la cosa che vi interessa di più.
    Lasciate perdere se non sapete nulla, la F1 non ha bisogno di avere “tifosi” come nel calcio.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati