Williams: Christian Wolff detiene il 10%

Williams: Christian Wolff detiene il 10%

Christian Wolff, magnate austriaco appassionato di motori, detiene il 10% della Williams. L’acquisto è stato formalizzato molto tempo fa ma sulla reale percentuale di quote posseduta non c’era conferma.

L’ufficialità arriva dalla Londra Evening Standard che, attraverso un report, fa sapere che la cifra pagata da Wolff si aggira attorno ai 16 milioni di dollari a fronte di una valutazione della scuderia di 160 milioni.

La partecipazione di Frank Williams scende quindi dal 70 al 63% mentre quella di Patrick Head dal 30 al 27%.

Wolff, trentotto anni, possiede partecipazioni anche in Aces Management, società che gestisce piloti e che coinvolge tra gli altri Didier Coton e Mika Hakkinen.

Roberto Ferrari

Williams: Christian Wolff detiene il 10%
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. Beppe

    15 ottobre 2010 at 08:30

    Comunque onore sempre a sir Williams,
    l’unico garagista degli anni 80′ a sopravvivere nella jungla delle grandi case automobilistiche.

    Aggiungo anche con ottimi risultati.

    Beppe
    Redbull

  2. Davide

    15 ottobre 2010 at 13:21

    La williams e’ una grande scuderia per storia e risultati, purtroppo sono troppi anni che lotta nelle retrovie, mi auguro che torni grande il prima possibile, magari cominciando da un motore migliore, dato che il cosworth fa veramente pena.

  3. nando

    15 ottobre 2010 at 16:23

    nella stagione é cresciuta molto…
    Però effettivamente il Cosworth é da cambiare

  4. Ingenuo

    15 ottobre 2010 at 20:14

    Farà più che altro la fine della Lotus??? Quella vecchia, intendo
    Ma comunque se si ostinano a prendere sempre dei piloti newbie non credo che scaleranno mai la classifica. Lo pssobilità di trovare un Montoya od un Rosberg è difficile, poi sopratutto adesso che non ci sono i test ed i piloti appena arrivati fanno tutti una fatica bestia… quindi fanno bene a tenere barrichello più a lungo possibile.

  5. frank_will

    16 ottobre 2010 at 21:36

    Beh, Hulk è un’ottima scommessa per il futuro, e bisogna dire che cmq la Williams a parte Nakajima nelle ultime 2 stagioni ci ha sempre discretamente azzeccato con i piloti, riguardo al Cosworth credo che Sir Frank, non voglia più farsi coinvolgere da un costruttore, dopo il divorzio BMW, per quanto effettivamente i motori Cossie necessitino di qualche upgrade, ma con le regole che ci sono oggi la vedo dura.

    Cmq si spera di vedere presto risultati degni di tale nome.

  6. Daniele

    19 ottobre 2010 at 13:00

    Hulk è una scommessa per il futuro, ma come la mettiamo con il fatto che sir williams si trova alla porte da una parte massa e maldonado che bussano con valigiate di sponsor, e dall’altra i creditori?
    Secondo me perchè la williams torni al vertice, dovremo ancora aspettare..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati