Horner: “Nessun cambiamento alla Red Bull per le nuove verifiche sulle ali”

Horner: “Nessun cambiamento alla Red Bull per le nuove verifiche sulle ali”

Christian Horner è convinto che la Red Bull non debba modificare la sua vettura 2010 di Formula 1 in vista del GP Belgio. Dopo le polemiche innescate dagli altri team sulla flessibilità delle ali anteriori della RB6 e della Ferrari F10 ad alta velocità, la FIA ha fatto sapere che le verifiche tecniche saranno modificate per la gara di Spa-Francorchamps.

Si è parlato della possibilità che molti team siano costretti a modificare le rispettive vetture per superare i nuovi test, ma secondo il team principal della Red Bull il team austriaco non è tra questi.

“In base ai documenti inviati dalla FIA, siamo convinti che la nostra vettura rientri ancora in questi criteri” ha dichiarato Horner al giornale Autosport.

Se così fosse, con alcuni team rivali costretti a rivedere le proprie ali, la Red Bull potrebbe ritrovarsi con un vantaggio ancora maggiore sulla concorrenza.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

19 commenti
  1. Jean

    7 Agosto 2010 at 14:45

    ridicolo semplicemente ridicolo……….
    parlo dei cambiamenti nei regolamenti a campionato quasi terminato
    se qualche team non supererà le specifiche del nuovo regolamento sarà costretto a riprogettarle spendendo altri soldi………..
    che devo dire viva la F1 economica

  2. Mattia

    7 Agosto 2010 at 15:03

    Anche se dovessero modificare le ali (la Red Bull come le altre scuderie), non lo direbbero mai perché sarebbe come ammettere che abbiano corso con una macchina non regolare.

  3. Ganzo

    7 Agosto 2010 at 16:39

    Il fatto è che la macchina non sarebbe stata comunque irregolare perché ha superato le prove della FIA.

  4. Jean

    7 Agosto 2010 at 16:51

    ma di quale inregolarita state parlando?
    se il peso che doveva sostenere l’ala era di 50 (non ricordo bene) e lo sostenevano adesso si cambia il regolamento aumentando il peso (mi sembra a 100) per cercare di togliere di mezzo questa invenzione.
    allora aveva ragione la Ferrari l’anno scorso quando la Brawn aveva il difusore inlegale basta legalizzarlo
    ma brava federazione se non è un team inglese si devono abbolire tutte le idee
    da regolamento non deve esistere ala mobile (esclusa la regolazione dell’ala anteriore manualmente dal pilota di pochi gradi) ma l’F-Duct non fa muovere l’ala ma la neutralizza (in parte) quindi inlegale
    ma siccome la inventato un team inglese allora va bene
    ok a posto o capito tutto
    W L’INGHILTERRA 😉

  5. whitefox

    7 Agosto 2010 at 16:57

    @Mattia

    macchina non regolare?…prima le regole erano diverse…adesso sono cambiate..tutto qui…non c’è nulla di irregolare.
    se c’è da biasimare è il fatto che si cambino le regole a campionato in corso.

    Poi a Spa se la RedBull e Ferrati dovessero passare i controlli e durante la gara con lo slowmotion dovessero dimostrare che le ali continuano a flettere, mentre MacLaren e Mercedes continuano a prendersi 1 secondo al giro ,credo che mi metterò a ridere.

  6. vincenzo

    7 Agosto 2010 at 17:34

    Allora non rimane che aspettare SPA e vedere cosa succede.

  7. Leonardo

    7 Agosto 2010 at 22:29

    altro che Alonso,Schumacher,Vettel..Ferrari prendi Newey!!! un genio!!! con lui per 5-6 anni consecutivi almeno si vince il mondiale!!

  8. Rosso69

    8 Agosto 2010 at 11:49

    se le verifiche della fia vengono superate la macchina e’ regolare. E’ questa la diffenza tra newey e’ gli altri tecnici lui cerca di realizzare delle vetture che superano i test di verifica pur aggirando le norme, gli altri invece si fermano al divieto imposto dalla fia. L’unico modo per fermare queste “furbate” e’ far valere la prova tv anche in f1. Chi rispetta alla lettera le norme non vincera’ mai, e’ questa la prima legge della f1 da sempre

  9. simo

    8 Agosto 2010 at 13:16

    horner è solo un povero gaglioffo..

  10. Motore Asincrono Trifase

    8 Agosto 2010 at 16:55

    @Jean la red bull e’ una scuderia inglese

  11. montis

    8 Agosto 2010 at 22:14

    jean e quando la ferrari fece togliere il mass damper,il terzo pedale mclaren,le gomme che michelin,tu dove eri a nanna ,nn ti ricordi vero di quello che faceva la ferrari ops mi scordavo il berillio dei motori mercedes.

  12. Mattia

    9 Agosto 2010 at 08:13

    Ho scritto “non regolare”, perché non si dovrebbe sfruttare il movimento dell’alettone. Non cambia il regolamento, ma solo il test per controllare che un’ala sia regolare o meno.

  13. Daniele

    9 Agosto 2010 at 13:31

    @Jean, la red bull è inglese, mateschitz batte bandiera austriaca, è vero, ma MILTON KEYENS DOV’E’??

  14. Daniele

    9 Agosto 2010 at 13:32

    *keynes

  15. btjunkie

    9 Agosto 2010 at 14:30

    si certo coem no, rimetteranno l’ala in versione rigida e poi diranno che invece non han cambiato nulla per nons figurare mentre invece prestazionalmente cambieranno un po’ di cosucce.

  16. Jean

    9 Agosto 2010 at 17:43

    hai detto bene batte bandiera Austriaca gli inglesi sono la razza + nazionalista che esista figurati se per loro la RedBull che batte appunto bandiera Austriaca è inglese.
    per loro lunico team inglese rimasto è la McLaren e un po la Williams

  17. Jean

    10 Agosto 2010 at 12:47

    @ montis quello che dici tu e stato escluso a fine stagione e i team che li hanno usati li hanno potuti sfruttare fino al termine della stagione
    rimango dell’idea che non si possa cambiare il regolamento a campionato iniziato e inlogico e scorretto.

  18. Daniele

    10 Agosto 2010 at 14:14

    @Jean
    fatti un viaggio a milton keynes a poi mi racconti.
    Per favore, basta col parlare per sentito dire sulla base di stereotipi non comprovati.

  19. scorpio

    12 Agosto 2010 at 11:27

    A Montis
    volevo fare notare che ha buona memoria, ma di fatto tutti quegli elementi che ha citato, di fatto, erano irregolari e la Ferrari che rispettava il regolamento non poteva permettersi il lusso di farsi fregare da chi in vario modo barava palesemente.
    Per quanto riguarda le ali della red Bull, io ritengo che la federazione stia sbagliando nel cambiare i parametri di controllo sulle ali durante la stagione in corso.
    Piuttosto dovrebbe, a soppresa, dare un’occhiatina al reparto sospensivo, perchè dalle immagini, più che le ali, sembra che tutto il muso vada giù. Forse le Red Bull stanno sfruttando l’abbassamento dell’anteriore della vettura???
    Spero che la Federazione faccia luce presto su tutti questi dubbi, perchè se tutto è regolare, doppio merito alla Red Bull F1, ma se in Red Bull si bara, meglio mettersi in regola o la squalifica.
    Saluto tutti FORZA FERRARI

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati