Haas, Grosjean: “E’ stata una giornata difficile”

Gutierrez: "Possiamo migliorare la gestione delle gomme più dure"

Haas, Grosjean: “E’ stata una giornata difficile”

Quattordicesima e ventesima piazza per Esteban Gutierrez e Romain Grosjean nelle seconde libere del Gran Premio di Malesia, sedicesimo appuntamento de mondiale 2016 di Formula Uno. La Scuderia statunitense ha concentrato le proprie attenzione sull’analisi delle mescole più morbide (soft del caso di Sepang.ndr), macinando chilometri e raccogliendo dati in previsione della gara di domenica mattina. Da sottolineare la buona prova del pilota messicano, autore di un ottimo 1’37″048 con gomme soft, in linea con i rivali diretti della Haas. Discorso diverse invece per Grosjean, in difficoltà col set-up fin dalle prime libere della mattina.

Ecco le parole di Esteban Gutierrez: “E ‘stata una giornata molto produttiva per noi. La pista è molto interessante. E ‘estremamente liscia, che sta cambiando il modo in cui le gomme stanno lavorando e la messa a punto della vettura. Abbiamo avuto modo di sperimentare un po ‘di oggi per imparare tutto il possibile su come la macchina sta eseguendo qui. Stiamo procedendo bene e, si spera, saremo in grado di estrarre il massimo dalla nostra messa a punto, che è la cosa più importante ci stiamo concentrando su. Questa sera andremo attraverso tutti i dati per vedere quale direzione dobbiamo prendere per eseguire il meglio che possiamo durante le qualifiche”.

Ecco invece le impressioni di Romain Grosjean: “E ‘stata una pratica difficile, questo pomeriggio. Abbiamo appena non riusciva a trovare un equilibrio in macchina. È frustrante. Non ero soddisfatto della vettura, ma abbiamo solo bisogno di mettere la testa in giù e trovare una soluzione prima di domani. Se c’è un positivo è che abbiamo ottenuto qualche giro in questo Venerdì, ma c’è un sacco di lavoro da fare per migliorare il week-end”.

Haas, Grosjean: “E’ stata una giornata difficile”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati