GP Cina, Prove Libere 2: Hamilton conferma il buon passo davanti a un ottimo Kimi

Terzo tempo per Ricciardo, seguono Vettel e Rosberg. Prima giornata positiva per McLaren Honda

GP Cina, Prove Libere 2: Hamilton conferma il buon passo davanti a un ottimo Kimi

E’ ancora Lewis Hamilton a dettare il passo anche nella seconda sessione di Prove Libere del GP Cina. Il pilota della Mercedes, con il miglior crono di 1:37.219, ha confermato come le Frecce d’Argento continuino a fare la differenza in assetto da Qualifica, almeno per quanto riguarda la W06 del britannico, visto che quella di Rosberg non è andata oltre il quinto tempo. Seconda piazza per Raikkonen, davanti a Ricciardo e Vettel.
Nel complesso comunque, tutto il gruppo sembra in realtà avvicinatosi al team di Brackley. Nella simulazione del passo gara infatti ha impressionato la Ferrari di Kimi, e non è apparsa così lontana nemmeno la Red Bull di Ricciardo. Un po’ più nell’ombra invece in questo venerdì Sebastian Vettel.
La Williams si è mostrata più competitiva rispetto alle Libere 1, prima che Massa però venisse tradito dai freni e finisse fuori pista con il muso a pezzi.
Una giornata, finalmente, positiva anche per McLaren Honda, con Button decimo e Alonso dodicesimo. Per la prima volta il team anglo giapponese ha completato lo stesso numero di giri degli avversari, portando a termine il programma della giornata in modo lineare.

Cronaca – Roberto Merhi con la Manor rompe il silenzio e si lancia per primo in pista all’accendersi del semaforo. Poco dopo lo spagnolo viene raggiunto dal compagno di squadra e dalla Ferrari di Raikkonen. Il primo crono, 1:50.865, è per Merhi, ma Stevens dopo pochi minuti lo scavalca girando in 1:49.573. Vettel si lancia in pista ma nella foga commette un errore in uscita dalla curva 2 e finisce nella ghiaia dopo un testacoda.
Kimi passa al comando con 1:40.103, ma Rosberg fa subito meglio, con 1:39.126. Arriva in pista anche Hamilton che non ci mette molto a prendere la vetta, con la miglior prestazione di 1:39.058. Massa sale al quinto posto e arriva anche Bottas, che con il quarto miglior crono separa così le due Ferrari. Settimo e ottavo tempo intanto per le McLaren Honda di Button e Alonso.
Massa rientra ai box lamentando problemi alla scocca mentre alla Ferrari i meccanici sistemano i freni sulla SF15-T di Kimi, che aveva lamentato problemi.
Dopo i primi 30 minuti Hamilton è davanti a Rosberg, Raikkonen, Bottas, Vettel, Massa, Nasr, Button, Alonso e Grosjean

Sistemata la vettura, il finlandese è il primo a scendere in pista con la gomma gialla. In 1:37.662 Raikkonen passa al comando. Nel primo assaggio di simulazione di Qualifica Kimi è davanti a Rosberg – anch’egli con la gialla – mentre Vettel scavalca poco dopo il tedesco. Hamilton passa quindi al comando con il miglior crono di 1:37.219.
Alla curva 14 Massa è autore di una potente staccata e finisce fuori pista perdendo il posteriore. Bandiera rossa. Il brasiliano si era poco prima lamentato di sentire puzza di bruciato nell’abitacolo. I meccanici avevano smontato il sedile ma senza risultato.

La pista riapre e Ricciardo – con gomma bianca – scende per la prima volta in pista. Grosjen si inserisce al sesto posto, alle spalle di Nasr, seguito da Maldonado, Alonso, Ericsson e Ricciardo. Anche Bottas si lancia nella simulazione di Qualifica e si inserisce al sesto posto, dietro alla Red Bull di Kvyat. Terzo tempo per Ricciardo che “spezza” così le due Ferrari. A cinque minuti dallo scadere della prima ora, Hamilton precede Raikonnen, Ricciardo, Vettel, Rosberg, Kvyat, Bottas, Nasr e Grosjean.

Rosberg con la bianca comincia la simulazione gara. Lo stesso fa Hamilton ma con la gomma gialla. Mescola bianca invece anche per Raikkonen. Ottimo tempo per la Rossa con il passo di gara, migliore rispetto a quello di Rosberg. Hamilton è ancora il più veloce, ma monta ancora la gomma gialla. Intanto tutto il resto del gruppo è passato alla simulazione sulla distanza.
Con la mescola gialla anche Vettel, un po’ più lento rispetto alla prestazione di Hamilton. Problema intanto per la Red Bull di Kvyat, che mostra del fumo dalla posteriore sinistra. Il russo finisce contro le barriere tradito dai freni mentre cerca di riportare l’auto ai box.

Raikkonen prosegue nella simulazione di gara con ottimi tempi, mentre improvvisa anche un duello ruota a ruota con Rosberg in pista. Buon passo gara anche per la Red Bull di Ricciardo e la McLaren Honda di Alonso.
La bandiera a scacchi decreta la fine di questa prima giornata di prove, con Hamilton il più veloce davanti a Raikkonen, Ricciardo, Vettel, Rosberg, Kvyat, Bottas, Nasr, Grosjean e Button.

F1 GP Cina – Tempi e risultati Prove Libere 2
1 Lewis Hamilton Mercedes 1m37.219s – 32
2 Kimi Raikkonen Ferrari 1m37.662s 0.443s 35
3 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m38.311s 1.092s 24
4 Sebastian Vettel Ferrari 1m38.339s 1.120s 30
5 Nico Rosberg Mercedes 1m38.399s 1.180s 35
6 Daniil Kvyat Red Bull/Renault 1m38.737s 1.518s 10
7 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1m38.850s 1.631s 27
8 Felipe Nasr Sauber/Ferrari 1m39.032s 1.813s 26
9 Romain Grosjean Lotus/Mercedes 1m39.142s 1.923s 32
10 Jenson Button McLaren/Honda 1m39.275s 2.056s 29
11 Pastor Maldonado Lotus/Mercedes 1m39.444s 2.225s 30
12 Fernando Alonso McLaren/Honda 1m39.743s 2.524s 27
13 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m39.751s 2.532s 33
14 Max Verstappen Toro Rosso/Renault 1m39.894s 2.675s 32
15 Carlos Sainz Toro Rosso/Renault 1m39.971s 2.752s 28
16 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1m40.151s 2.932s 28
17 Felipe Massa Williams/Mercedes 1m40.423s 3.204s 7
18 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m40.868s 3.649s 24
19 Roberto Merhi Marussia/Ferrari 1m42.973s 5.754s 27
20 Will Stevens Marussia/Ferrari 1m44.564s 7.345s 8

Nina Stefenelli

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati