Formula 1 | Williams, Kubica non ha dubbi: “Voglio un posto da ufficiale nel 2019”

"Sto lavorando per essere in griglia a Melbourne", ha commentato

Formula 1 | Williams, Kubica non ha dubbi: “Voglio un posto da ufficiale nel 2019”

In un’intervista rilasciata ai microfoni di Sky, Robert Kubica ha parlato del proprio futuro in Formula Uno, sottolineando come il suo obiettivo principale, al momento, sia trovare un sedile da ufficiale per la prossima stagione. Il polacco, ricordiamo, sta lavorando con la Williams sul progetto della FW41, aiutando Sergey Sirotkin e Lance Stroll nella comprensione della vettura di quest’anno, ma allo stesso tempo sta cercando una soluzione valida che gli consenta di essere in griglia già nel primo Gran Premio della stagione 2019.

Al momento non ci sono grosse novità in merito, soprattutto sul fronte della Scuderia di Grove, ma l’ex Renault spera di avere tra le mani un progetto chiaro entro le prossime settimane.

Ecco le parole di Robert Kubica: “La mia situazione rispetto allo scorso anno non è cambiata di una virgola. Ci sono un sacco di discorsi durante questo mercato piloti, ma io preferisco starne alla larga. In questo momento i migliori conducenti stanno concludendo i loro contratti e quindi si parla esclusivamente di loro. Per quanto riguarda me, ovviamente, punto ad avere l’opportunità di correre l’anno prossimo”.

“Il mio principale obiettivo è questo. Lo scorso novembre c’era solo un posto vacante, qui alla Williams, ma ora ci sono più squadre. Sto lavorando per essere in griglia a Melbourne”, ha concluso.

Formula 1 | Williams, Kubica non ha dubbi: “Voglio un posto da ufficiale nel 2019”
2 (40%) 4 votes
Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

1 commento
  1. .. non è normale

    3 luglio 2018 at 13:44

    La vedo dura contro due piloti (stroll, sirotkin) paganti, la williams pensa di più piloti paganti e scarsi che piloti non paganti e buoni, la williams arrivando dopo il gelataio ha quello che si merita. per me può fallire anche oggi stesso.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati