Formula 1 | Red Bull, Gasly non ha dubbi: “Sarà una stagione molto importante per me”

Sui test ha aggiunto: "L'obiettivo sarà sviluppare la power unit"

Formula 1 | Red Bull, Gasly non ha dubbi: “Sarà una stagione molto importante per me”

Parlando alle colonne del quotidiano Ouest France, Pierre Gasly ha rivelato i piani della Red Bull per la prossima sessione di test pre-season sul circuito di Barcellona, sottolineando come l’obiettivo comune di tutto il team sarà quello di collaborare nel miglior modo possibile con Honda. L’intera squadra, infatti, cercherà di concentrare la propria attenzione sul motore, avviando un piano di sviluppo che per forza di cose dovrà portare l’ex Toro Rosso e Max Verstappen a battagliare con Ferrari e Mercedes nel corso della stagione.

Per quanto riguarda la propria figura, invece, Gasly si è detto felice di avviare questa nuova carriera a Milton Keynes, rivelando come l’arrivo in un top team come quello austriaco sia il coronamento di un sogno.

Qui le parole di Pierre Gasly: “È una stagione molto importante per me. Ci sono tre squadre che si distinguono dal resto del gruppo e queste sono Ferrari, Mercedes e Red Bull. A 23 anni e alla mia seconda stagione in Formula 1 mi trovo in uno di quei posti. Avevo questo sogno da quando ho iniziato a correre nei kart e condividerò la squadra con uno dei piloti più forti e talentuosi del paddock. E’ la miglior situazione che mi potesse capitare a questo punto della carriera”.

Sui prossimi test di Barcellona ha aggiunto: “Sarà importante guidare il più possibile per sviluppare il motore. Si tratta della prima collaborazione tra Red Bull e Honda, aspetto che crea non poche difficoltà. All’inizio di una relazione ci vuole sempre un pò di tempo prima che le cose diventino automatiche. Dovremo essere pazienti”.

Sugli obiettivi ha invece affermato: “Penso che Red Bull e Honda saranno in grado di raggiungere un ottimo livello di prestazioni, anche se non so quanto tempo ci vorrà. L’unica cosa certa è stanno mettendo molta energia, tempo e persino denaro in quello che stanno facendo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati