Formula 1 | Pirelli, Isola sul round del Red Bull Ring: “Spielberg è un circuito particolare”

"Su questo circuito si sono verificati degli episodi di blistering, ma contiamo di minimizzare il problema con le specifiche 2019”, ha affermato Isola

Pirelli porterà le mescole C2, C3 e C4 per il round austriaco del campionato
Formula 1 | Pirelli, Isola sul round del Red Bull Ring: “Spielberg è un circuito particolare”

A meno di una settimana dalla gara di Le Castellet, conquistata dalla Mercedes di Lewis Hamilton, il Circus è pronto a tornare in pista per il prossimo Gran Premio d’Austria, nono appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1.

Pirelli, proprio in tal senso, ha spiegato le scelte attuate per il Red Bull Ring, sottolineando come l’appuntamento di Zeltweg dovrebbe offrire una grandissima varietà di strategie, soprattutto per le caratteristiche del tracciato.

Il marchio italiano, ricordiamo, porterà in Austria i composti C2, C3 e C4, aspetto che sulla carta dovrebbe aiutare le squadre a variare le strategie in gara.

“Come nel 2018, le tre mescole nominate per l’Austria sono le stesse della Francia, con i due gran premi separati solo da una settimana”, ha dichiarato Mario Isola, responsabile F1 e Car Racing di Pirelli. “Quest’anno, però, le mescole sono spaziate in modo più uniforme e questo dovrebbe consentire una maggiore varietà di strategie e gare più entusiasmanti”.

“Spielberg è un circuito particolare, con diverse curve “cieche” ed elementi imprevedibili come il traffico in pista e il meteo”, ha aggiunto. “È un tracciato molto corto, sul quale è fondamentale avere il giusto set-up per utilizzare al meglio i pneumatici e sfruttare le diverse occasioni che si possono presentare, anche in termini di tattica”.

“In passato, su questo circuito si sono verificati degli episodi di blistering, ma contiamo di minimizzare il problema con le specifiche 2019”, ha concluso.

Formula 1 | Pirelli, Isola sul round del Red Bull Ring: “Spielberg è un circuito particolare”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati