Formula 1 | Bottas non rinuncia al titolo: “Lavoro per migliorarmi”

Bottas: "Battere Hamilton? Devo scavare in profondità per trovare qualcosa in più"

Bottas ha tracciato un bilancio della stagione 2019, sottolineando come certi errori non potranno più essere più giustificati
Formula 1 | Bottas non rinuncia al titolo: “Lavoro per migliorarmi”

Intervistato dalla stampa finlandese, Valtteri Bottas ha tracciato un bilancio dell’ultimo mondiale 2019 di Formula 1, sottolineando come uno degli obiettivi per il 2020 sarà quello di commettere meno errori in pista, così da massimizzare la raccolta dei punti nel confronto diretto con Lewis Hamilton.

Nonostante la sconfitta rimediata nel 2019 e il solo anno di contratto in Mercedes (Valtteri andrà in scadenza alla fine della prossima stagione.ndr), infatti, il finlandese non intende rinunciare alla lotta per il titolo, aspetto che lo sta spingendo a migliorare non solo il proprio stile di guida, ma anche la collaborazione stessa con la squadra.

“Il progetto è abbastanza chiaro nella mia mente e con la squadra stiamo lavorando intensamente al programma di sviluppo”, ha dichiarato Valtteri Bottas. “Ci siamo posti come obiettivo la costanza di rendimento e il passo gara. Devo riuscire ad adattarmi alle diverse circostanze e soprattutto commettere meno errori”.

“Ci sono state alcune sessioni dove ho commesso delle sbavature, compromettendo non solo la qualifica, ma anche la gara”, ha proseguito. “Ad Hockenheim, ad esempio, ho perso un sacco di punti ed è una situazione che non va bene. Ci sono diverse cose in cui posso migliorare. Dettagli non solo legati allo stile, ma anche alla comprensione della macchina e delle gomme”.

Sulla speranza di poter contendere il titolo mondiale a Lewis Hamilton ha invece affermato: “Devo scavare in profondità per trovare qualcosa in più. Come posso diventare un pilota migliore? Come posso ottenere delle performance superiori? Come posso lavorare meglio con gli ingegneri? Voglio trovare una risposta a queste domande. Voglio lavorare sodo per provare a batterlo, anche se so che non sarà semplice. Mi ritengo una persona testarda”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati