Formula 1 | Aggiornamenti Ferrari, prevista una piccola rivoluzione sulla SF90 prima della pausa estiva

La Scuderia pronta a introdurre diversi aggiornamenti da qui all'appuntamento in Ungheria

Binotto: "Stiamo portando avanti una serie di sviluppi per migliorare la gestione dei pneumatici"
Formula 1 | Aggiornamenti Ferrari, prevista una piccola rivoluzione sulla SF90 prima della pausa estiva

Cresce l’attesa in casa Ferrari per gli aggiornamenti tecnici che saranno montati sulla SF90 nei prossimi appuntamenti del mondiale. Secondo quanto dichiarato da ‘La Gazzetta dello Sport’, infatti, lo staff diretto da Mattia Binotto sarebbe pronto a rivoluzionare il concept della vettura 2019, introducendo diverse novità tecniche che dovrebbero annullare, almeno parzialmente, le noie emerse in questa prima parte di stagione.

Il primo pacchetto, proprio in tal senso, è previsto per il prossimo Gran Premio di Francia, con la Rossa che dovrebbe portare in pista una nuova ala anteriore. Successivamente è previsto un nuovo fondo un Austria, un nuovo diffusore a Silverstone e dei nuovi badgeboard in Germania. La speranza della squadra, ovviamente, è quella di agganciare le prestazioni della Mercedes, così da poter dire ancora la propria in ottica mondiale.

“Non verrà presentata una versione B o una macchina completamente nuova”, ha affermato Mattia Binotto ad AutoBild. “Stiamo portando avanti una serie di sviluppi per migliorare la gestione dei pneumatici. Abbiamo delle idee e vogliamo sbrigarci”.

Formula 1 | Aggiornamenti Ferrari, prevista una piccola rivoluzione sulla SF90 prima della pausa estiva
3.2 (64%) 5 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. Raphael

    11 giugno 2019 at 17:45

    Una novità sola per ogni gara, con la Mercedes che colleziona vittorie su vittorie spesso con doppiette, ma dove credono di andare? Il massimo obiettivo di quest’anno è di salvare la faccia o quel poco che ne è rimasta, meglio concentrarsi per il 2020, se non altro per poter galvanizzarsi nei test invernali e aver modo di rilasciare roboanti dichiarazioni di riscatto come negli ultimi anni e salvare le quotazioni in borsa, meglio che niente.

  2. Zac

    11 giugno 2019 at 19:37

    Qualcosa si muove, non sarei pessimista.
    Però non potete raccontarci sempre la storiella degli pneumatici.
    30 °C nell’aria e 52 °C sull’asfalto a Montreal (fonte Pirelli Motorsport).

  3. Roberto30000

    11 giugno 2019 at 21:31

    E le alter scuderie staranno a gurdare.
    Posera Ferrari come sei ridotta

  4. Luigi176

    11 giugno 2019 at 22:28

    Ben vengano gli sviluppi; speriamo funzionino… In ottica mondiale non vi sono più possibilità: troppo grande il ritardo accumulato e ancora troppo avanti Mercedes nelle prestazioni. Speriamo in qualche vittoria di tappa e, soprattutto, di vedere gare combattute.

    • Zac

      12 giugno 2019 at 10:47

      Faites vos jeux, la pallina non si può fermare sempre sul 44, anche se per tutta una serie di ragioni concomitanti qualcuno pensa che la roulette sia truccata.

  5. fabioss

    14 giugno 2019 at 04:46

    Troppo lenti nell introduzione delle novita’…la mercedes corre e questi si prendono il lusso di introdurre una novita’ a gara….e se poi non dovessero neanche funzionare?
    Binotto e company….andate a pesca va’ che e’ meglio

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati