FIA: anche la Honda potrà sviluppare il suo motore di F1

Il motorista della McLaren avrebbe avuto il via libera con alcuni vincoli

FIA: anche la Honda potrà sviluppare il suo motore di F1

McLaren Honda F1 – La FIA sarebbe tornata sui suoi passi permettendo anche alla Honda, come già concesso a Mercedes, Ferrari e Renault, di sviluppare la propria power unit durante la stagione 2015 di Formula 1. La Honda, nuovo motorista della McLaren, aveva espresso il suo malcontento per essere stata esclusa dagli sviluppi durante la stagione con i famosi 32 gettoni di interventi concessi agli altri motoristi.

Mercedes, Renault e Ferrari possono infatti modificare fino al 48% dei motori usati nel 2014 per la prossima stagione mentre la Honda, in qualità di nuovo motorista, avrebbe dovuto omologare il proprio motore entro il 28 febbraio e non apportare modifiche durante la stagione.

Ma dopo diversi incontri con la FIA il costruttore giapponese sarebbe riuscito ad ottenere alcune concessioni dalla FIA. Secondo la Federazione nessuno dei tre attuali motoristi utilizzerà tutti i 32 token di sviluppo all’inizio della stagione. La Mercedes è ancora in posizione di dominio, ovviamente, ma anche Renault e Ferrari lasceranno aree da sviluppare durante la stagione quindi l’idea della FIA è concedere alla Honda un numero di interventi di sviluppo calcolati sulla media dei gettoni inutilizzati dagli altri costruttori prima della prima gara in Australia.

Secondo la BBC, Charlie Writing, direttore di gara della FIA, avrebbe dichiarato: “Se i tre costruttori 2014 hanno otto, sette o cinque token non utilizzati rispettivamente all’inizio della stagione, allora al nuovo motorista sarà concesso di usarne sei durante la stagione)”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

12 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati