Festa a Maranello per la vittoria in Malesia

L’ospite a sorpresa Gerhard Berger

Festa a Maranello per la vittoria in Malesia

Una breve pausa nel lavoro quotidiano per festeggiare una vittoria tanto sofferta quanto desiderata, per di più insieme ad un vecchio amico. Il palcoscenico era quello del padiglione della logistica, i protagonisti tutti gli uomini e le donne della Scuderia Ferrari con il loro capo Stefano Domenicali e il Presidente Luca di Montezemolo, l’ospite a sorpresa Gerhard Berger che, di passaggio a Maranello, ha voluto salutare tanti vecchi amici e compagni di squadra.

C’era una bella atmosfera, segnata dalla soddisfazione per un successo tanto emozionante quanto inatteso e dalla voglia di migliorare al più presto la prestazione di una vettura non ancora all’altezza delle aspettative di tutti, sia di chi lavora a Maranello che dei milioni di tifosi del Cavallino Rampante.

Nel suo breve saluto, il Presidente Montezemolo ha chiesto quattro applausi: a Fernando Alonso per ringraziarlo della sua straordinaria prestazione di domenica scorsa, a Felipe Massa per rinnovargli tutta la fiducia della squadra in un momento difficile, ai tecnici e ai progettisti per il lavoro che “sapranno fare per rendere la F2012 più veloce”, e a Stefano Domenicali come “capo di tutti voi”.

“Questa vittoria non deve rimanere isolata ma deve essere il punto di partenza di una stagione in cui vogliamo essere i migliori” – ha aggiunto Montezemolo – “Per riuscirci dobbiamo esserlo nel lavoro di tutti i giorni, in ogni settore. Sappiamo che c’è tanto da fare ma sappiamo anche che non è impossibile.”

Anche Berger, sei stagioni e 96 Gran Premi disputati con la Scuderia, ha voluto prendere la parola: “Ogni volta che vengo a Maranello mi batte sempre il cuore in maniera speciale. Nella mia carriera in Formula 1 sono stato in tante squadre, sia come pilota che come manager, ma non ho mai trovato un calore e una passione simile come quella che si respira qui: è davvero qualcosa di unico.”

Nel tardo pomeriggio è arrivato a Maranello Felipe Massa. Il pilota brasiliano sarà per due giorni qui per analizzare in ogni minimo dettaglio insieme alla squadra tutto quello che è accaduto nella doppia trasferta in Australia e Malesia: l’obiettivo è capire quali siano state le motivazioni che gli hanno impedito di avere un rendimento all’altezza della situazione e del potenziale della monoposto, ad eccezione di alcuni momenti come ad esempio le qualifiche di Sepang. Come ha ribadito lo stesso Montezemolo oggi pomeriggio, Felipe gode della fiducia di tutti e sa che non si lascerà nulla d’intentato per metterlo in condizione di dimostrare il suo indiscusso valore.

Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

21 commenti
  1. Emanuele

    29 Marzo 2012 at 08:38

    “Felipe gode della fiducia di tutti e sa che non si lascerà nulla d’intentato per metterlo in condizione di dimostrare il suo indiscusso valore.”

    Sono già state organizzate una gita a Lourdes ed una a Fatima, dopo queste due gite se non cambierà nulla, il ragazzo verrà esorcizzato!!!

  2. Giacomo

    29 Marzo 2012 at 10:01

    Laciate perdere massa e concentratevi sullo sviluppo della vettura

  3. エマニュエル

    29 Marzo 2012 at 10:15

    Non è il tempo per festeggiare ragazzi. Bisogna continuare a lavorare a testa bassa e raccogliere quanti più punti possibili, sperando che l’aggiornamento per l’Europa dia i frutti sperati.

  4. Polemiche Blog

    29 Marzo 2012 at 11:15

    Ci diamo ai festeggiamenti… bah! Montezemolo dice che si tiene massa anche perchè non vede fenomeni in giro. Sinceramente rimango sempre più allucinato dal presidente, mi dispiace dirlo ma penso seriamente non sia più in grado di farlo…

  5. Polemiche Blog

    29 Marzo 2012 at 11:21

    “Festa a Maranello per la Vittoria X, ospite a solpresa Felipe Massa, come miglior spettatore sul circuito”

    • faber

      29 Marzo 2012 at 14:04

      non credo che al momento della festa avesse già completato il gp…..

  6. marco

    29 Marzo 2012 at 13:13

    Bravo Montezemolosoltanto uno che e’ come te’ il figlio illeggittimo di gianni agnelli poteva acclamare Felipe Massa!cosa ti sei fumato infatti???pero’ la faccia della scuderia si vede innanzitutto dalla sua dirigenza tu e domenicali in primis sempre i peggiori!

    • stefano

      29 Marzo 2012 at 13:19

      ancora ste stronzate sul fatto che sia figlio illegittimo di gianni agnelli ahahhahaha,ma perfavore,allora gli elkann sono solo dei prestanome ahahahahahahha

    • stefano

      29 Marzo 2012 at 13:24

      ancora queste corbellerie sul fatto che montezemolo sia figlio di gianni agnelli ahahahahhaahaha,allora gli elkann sono dei prestanome?

      • maxell

        29 Marzo 2012 at 16:57

        è il figlio,
        cordero significa agnello……………..
        e poi sono spiccicati

      • giacomo

        29 Marzo 2012 at 20:38

        chi si permette di nominare i “nobili natali” dell’idoletto?

  7. Valerio

    29 Marzo 2012 at 13:19

    Forse è arrivato il momento di affiancare ad Alonso un pilota di pari valore.
    Troppi i punti persi come squadra a causa del “secondo” che non ne azzecca “Una”.
    Mi sembra di essere tornato all’epoca di Capelli…………

  8. marco

    29 Marzo 2012 at 16:34

    non sono per nulla corbellerie che Luca e’ figlio di Gianni!

  9. marco

    29 Marzo 2012 at 20:03

    scusa Secchi: stavo guardando bene la foto che hai postato all’inizio di questo articolo dove si vede l’entrata della fabbrica ferrari di Maranello: sembra proprio che i quattro camini rossi e grigi siano la foto di profilo del…Titanic!

  10. giacomo

    29 Marzo 2012 at 20:37

    un tempo le vittorie erano “moneta corrente” per la ferrari, e nessuno si sognava di “festeggiare”….la norma;
    oggi , sembra sia avvenuto un miracolo…
    ed effettivamente si è trattato di un fatto straordinario….e tutti euforici…festeggiano…ma le cose tecniche non sono cambiate…

  11. gianni

    29 Marzo 2012 at 20:48

    qualsiasi altra scuderia avrebbe cacciato massa, perchè la ferrari non lo fa? forse perchè alonso non vorrà mai avere un compagno di squadra che potrebbe dargli fastidio?

    • Stefano

      30 Marzo 2012 at 08:18

      A mio avviso per tre soli motivi:
      primo il suo manager è un tal Nicolas Todt… un bravissimo manager
      secondo per la fiat il mercato Brasiliano è importante
      terzo interrompere un’altro contratto in essere è abbastanza oneroso se immotivato e in una stagione di magra come questa dove l’obiettivo è evidentemente tirare a campare senza sfigurare troppo e pensando al bilancio (anche il prossimo anno credo che non investiranno un gran che considerando l’avvento del turbo nel 2014 e un nuovo progetto che buttera a mare tutto quello fatto ora)

  12. Polemiche Blog

    29 Marzo 2012 at 21:36

    Allora, perdendo l’ennesimo campionato costruttori non gli entrano un altra vagonata di miliardi… Continuando a tenere massa questa non è un ipotesi ma una certezza. Ragazzi se continuano a tenerselo le cose sono 2: 1) Massa sa un segreto talmente importante che andando via spiffera alla stampa tutto. 2) Gli interessi economici in brazil sono più alti del costruttori… non ci sono altre spiegazioni logiche !!!!!!

  13. marco

    30 Marzo 2012 at 09:44

    si’ il segreto di Massa e’: mi dispiace ho disimparato a guidare ma cercate di capire che tempo fa’ho preso una molla in testa e’ da quel momento ho una doppia personalita’e non sono piu’ io…
    Per quel che riguarda gli interessi economici Fiat in brasile vende molte auto che son anche gommate Pirelli di primo equipaggiamento.Ora non so’ se dipenda da Massa pero’ considerando i precedenti per esempio di Nelson Piquet che se non sbaglio una sua societa’ divenne importatrice di pneumatici pirelli all’epoca….ma son passati tanti anni forse qualcuno ne sa’ piu’ di me.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati