Ferrari, Montezemolo rimane alla guida della Rossa

Il numero uno di Maranello resterà in vetta al Cavallino Rampante

Ferrari, Montezemolo rimane alla guida della Rossa

Montezemolo ha scelto: prima c’è la Ferrari, poi tutto il resto. A smorzare le voci di una possibile uscita dal Cavallino Rampante è stato lo steso Luca Cordero di Montezemolo definendo la Rossa come la prima cosa che viene dopo la sua famiglia. Il bolognese era il candidato numero uno al ruolo di presidente al vertice della nuova Alihad, la nuova compagnia aerea nata dalla trattativa fra Etihad e Alitalia. Montezemolo ha spiegato che il suo si limiterà ad un ruolo senza deleghe all’interno del nuovo gruppo, nonostante sia stato l’uomo chiave nella trattativa con gli sceicchi.

E Montezemolo potrà festeggiare a fine anno grazie al nuovo record di utile raggiunto dalla Ferrari. Le delusioni arrivano solo dalla parte sportiva, con il fallimento del progetto 2014 e gli insuccessi sulla pista. L’imprenditore italiano, molto vicino a Gianni Agnelli, resta ufficialmente in sella al Cavallino.

Eleonora Ottonello

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. michele

    11 agosto 2014 at 10:25

    GRANDE MONT!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. tolanto

    11 agosto 2014 at 11:04

    Ma io non capisco perché certi tifosi non lo vogliono in fondo ha fatto sta facendo del bene alla Ferrari in tutti i settori esclusa la F1 che comunque è stata negli ultimi 6 anni protagonista per almeno 4 volte .

  3. ChrisAmon

    11 agosto 2014 at 14:24

    Mi fa piacere… Per essere alla guida di un’azienda come la Ferrari, prima di tutto bisogna volerle bene, sentire di esserne parte… Inorridivo al pensiero che uno come Lapo potesse prendere il suo posto, come si era letto… Poi, naturalmente, bisognerà che LCDM commetta meno errori, cominciando da non rinnovare il contratto di Alonso a quelle cifre che hanno riportato i giornali e che lo stesso Fernando si è poi affrettato a smentire…

  4. fabio66

    11 agosto 2014 at 19:43

    Molto bene! LCDM ha sempre amato la Ferrari dal lontano 1974. I mondiali del 1975-77-79 sono opera sua, anche se in quello del 1977 e del 1979 non era più presente ma l’organizzazione del team era sempre quella.
    E poi tutta la serie degli anni 2000….
    Secondo me ha fatto sempre del bene per la Ferrari; avrà commesso anche degli errori ma sbagliare è umano.

  5. domenic

    11 agosto 2014 at 20:59

    Perché scrivono vicino a Gianni Agnelli….sapevo ne fosse il FIGLIO…altrimenti perché l’avrebbero messo prima in Ferrari poi Juventus e di nuovo Ferrari?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati