Ferrari: Mattiacci, “Conosciamo i punti deboli della nostra vettura”

"Ad ogni gara cerchiamo dei miglioramenti che possano essere utili anche per il nuovo progetto"

Ferrari: Mattiacci, “Conosciamo i punti deboli della nostra vettura”

Il commento del Team Principal, Marco Mattiacci, al termine del Gran Premio di Germania.

Marco Mattiacci: “Quella di oggi è stata una gara molto combattuta sia per i piloti che per la squadra, che conferma il grande impegno profuso da tutti in un fine settimana che non ha lasciato un attimo di respiro e in cui abbiamo tirato fuori il massimo. Fernando si è reso autore di un’altra prestazione fantastica, mentre abbiamo visto segnali incoraggianti da parte di Kimi, che purtroppo non si sono tradotti in risultati concreti. Conosciamo i punti deboli della nostra vettura, e ad ogni gara cerchiamo dei miglioramenti che possano essere utili anche per il nuovo progetto che inizia a prendere forma. Ora tutta l’attenzione si sposta sulla prossima tappa in Ungheria. Sarà un’altra gara molto impegnativa ma allo stesso tempo una nuova opportunità per crescere”.

Pat Fry: “Oggi la gara è stata molto tirata e con entrambe le vetture ci siamo spinti al limite nel tentativo di recuperare terreno. A causa dell’incidente accaduto in partenza abbiamo recuperato tre posizioni e sia Fernando che Kimi hanno condotto una gara molto aggressiva, caratterizzata da molti sorpassi spettacolari. Dietro le quinte, la gestione di tutti i parametri delle due vetture ci ha dato molto da fare, dal monitoraggio del traffico, alle scelte legate ai pit-stop, al consumo di carburante. Purtroppo con Kimi la gestione è stata più complicata, condizionata da alcuni contatti che hanno danneggiato la sua ala anteriore e il rendimento dei suoi pneumatici. Con lui nel secondo stint abbiamo perso alcuni secondi a causa del graining, secondi che purtroppo sono costati il piazzamento in zona punti. Fernando ha saputo amministrare la sua gara al meglio e grazie all’ultimo sorpasso su Ricciardo è riuscito a guadagnare punti preziosi per il Campionato Costruttori. Tra pochi giorni torneremo in pista in Ungheria, tracciato dove conta molto il carico aerodinamico e dove cecheremo di tirare fuori il massimo dal pacchetto a nostra disposizione”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

17 commenti
  1. Max Bassanet

    20 Luglio 2014 at 20:33

    ok ma miglioramenti zero!

    • stefanoabbadia

      22 Luglio 2014 at 07:31

      Si…hanno capito i punti deboli della loro vettura, quindi dopo averli capiti (nell’ambiente e anche i sassi lo sanno…si dice che il vero disastro Ferrari sia stato assecondare le richieste dei telaisti nonché aerodinamici nel avere un motore con determinate caratteristiche (a livello dimensionale….per consentire determinate sofisticazioni aerodinamiche..radiatori piccoli..sazio nella V insufifciente per intercooler più grande..turbina piupiccola…ecc. ecc.) e nonostante queste richieste assecondate da chi ha diretto il progetto (e che ora parla pure ancora..) l’aerodinmic della vettura è pessima..e non parliamo della tenuta di strada..Domenica vedevo un Alonso uscire lento dalle curve..accelerare..superare una RB che ha sicuramenteottima aerodinamica e tenuta ma pessimo motore..ma farsi poi risuperare in fondo al rettilineop perché doveva frenare prma…era evidente e tutto il mondo lo ha visto..però..loro..che anno capito i puti deboli..hanno cacciato Marmorini il propgettista del motore..e hanno tenuto questo tizio che ora sentenzia…mah..sicuramente avranno ragione loro…la pista la pensa diversamente però…e il prossimo anno..quando spero andranno meglio..beh..speriamo di non leggere frasi del tipo “e si era colpa del motore..ora senza Mmorini siamo più forti…perché il mtore del prossimo anno..seppur rivisto…sarà quello che Marmorini ha gia ovviamente imbastito…

  2. Raphael

    20 Luglio 2014 at 22:39

    Si, hanno capito i punti deboli della monoposto anzi il punto debole….. la monoposto. Lavorano per il 2015? Sicuramente, come nel ’13 lavoravano per il ’14 e il ’12 lavoravano per il ’13 e così via…. ma vedete di fare almeno una cosa buona, vedete di andarvene da questa pseudo competizione motoristica che forse la rifanno vera invece di questa pagliacciata.

    • nimlot61

      21 Luglio 2014 at 09:45

      bravo sono perfettamente d’accordo. è dal 1974 che seguo la f1 ma mai come in questo periodo faccio fatica a guardare un gp. via da questa schifezza la Ferrari. se si andasse in un altro campionato quel campionato con la Ferrari ufficiale diventerebbe al top.si potrebbe anche andare anche nel DTM a rompergli il c..o ai tedeschi

  3. Weih

    20 Luglio 2014 at 23:09

    ah li conoscete? bene, (ammesso che sia vero… seguroooo!) avete risolto il 50% dei problemi. l’altro 50% sono le strategie ad minchiam partorite dal muretto. questo come lo risolvete?

  4. eiskalt

    21 Luglio 2014 at 00:28

    la ferrari ha solo un punto debole FONDAMENTALEEEE ed e la power unit ma purtroppo nn possono intervenire piu su questo fronte… quindi ecco xke “DICONO IL 2015” ma come dice raphael e solo un illusione 🙁

    • nimlot61

      21 Luglio 2014 at 10:11

      Ma appunto, a cosa serve fare ora 19 gare quando sappiamo già ormai quale è la vettura che vincerà! Un intero anno senza poter rivedere la power unit quindi fare le comparse in un campionato già scontato. Ma perche??? Questa è la formula 1? Ma fatemi il piacere. No alle prove perché costa! Non avete i soldi…gareggiate in altri campionati! La f1 deve rimanere il top e basta.

  5. amedim

    21 Luglio 2014 at 01:52

    Quante chiacchiere.. Se sapete i punti deboli pensate a lavorare!

    • nimlot61

      21 Luglio 2014 at 10:17

      …questo è il problema! Su cosa caxxo lavori che non puoi toccare nulla! E questa è la massima espressione della tecnologia e dell’ingegno??? Ci prendono per il culo e stop.

      • amedim

        21 Luglio 2014 at 19:22

        E anche questo e vero. Non si può intervenire per migliorare una delle tante cose ridicole di questa formula 1. Ma purtroppo anche in ferrari dubito che possano risolvere i loro problemi. Ad esempio portano aggiornamenti sull’aerodinamica e non funzionano mai. E poi puntualmente ad ogni fine gara se ne escono con la frase “ci sono stati anche oggi dei piccoli progressi” ma dove? Forse invece di 40 secondi dalle mercedes se ne prendono 38 questi sono miglioramenti per loro? Non so…

      • amedim

        21 Luglio 2014 at 19:27

        Oppure annotare per risolvere i problemi visto che ora sulle power unit c’è il congelamento. Ma dall’anno prossimo saremo sempre allo stesso punto…

  6. mattia

    21 Luglio 2014 at 08:18

    @ Mattiaccio

    Questo patetico personaggio rischia di far rimpiangere Domenicani.
    E’ proprio vero: non c’è mai limite al peggio.

    @ tifosi ferraristi
    Avete tutta la mia solidarietà!
    Avreste il pieno diritto di fare lo sciopero del tifoso.
    🙂

  7. ChrisAmon

    21 Luglio 2014 at 11:01

    Hanno perfettamente ragione Eiskalt e nimlot61… Il problema è soprattutto la Power Unit, ma se questa è congelata nello sviluppo c’è poco da fare… Un regolamento assurdo che uccide il campionato e contribuisce a togliere interesse….

  8. reaper

    21 Luglio 2014 at 13:21

    conosciamo i punti deboli della nostra vettura e li stiamo annotando tutti, per adesso siamo a pagina 600.

  9. jack74

    21 Luglio 2014 at 15:00

    mi sa che per recuperare gli altri dovrebbero restare fermi per un anno

  10. kimi79raikkonen

    21 Luglio 2014 at 17:05

    mattiacci dimettiti!

  11. jack74

    21 Luglio 2014 at 20:39

    mattiacci levaci dai piedi tombazis

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati