Ferrari, il grande ex Montezemolo: “Monza magica, che vittoria nel 2010 con Alonso…”

L'ex presidente della Rossa stila la sua top five del GP italiano e avvisa Ecclestone: "Monza non si tocca"

Ferrari, il grande ex Montezemolo: “Monza magica, che vittoria nel 2010 con Alonso…”

Indimenticato presidente, artefice di successi, svolte, momenti emozionanti. Luca Cordero di Montezemolo, una vita in Ferrrari prima da direttore sportivo e poi da inizi anni ’90 da presidente, ha rilasciato una bella intervista al quotidiano La Repubblica, dove ha parlato di Monza e, ovviamente della Ferrari.

Per LCdM Monza è la F1c’è da sempre, per questo è magica e le minacce non mi preoccupano, ad ogni rinnovo Bernie dice che salterà il GP, ma vedrete che non è vero”. L’ex numero uno di Maranello ha parlato di cinque momenti indimenticabili legati alla gara brianzola, rigorosamente in ordine cronologico.

Per primo il terzo posto di Niki Lauda del 1975, con Clay Regazzoni primo; un duplice podio che permise al campione austriaco di laurearsi campione del mondo e di riportare la Ferrari in alto dopo un digiuno di undici anni. Il secondo momento è la prima vittoria di Schumacher, nel 1996 “lì capimmo che stavamo costruendo qualcosa di importante” ha dichiarato Montezemolo. Ancora Schumi nel 2000 e nel 2006, a testimonianza che il kaiser occupa mente e cuore di Montezemolo.

Il quinto momento magico è più recente e riguarda la meravigliosa vittoria di Fernando Alonso nel 2010, arrivata sul filo dei decimi contro un indiavolato Jenson Button. “La vittoria del 2010 di Fernando è una delle più belle. Nonostante la vettura fosse meno veloce della Red Bull quella vittoria ci lanciò alla grande verso il finale di stagione. Perdemmo quel mondiale in modo incredibile, all’ultima gara quando ci bastava soltato un quarto posto ampiamente alla nostra portata. La storia sarebbe stata diversa….ma qualcuno sbagliò tutto“.

Ed ecco che i bei ricordi lasciano spazio ad un rimpianto che è tarlo perenne, per quel mondiale gettato via con un’oscena strategia, per un titolo iridato che grida ancora vendetta. Alla fine si torna sempre lì, Abu Dhabi 2010, un GP che per la Ferrari ha segnato un solco tra il passato glorioso e il difficile presente. Eppure LCdM incoraggia la “sua” Ferrari: “La squadra adesso è più vicina al titolo rispetto a quella nostra del 1996. E’ più avanti sulla strada del recupero”. 

Antonino Rendina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

13 commenti
  1. amico di frederick

    2 settembre 2015 at 12:04

    Basta vivere di ricordi Monte agnelli!

  2. schumy2

    schumy2

    2 settembre 2015 at 13:23

    Preferisco mille volte le vittorie di Schumacher a quella del traditore Alonso.

    • Marcocelli

      2 settembre 2015 at 22:01

      ….. ovvio, ma solo perché Alonso è colui che ha battuto e mandato a casa schumacher mentre vinceva titoli regalati dai test H24 che la ferrari faceva nelle piste di proprietà!

  3. Daytona

    2 settembre 2015 at 17:18

    “Qualcuno sbagliò tutto..”
    Compreso il grande campione che non è mai riuscito a passare,e neanche a impensierire, udite udite…PETROV!!

    • Giovanni83

      2 settembre 2015 at 20:44

      uahuahuah alonzo il buffone non passò petrov il pippone!!!! AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

      • Marcocelli

        2 settembre 2015 at 22:11

        Alonso, per ovvi motivi, è considerato uno tra i migliori piloti di tutti i tempi, mentre il *uloso che ha vinto 7 titoli SOLO a *ulo, ….. con il senno del poi ha pagato a caro prezzo tutta la *ulosità che ha ricevuto a livello agonistico.
        Dio vede e provvede, anche per i tifosi *oglioni che mentono sapendo di mentire.

  4. Andre1983

    2 settembre 2015 at 19:16

    Ma vi sentite parlare? Mi domando ogni tanto se siete solo Ferraristi o semplicemente ignoranti! Traditore Fernando? Guardate che i vostri cari hanno sbagliato tutto!!! Di certo non per un pilota di non sorpassare e gettare il campionato del mondo di F1!!! Ce l’avete con Fernando perché tutti i Ferraristi sono consapevoli di avere avuto il miglior pilota e non riuscire per anni a combinare niente perché la macchina molto misera…al contrario di Schumacher che un grande pilota con una grande macchina…come nei giorni d’oggi la fortuna di Hamilton…siate realisti e lasciate in pace un grande pilota ancora oggi…con sta Ferrari che tutt’oggi non va come deve i risultati sono gli stessi fatti da lui anni indietro ma con un’auto pietosa…grande pilota si è accettate le sue critiche perché non ha sbagliato a inizio anno quando ha detto che Ferrari sarebbe arrivata seconda anche quest’anno…anche se con un’auto molto superiore alla sua in Ferrari…

  5. Daytona

    2 settembre 2015 at 20:06

    Andre..viaggia sereno che ti viene la gastrite!

  6. josh

    2 settembre 2015 at 21:12

    Alonso ha solo un difetto, dire ciò che pensa. Tantissime volte in Ferrari è stato molto realista su ciò che poteva e non poteva fare con quella macchina. In Brasile 2014ha detto che ‘essere in Ferrari e cercare di essere competitivi forse è chiedere troppo”.purtroppo è arrivato nel momento sbagliato, ma alcune gare che ha fatto come Valencia 2012 Monza 2012 Barcellona 2013 resteranno nel cuore. shummy ha vinto tantissimo, ma non ha mai lottato in Ferrari come Alonso, a parte in pista ma anche a livello si gestione…io la penso così. Considero Alonso il migliore del lotto, allo stesso livello del kaiser.loro sono i migliori.un augurio al grande Micheal. ..riprendi campione

  7. josh

    2 settembre 2015 at 21:14

    Ancora una volta ha ragione, se va bene arriva seconda.Alonso 4ever

  8. josh

    2 settembre 2015 at 23:05

    Non capisco tutto questo accanimento nei confronti di Alonso, dal 2010 al 2014 ha tirato lui la baracca, ha lottato come un leone contro lo strapotere Red Bull, vettura dotata di un certo controllo di trazione, ali troppo flessibili, favoreggiamento di gomme (vedi post Barcellona 2013).. puoi incolpare Alonso su un uscita sul bagnatoa Spa 2010,dove li si che ha perso il mondiale, non certo dietro a Petrov a Abu dabi.li invece il muretto è da incolpare, come la mancata competitiva nel 2011, dove la Red Bull vinceva con scarici siffiati, nel 2012 con una macchina da quinto postoAlonso perse il mondiale per 2 collisioni successe non per colpa sua, il 2013 tutto ok fino a Barcellona, poi dopo questo gp chissà perché gli altri team compreso Red bull non hanno più voluto tenere le stesse gomme per tutto l anno…..poi il 2014 dove il progetto era una schifezza…..Alonso non ha colpe, infatti la Ferrari e la gestione, è cambiata, Fernando era al centro del progetto del 2015, ma la sua colpa era quella di esser già stato un pilota in quella precedente.e poi dopo domenicali out; marmorini out Montezemolo out,vorrei vedere voi cosa avreste fatto al suo posto…..e nonostante tutto Ferrari ancora seconda

  9. Dariok

    3 settembre 2015 at 15:01

    come in altri campionati basterebbe mescolare l’ordine dei risultati e non si parlerebbe più di fortuna sfortuna errori del muretto; se il 2010 fosse finito con la falsa partenza di Alonso o la sua girata a spa la prospettiva sarebbe diversa. Basta dare solo la colpa al muretto

  10. josh

    4 settembre 2015 at 00:24

    Dico solo una cosa, Alonso avrebbe meritato almeno 2 mondiali con la Ferrari, 2010 2012.quelli vinti da vettel erano prevedibili.lui correva in moto dove tutti gli altri usavano la bici. Stessa cosa quest anno con la Mercedes. …sono di un altra categoria

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati