Ferrari e Mercedes protagoniste del mercato dei tecnici di F1

Ferrari e Mercedes protagoniste del mercato dei tecnici di F1

Secondo indiscrezioni Ferrari e Mercedes sarebbero i team più attivi nel mercato dei tecnici di F1. Mentre Adrian Newey si è detto non interessato a lasciare l’Inghilterra e cambiare team, uno dei suoi uomini più capaci potrebbe presto lasciare la Red Bull. Si tratta di Peter Prodromou che potrebbe approdare alla Mercedes GP.

Intanto il Responsabile Autotelaio della Ferrari, Pat Fry, starebbe cercando di ingaggiare due tecnici chiave della McLaren.

Secondo il giornale Turun Sanomat sarebbero nel mirino di Fry l’aerodinamico senior Rupad Darekar e l’esperto di CFD Ioannis Veloudis.

Fonti interne al team di Maranello non hanno nè confermato nè smentito le voci. Secondo indiscrezioni, intanto, Sam Michael potrebbe approdare alla Force India.

Ferrari e Mercedes protagoniste del mercato dei tecnici di F1
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

65 commenti
  1. Chris (tifoso J. Button)

    13 luglio 2011 at 17:15

    Tanta roba in arrivo.

    • pat

      13 luglio 2011 at 18:00

      Ma la Ferrari non doveva rappresentare l’Italia! Piloti stranieri,tecnici stranieri e gran parte della meccanica prodotta tra Francia ,Germania e Inghilterra!

      • marco

        13 luglio 2011 at 18:58

        ……infatti hanno iniziato a vincere con loro…..

      • Federico Barone

        13 luglio 2011 at 19:52

        Ci hanno provato, ma evidentemente ci sono dei problemi di “qualità” nei tecnici italiani, oppure il loro lavoro di squadra non funziona bene.

        Io credo che i tecnici italiani non siano affatto male, ma la democrazia in un team deve funzionare così:

        – uno dice cosa si deve fare e come
        – gli altri eseguono

        Credo che fosse la mancanza di questo tipo di democrazia 😉 all’interno della scuderia a creare i maggiori problemi. Ora c’è Fry e prima c’era Brawn (che aveva carta bianca da Todt, che non si intrometteva). Fry dice cosa si fa e Domenicali ora non si intromette più, pensa solo a far sì che gli altri facciano come dice il tecnico inglese… D

      • victor

        13 luglio 2011 at 20:13

        ma la ferrari non è la stessa che quando un tecnico se ne è andato ha scatenato la farsa della spy story? correggetemi se sbaglio..

      • Mamadou

        13 luglio 2011 at 21:10

        ma da quando la Ferrari ha scaricato Costa , si vede il miglioramento della macchina .stranamente non ho sentito nessuno lodare Pat fry; ho dimenticato non e italiano.

      • Samuele

        14 luglio 2011 at 01:14

        Azienda Privata è ..

      • Alectoris82

        14 luglio 2011 at 09:44

        A fine gara Domenicali ha ringraziato tutti quelli che hanno lavorato duro, compresi quelli che non lavorano più nel team di F1. Credo fosse un chiaro riferimento ad Aldo Costa.

      • speed

        14 luglio 2011 at 13:01

        Sai almeno specificare,quali sono le parti
        meccaniche della Ferrari,provenienti
        dalla:Germania,Francia,Inghilterra?

      • pat

        14 luglio 2011 at 17:30

        Praticamente quasi tutta la meccanica di precisione! (articolo di autosprint di qualche tempo fa se lo ritrovo andrò nello specifico)

      • Stefano

        15 luglio 2011 at 11:55

        Ti stai sbagliando di nuovo, sempre da Fornitore ufficiale, ti ripeto che non solo il grosso è costruito in Italia, ma quasi il 90% delle altre scuderie è costruito sempre nel triangolo Modena Bologna Milano. Tu la puoi pensare come vuoi, ma noi Italiani siamo bravi !!!!

      • pat

        16 luglio 2011 at 11:07

        Ciao Stefano!
        purtroppo devo contaddirti:
        es. i pistoni sono della MAHLE GERMANIA;
        -le bielle della PANKL AUSTRIA;
        -climatizzatori DELPHI USA;
        -airbag TRW USA;
        -telai in alluminio ALCOA USA;
        – esp BOSCH GERMANIA;
        -cuscinetti SKF SVEZIA;
        -insonorizzazione RIETER SVIZZERA;
        -cerchi in lega BBS GERMANIA;
        etc….etc

      • Stefano

        18 luglio 2011 at 14:40

        Io parlo di F1…….
        Ovviamente che anche qui ci sarà tanto di “non Italiano” e ci sta, ma ti posso garantire che se ti facessi l’elenco delle altre scuderie che forniamo e i vari particolari, in tanti ne rimarrete stupiti !!!!
        Ciao Stefano

  2. Walter176

    13 luglio 2011 at 18:15

    Infatti la Ferrari e’ italianissima… Pur lavorandoci tanti stranieri!e’ l’anima che conta.

    • strige

      13 luglio 2011 at 18:27

      la ferrari rappresenta l’italia, ma l’anima è tutt’altro che italiana.

      Anche la mercedes, rbr e compagnia sono tutti rappresentanti di una nazione, ma nessuno ha un’anima di una determinata nazione. Questa è la globalizzazione.

      • pat

        13 luglio 2011 at 21:34

        infatti l’anima è fatta da stranieri e la Ferrari senza di loro cosa sarebbe ? una scuderia da metà classifica!

      • Max (tifoso Ferrari)

        13 luglio 2011 at 21:36

        Appunto. Solo che se si tratta della Ferrari viene sottolineato e criticato, se si tratta delle altre scuderia chissenefrega.
        Solita obiettività degli antiferraristi per partito preso.

      • pat

        14 luglio 2011 at 10:09

        La maggior parte delle scuderie sono inglesi o hanno sede in Inghilterra quindi perchè criticarle se hanno dipendenti per lo più inglesi? La Ferrari e soprattutto i media assillano noi italiani col fatto che la rossa ci rappresenta e allora io pretendo un pilota italiano e la maggior parte dei tecnici(non dico tutti) italiani! sentire interviste in inglese al box o muretto Ferrari è ridicolo!

    • Emanuele

      14 luglio 2011 at 14:03

      Ragazzi, la ferrari è a maranello, all’interno ci lavorano quasi solo italiani, poi nel reparto corse ovviamente ci sono diversi personaggi chiave non italiani.
      Ovviamente i giornali non parleranno mai di MARIO il meccanico che ha prodotto alcune parti del motore di Fernando, ma semmai parleranno di un Fry o di altri personaggi che magari non sono italiani ma che hanno ruoli di spicco nella scuderia.

      • pat

        14 luglio 2011 at 17:40

        Quali parti del motore? delle vetture stradali forse! perchè moltissime parti dei motori delle monoposto sono prodotte all’estero e poi assemblate a Maranello! non fatevi abbindolare dai giornali o meglio dai giornalisti che sono costretti a dire che la Ferrari costruisce interamente la vettura!

      • Stefano

        15 luglio 2011 at 11:35

        Sbagliato, come fornitore Ufficiale Ferrari, ti posso dire che il 95% della macchina è costruita in Italia, ma non solo…..visto che serviamo anche tante altere scuderie ti dico che i pezzi più importanti vengono costruiti in ITALIA nel triangolo Modena Bologna Milano. Una su tutti quella che ti mette le aliiiii, Inglese di marchio ma Italiana di cuore.

  3. Nicos

    13 luglio 2011 at 18:31

    L’estetica della McLaren degli ultimi anni mi è sempre piaciuta, magari la Ferrari diventa anche un po più guardabile!!!!!

    • Fernando

      13 luglio 2011 at 19:30

      … non è bella la macchina che sembra bella, ma è bella la macchina che vince…
      Parole e musica dell’Ing. Enzo Ferrari…

      • Federico Barone

        13 luglio 2011 at 19:54

        Hai ragione, ma le McLaren spesso sono belle anche quando non vanno, le Ferrari non sempre. 😉
        (credo fosse questo il succo del pensiero di Nicos, puramente estetico).

      • MikeCTF (tifoso Ferrari)

        13 luglio 2011 at 22:53

        Super quotone!

  4. Bart

    13 luglio 2011 at 18:52

    Se vuole continuare crescere la Mercedes deve incominciare ad investire un po’ in piu’ nei tecnici…

  5. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    13 luglio 2011 at 18:58

    @ Walter176

    anche l’anima della minardi, e della Benetton erano italianissime, eppure nessuno le tifava, la minardi faceva simpatia, nulla piu, la Benetton vi stava sul culo perchè vinceva…!

    • whitefox

      13 luglio 2011 at 20:23

      conta anche la storia…bisogna ricordarsi da dove si viene.

    • Samuele

      14 luglio 2011 at 01:21

      mi piaceva la benetton!
      nel 94-95 non ricordo italiani che abbiano visto con simpatia la vettoria di quella macchina italiana.

      • Federico Barone

        14 luglio 2011 at 07:24

        Quella con Brawn, Byrne e on sede ad Enstone. Il team ex Toleman-Hart?

  6. JDM

    13 luglio 2011 at 19:00

    A occhio, direi un buon affare per la Ferrari.
    Magari aiuterà ad osare di più in fase progettuale.

  7. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    13 luglio 2011 at 19:52

    @ Fernando

    Hai detto bene parole e musica…
    Grandissimo uomo, umile e rispettoso di tutti
    …E. Ferrari…

    • victor

      13 luglio 2011 at 20:18

      umile?……………. ma non si era portato via tutti i tecnici della alfa corse per creare la scuderia ferrari? ….

      • pat

        14 luglio 2011 at 17:46

        ..e non dimentichiamoci il titolo vinto comprando le monoposto Lancia (in profonda crisi finanziaria ma imbattibile in pista) a cui sostituì semplicemente lo stemma! altro che spy story

  8. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    13 luglio 2011 at 20:33

    @ Whitefox

    La storia va rispettata…! Certamente

    Ma mai cullarsi dei trascorsi, cambia tutto intorno a te e devi adeguarti guardando al futuro per rimanere nella storia…

    Di solo storia non si è mai vinto…

    • JDM

      13 luglio 2011 at 21:26

      Quotone

    • Whitefox

      13 luglio 2011 at 21:48

      Quando parlavo di storia intendevo dire che Minardi e Benetton non saranno state amate come la Ferrari perchè la Ferrari aveva ed ha una storia di un certo spessore in F.1.

  9. salvo

    13 luglio 2011 at 21:44

    mi piacerebbe tanto vedere una mercedes che vince un campionato con Schumacher che per una volta faccia stare zitti tutti quelli che lo criticano

  10. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    13 luglio 2011 at 21:45

    @ Max

    No aspetta un attimo… Solo che quando la Ferrari vince, i titoloni della gazzetta sono “orgoglio italiano” ” il nome della Ferrari per l’unità d’Italia” e tanto altro…
    Siete voi che la menate al mondo intero che siete un team tutto italiano…! Forse la ToroRosso è piu italiana di voi….

    • Federico Barone

      13 luglio 2011 at 22:06

      Quel “voi” dovrebbe indicare più i giornalisti che i tifosi, anche se molti di questi ultimi seguono ciò che leggono e sentono in TV.

      Ma non devi commettere sempre lo stesso errore Alex, cioè di rivolgerti a tutti i ferraristi in questo tono. Una gran parte, forse i più, non sono così.

    • pat

      14 luglio 2011 at 10:14

      Straquoto!

  11. Cento

    13 luglio 2011 at 22:10

    Italiani o no sarebbe importante che in Ferrari arrivasse gente in gamba. Non mi sembra che dalla McLaren di oggi possanonuscire dei geniacci….vedere inrisultati degli ultimi anni….

    Ecco che allora, straniero mi suona…..cazzo e ora chi prendiamo…..forse siamo un po’ scoperti?

    Ieri Montezemolo ha detto che Domenicalin e’ un grande leader…. e a me risulta invece essere un incrocio fra uno scendiletto e uno zerbino…

    Per chi e’ bravo in matematica sarebbe sufficiente fare una equazione di tutte queste informazioni …risultato NO BUONO!

  12. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    13 luglio 2011 at 22:26

    @ Whitefox

    Ok 😉

    @ Federico Barone

    Federico scusami, sembro che generalizzo, in realtà non è nel mio intento, solo che nello scrivere faccio di tutta l’erba un fascio perchè Aimè pochi, sono tifosi veri, altri mi sembrano ultrà da stadio… Non Sentirti offeso 😉

    • Federico Barone

      13 luglio 2011 at 22:46

      Non sono offeso (perchè poi?), ma credo che i ferraristi più moderati non siano pochi o meno degli estremisti. Credo che scrivano meno… 🙂

    • Renzo

      14 luglio 2011 at 04:26

      quoto ed aggiungo :vedi “tifosi” delle lattine energetiche…

  13. gisor

    13 luglio 2011 at 22:47

    La Ferrari é Italiana ma vince solo quando é comandata e progettata dagli stranieri

    • Federico Barone

      13 luglio 2011 at 23:01

      Questo è vero adesso, un tempo era diverso.

      • pat

        14 luglio 2011 at 10:19

        Come un tempo era diverso? L’epoca Todt-brawn-Schumacher ti dice niente? forse negli anni 50-60!

      • Federico Barone

        14 luglio 2011 at 10:51

        1979

      • pat

        14 luglio 2011 at 17:50

        1979 e dopo? 20 anni di nulla e dopo? 1999 tornano le vittorie grazie agli stranieri!

  14. piero92

    13 luglio 2011 at 22:49

    io cambierei anche pilota…prenderei trulli x esempio…poi jarno quest anno nn guida una macchina..ma un trattore…siamo anche obbiettivi

    • Ale

      14 luglio 2011 at 00:14

      non sono d’accordo, Trulli ha la stessa macchina di Kovalainen, ed è notoriamente sempre 1-2 secondi più lento, quindi dicci tu cosa dobbiamo pensare?

  15. MikeCTF (tifoso Ferrari)

    13 luglio 2011 at 23:05

    Su di un’intervista ad Horner comparsa su Repubblica venerdì si diceva di come nel team austriaco ci fossero fior fiore di ingegneri italiani che lavorano al progetto. è così ragazzi miei, la Ferrari è un team italiano (io il tricolore lo metterei a tutto cofano e non solo nell’alettone posteriore!) con molti lavoratori/collaboratori da tutto il mondo! L’eccellenza non è univoca e si costruisce un team vincente mettendo insieme i pezzi migliori e non quelli di una nazione e basta! Se poi questi signori sono anche italiani tutto di guadagnato al nostro tanto decantato e poco onorato “orgoglio patrio”. Non scadiamo nella retorica dai!
    E non consideriamo la Gazzetta un giornale in grado di dare opinioni sugli sport motoristici! ormai è alla stregua di un tabloid…

    • victor

      14 luglio 2011 at 20:09

      sulla provenienza di pezzi o menti per costruire la macchina ti do ragione… ma sui piloti… non si può SEMPRE prendere il pilota che ha vinto l’ultimo mondiale pensando di vincere, bisogna avere il coraggio di crescersi i propri, non credo che l’italia (madre di tanti campioni in tutti gli sport, ultimo Valentino Rossi) manchi di piloti capaci almeno quanto massa.
      diciamola tutta la ferrari sta facendo solo MARKETING .. la passione è rimasta solo ai tifosi
      (vedi i test fatti fare a Valentino solo per farsi pubblicità)

      • MikeCTF (tifoso Ferrari)

        14 luglio 2011 at 22:26

        Su questo punto tanto di cappello alla RB!

  16. Ale

    14 luglio 2011 at 00:12

    è evidente che la Mercedes punta in alto, molto in alto per il 2012 e 2013

    l’arrivo di Bob Bell prima (ex Benetton ecc.., partito in McLaren nel 1982, ricordate? vincevano) e di Prodromou adesso mi fa capire solo che la Mercedes vuole assolutamente provare a vincere il campionato con il Kaiser

    immagino che cmq dipenderà molto da come finisce sto campionato, ma ho solo buone impressioni su Schumacher che è sempre più veloce e ha capito come risolvere i suoi probelmi di sbilanciamento del posteriore nelle curve medio-veloci e nelle accelerazioni da bassa velocità

  17. Turez

    14 luglio 2011 at 09:52

    Vai a spiegare a tutta questa gente che dovunque vai,c’è sempre almeno un italiano che fa qualcosa di straordinario in giro per il mondo..sempre la solita retorica,il solito moralismo..tutti pronti a puntare il dito contro..ecco perchè dentro il nostro paese non andremo mai avanti,per gente come questa!

  18. Giovanni De pascalis

    14 luglio 2011 at 10:08

    infatti da quando ce Aldo Costa la Ferrari non ha vinto moltissimo togliendo 2007 2008 ma anche 2006 e 2010, ma se ricordiamo il 2009 e stato un disastro, e nel 2005 anche, quando la vettura e stata fatta sia da Byrne che Aldo costa invece nel 2004 e nel passato la Ferrari ha vinto tantissimo iniziando dal 2000 quando c era Rory Byrne, e con lui abbiamo vinto titoli.

  19. terminator

    14 luglio 2011 at 10:28

    La Ferrari e’ bella solo quando gia’ ne citi il nome

    • speed

      14 luglio 2011 at 13:11

      E la Ferrari e`lùnica squadra,capace
      di costruire in propria regia:Telaio.
      cambio, motore,Kers +Inniezione eletronica,
      ( della MagnettiMarelli,che apartiene allo
      stesso gruppo industriale)
      In faccia ai garagisti inglesi ei tedeschi
      della Mercedes,questi solo capaci a sborsare
      soldi per comprare ditte a destra e sinistra
      ( Brawn+Illmor)

      • pat

        14 luglio 2011 at 18:13

        ancora con sta storia che la Ferrari fa tutto a Maranello? senza offesa ma purtroppo non è più così e da parecchi anni! informatevi prima di scrivere! non vi limitate a comprare la gazzetta o a dare per vero quello che dicono i vari Mazzoni ,Capelli ecc
        Certa stampa dice anche che berlusconi è un santo! ma per favore

      • Stefano

        15 luglio 2011 at 14:34

        E te lo torno a ripetere anche qui, informati tu !!! Non solo è fatto quasi tutto in Italia, ma costruiamo i vari pezzi anche per la maggior parte delle scuderie……….informati tu…..

      • Stefano

        15 luglio 2011 at 14:36

        Dimenticavo, l’unica cosa dove posso darti ragione è su Berlusconi 🙂

  20. Vigor

    14 luglio 2011 at 17:13

    Il discorso e’ assai complesso. Io, e credo tantissimi italiani, mi “accontenterei” di avere nella squadra Ferrari persone valide di altra nazionalita’, se ciò servisse a garantire al Teams vittorie e prestigio. Nella F1 attuale, con un tanto elevato livello di competizione, a mio parere, sarebbe irrealistico e un tantino presuntuoso, che si riuscisse a vincere con un Team completamente italiano. Solamente con un progetto a lungo termine (magari neanche) volta alla ricerca di talenti italiani e al loro affiancamento con esperti anche di altre nazionalità potrebbe portare a risultati di prim’ordine. Tra l’altro non si tratta solamente di scovare giovani talenti, ma di metterli nelle migliori condizioni di crescere (migliori università). La formazione di alto livello parte dalle scuole inferiori e da scelte attuate dal Governo. Cito l’India, che possiede la migliore Università nel settore tecnologico del mondo, con un altissimo li vello di selezione degli studenti. Dobbiamo prenderne atto. Saluti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati