Ferrari, Arrivabene: “Ora è tempo di voltare pagina”

"Guardare all'Ungheria e fare tesoro della dura lezione imparata qui"

Ferrari, Arrivabene: “Ora è tempo di voltare pagina”

Arrivabene – “Sapevamo che questa sarebbe stata una pista difficile per noi, ma se si vuole essere al vertice, non ci devono essere circuiti ‘difficili’. Questo è un tracciato sul quale, a prescindere dal motore, altre componenti giocano un ruolo fondamentale e qui ci sono mancate. Non è la prima volta, ma qui la cosa è emersa in maniera più evidente. In queste condizioni abbiamo scelto una strategia molto aggressiva, cambiando subito le gomme dopo la safety car: purtroppo questa scelta non ha pagato per via della neutralizzazione virtuale che c’è stata subito dopo. Ma ad essere sinceri, nella migliore delle ipotesi avremmo recuperato una posizione. I piloti hanno fatto un buon lavoro, pur penalizzati e in qualche modo innervositi dai problemi tecnici che conosciamo. Ora è tempo di voltare pagina, guardare all’Ungheria e fare tesoro della dura lezione imparata qui.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

28 commenti
  1. 1ferrari2

    10 Luglio 2016 at 21:19

    Ma cosa vuoi cambiare. È dai test di Barcellona ché si era capito ché la macchina aveva problemi di trazione. Le ultime due curve la Ferrari era ferma, poi anche nel gp di Barcellona la stessa cosa, non avete portato una modifica significativa a questa macchina è la stessa dalla presentazione. Le Mercedes e redbull non sembrano nemmeno simili al giorno della presentazione, mi vuoi spiegare che cosa cambia la prox gara ché è un circuito di trazione.

    • MAAXXX - Tifoso Ferrari Moderato

      10 Luglio 2016 at 21:37

      bella domanda in effetti.. forse grazie alle temperature e alle mescole da utilizzare riusciremo a non farci prendere in giro..

    • robyn

      14 Luglio 2016 at 14:43

      1ferrari2 Vuoi sapere cosa cambia al prossimo GP ????? te lo dico subito, cambiano le scuse ,x l’ennesima figura di Merd…. che faranno nel weekend. SEMPLICE NOOOO

  2. max02

    10 Luglio 2016 at 21:42

    In quelle condizioni esce la velocità dei migliori, non sono certo quei2. Lontani da gente come alonso, hamilton, max.

  3. Radioattivo

    10 Luglio 2016 at 22:16

    Quindi la ferrari già sa dove va bene e dove va male… già.. Non è così che si vincono i mondiali. Spiace dirlo, ma questa macchina è TOPPATA PEGGIO DELL’ANNO SCORSO. Nessuno osa dirlo ma è così. L’anno scorso abbiamo vinto 3 GARE !!!

  4. robyn

    10 Luglio 2016 at 22:49

    ARRIVABENE questo nome gia porta male, L’unica cosa che puoi fare apparte dire cazz…. ogni volta che parli, quindi facci un piacere a noi tristi tifosi, trovati un palazzo piu alto che puoi nella tua citta e buttati di sotto

  5. Roberto300

    10 Luglio 2016 at 22:52

    E ora di voltare pagine e vero.
    Devi andartene

  6. Magu

    11 Luglio 2016 at 00:53

    A forza di voltare pagina hai finito un libro……

  7. robyn

    11 Luglio 2016 at 00:54

    ARRIVABENE SE TI RIMANE UN PO D’ONORE COMPRATI UNA SPADA DA SAMURAI E FAI IL KARAKIRI

  8. Francesco

    11 Luglio 2016 at 01:25

    L’unica cosa che mi sento di dire è che due anni fa sono state fatte le accuse più infamanti al Dom, e a tutto il team, in particolare ad Alonso che sembrava la causa di tutti i mali… se qualcuno mi fa la cortesia di spiegarmi cosa è cambiato da allora???

    Ah, si… allora Fernando arrivava secondo, oggi nemmeno quello, rischiamo pure di arrivare dietro a Max e Daniel in campionato e se continua così nemmeno secondi nel mondiale costruttori!!!

  9. paolo73

    11 Luglio 2016 at 01:34

    E’ l’ennesimo proclama a vuoto! che dovete cambiare?
    La monoposto fa pena! nonostante la furbata della Haas il motore nonostante tutti gettoni spesi, continua ad essere indietro rispetto al Mercedes ed ora quasi raggiunto dal renault che di gettoni ne ha spesi pochissimi facendosi passare (insieme alla mercedes) le modifiche, come modifiche per l’affidabilità,invece la ferrari continua a spendere gettoni, ovvero non avete più neanche peso politico!
    Essere nel mondo della formula uno (mondo Sponsor)per anni o nel consiglio di amministrazione della Juventus non significa esser in grado di gestire nel migliore dei modi un team di formula 1, infatti i risultati si vedono; pochi al cospetto di tantissimi proclami.
    Stanno sbagliando tutti, Marchionne il cui intendo era solo quello di far quotare la ferrari in borsa forse i proclami di vittoria campionato insieme alle vittorie dello scorso anno servivano per avere la miglior collocazione delle azioni, anche se i risultati della formula 1 non dovrebbero influenzare la borsa, ma come si dice tutto fa brodo
    Il muretto a livello di decisione fa pena, non azzeccano una strategia, ma la cosa che fa più male che considerati dei geni negli altri team, diventano dei brocchi in Ferrari, mente i licenziati ferrati considerati dei brocchi arrivati in altri team diventano dei geni (esempi ce ne sono a decine) non ultimi quelli passati in manor, e a guardare il comportamento della manor sta meglio in pista della Ferrari
    Ho il sentore che la prossima gara ci sarà la vittoria Ferrari cosi tutti saremo contenti, si parlerà meno di dimissioni di risultati delutenti, i tifosi bandiera che ora vogliono qualche testa cambieranno opinione, cosi qualche stipendio milionario sarà salvo.
    Infine capitolo Raikkonen , la macchina è quello che è quindi non è colpa sua, ma che senso ha continuare con lui, che dimostra ormai dei limiti, non era meglio un pilota giovane con più grinta ? Ah dimenticavo c’è il veto di Vettel che vuole un pilota che non dia fastidio preferendo il suo bene a quello della Ferrari , e la Ferrari che fa? lo accontenta!! sono questi i problemi della Ferrari! se io ho come compagno che da il 100% io per considerarmi un signor pilota devo dare il 110% , invece in ferrari che si fa? si accontena il pilota cosi, se si ha un pilota che da 80% l’altro pilota dando l’81% sarà considerato sempre il pilota star! fa bene la Mercedes ad avere due primi piloti se non vince uno vince l’altro.
    Il prossimo anno sarà peggio! con un nuovo regolamento il divario si amplierà considerate che dopo 3 anni di ibrido ancora in ferrari non hanno le idee chiare, pensa pensa con le nuove regole a livello di telaio, la confusione che ci sarà in ferrari! mancano figure che masticano regolamenti tecnici a colazione, pranzo e cena, che riescono a guardare nelle pieghe più nascoste del regolamento.
    per la Ferrari ci vuole umiltà non considerarsi sempre i primi della classe, se si davano i motori alla redbull a quest’ora un motore ferrari avrebbe vinto almeno un gran premio!!

  10. gianfranco r.

    11 Luglio 2016 at 07:54

    Sempre complimenti alla Mercedes dove si sono inventati qualche cosa di importante, di straordinario, per dare 2″ di distacco alla Ferrari!!! E complimenti anche alla RB perché sono stati in grado di recuperare, di capire dove sbagliavano e recuperare!!
    Quando lo farà la Ferrari ..sarà sempre troppo tardi!!
    Evitiamo di tagliare teste che non centrano nulla con la progettazione, ..bisogna ingaggiare ingegneri che abbiano idee, che si inventino qualche cosa altrimenti …si copia e …si prendono 2″ dai primi!!!!!!

  11. hero

    11 Luglio 2016 at 08:32

    Ormai nonostante i proclami di propaganda credo sia chiaro a tutti che la Ferrari pensi già al 2017,altro che puntare al mondiale,sono finiti dietro anche alle Red Bull,questa macchina è nata male ed è inutile perderci tempo e denaro.

    • blupoint

      12 Luglio 2016 at 01:00

      ma noi siamo degli stupidi a guardare la F1 e loro pensano al 2017 ???? e il 2016 ?? non vale niente ci sono degli impegni presi e si perdono pure soldi, ma per loro e uguale perche lo li ricevono essendo il team piu anziamo nei GP….

      • robyn

        13 Luglio 2016 at 15:20

        blupoint .Ma come cazz scrivi????? in 3 righe che hai scritto hai fatto 50 errori ( lo li ricevono ) ( il team piu anziamo ) ma invece di dire solo cazz. fatti un pò di scuola serale. ASINO

  12. carrusso

    11 Luglio 2016 at 09:41

    Mamma mia a leggere sti commenti mi ricordo i primi tempi dell’ era Todt dal 93 al 99.. quando tutti dicevano che doveva andarsene…. poi dal 2000 in poi nessuno più parlò….
    E lasciatelo lavorare per piacere o pensate che da un anno all’ altro si possano risolvere i problemi?
    L’ unico che merita di essere cacciato o quanto meno tacciato è Marchionne che ha creato inutili aspettative per questo campionato sottovalutando gli avversari e i tempi tecnici di recupero che ci vogliono oggi per arrivare al vertice….
    Il ciclo Mercedes ancora non è finito! Al prossimo cambio regolamentare ne riparliamo….

  13. poverocecco

    11 Luglio 2016 at 09:51

    la colpa è di montezuma che ha fatto una macumba prima di essere cacciato come il più pezzente della terra dei motori.
    Ci vuole umiltà per fare squadre vincenti quando si entra in una nuova realta lo si fa in punta di piedi….non entrando e sputando su tutto e tutti nemmeno alla squadra peggiore per di piu lo hanno fatto con la ferraridegli anni 2000.
    Umiltà occorre umiltà caro signor Marchionne.

  14. max02

    11 Luglio 2016 at 11:06

    Non è arrivabene il problema, anzi crea buona armonia. Kimi era, vettel aveva.

    • blupoint

      12 Luglio 2016 at 01:21

      il problema piu di tutti e del presidente marchionni, e che deve avere il pugno duro con i dipendenti ferrari, ma come anche lui e la per prendere soldi,,,,quando lo mandano via a gia preso,,,e chi se ne frega dira !!!! ho gia preso.

  15. piciacia

    11 Luglio 2016 at 11:47

    penosi..tirarsi da 5 anni lo stesso problema di trazione, significa soltanto una parola: fallimento e incompetenza totale. Secondo il mio modesto parere bisogna adesso per prima cosa risolvere questo annoso problema, destinando a esso tutte le risorse. Sarebbe di fondamentale importanza; certo non risolverebbe la situazione, rimarrebbero comunque indietro a mercedes, ma è pur sempre un problema in meno. Insomma rivoltate sta caz di macchina da capo a piedi perche fa cacare..

  16. filippo1974

    11 Luglio 2016 at 12:16

    Parlare di “voltare pagina” con riferimento al prossimo GP mi sembra un eufemismo. Ormai è dal 2011 che la Ferrari appare incapace di portare in pista sviluppi che funzionino. Mentre tutte le altre squadre progrediscono durante la stagione, la Ferrari resta alle prestazioni dei test pre-stagionali. Sono cambiati i direttori tecnici (via Costa, dentro Fry, via Fry dentro Allison), gli aerodinamici (via Tombazis) e quant’altro. Si diceva che era un problema di disallineamento tra simulazioni e asfalto: si sono investiti bei soldi in infrastrutture (galleria del vento nuova, banchi dinamici della AVL). Risultati? Sempre gli stessi. Dare addosso ad Arrivabene non cambierà niente. Può fare comodo, perché è comunque quello che ci mette la faccia, ma portare qualcun altro (chi? Brawn? Whithmarsh?) al suo posto non farà magicamente cambiare le cose. Ricordo che Todt in Ferrari ci è arrivato a metà del 1992, e il primo campionato (solo costruttori) sotto la sua guida è arrivato nel 1999. E’ un problema di generale mancanza di competenze, non è colpa di una o due persone nello specifico. La Ferrari ha bisogno di recuperare, e molto, nel campo della progettazione telaistica e soprattutto aerodinamica. Soprattutto in chiave 2017 quando, nonostante tutte le perplessità in merito, l’aerodinamica aumenterà notevolmente la sua importanza.

  17. iceman82

    11 Luglio 2016 at 13:43

    Ci vogliono scelte coraggiose. La macchina tratta bene le gomme, forse ha problemi solo nel far andare in temperatura gli pneumatici quando le stesse temperature sono basse.
    Il motore è ok
    La power unit, da rivedere – ma di molto.
    L’aerodinamica..beh, diciamo che l’aeroplanino che ho appena fatto in ufficio è più efficiente della ferrari.
    Quindi, urge cambiare responsabili e dipendenti che si occupano della Power unit e dell’aerodinamica. Altrimenti il 2017 non sarà megliore del 2016.

  18. Raphael

    11 Luglio 2016 at 16:31

    Patetici alla Ferrari, hanno mollato e fanno ancora finta di lottare per il campionato. Forse nel 2019 riusciranno a vincere qualcosa, tedeschi permettendo. Nel frattempo accontentatevi dei roboanti proclami in stile Minchionne.

  19. oniram

    11 Luglio 2016 at 20:38

    L’unica cosa sicura che si è vista a Silverstone e che la Red Bull ormai lotta alla pari con la Ferrari ed è in grado di batterla su molti circuti. Spero solo che non si ripeta la manfrina del cambio dei piloti… Vettel e Kimi vanno benissimo, e con una macchina competitiva non avrebbero problemi a battersi con Hamilton e Rosberg. RIFATE ‘sta cavolo di macchina e se riparla, ormai, l’anno prossimo… sigh.

    • Francesco

      11 Luglio 2016 at 21:24

      Perdonami, ma l’unica cosa sicura è che la Red Bull lotta quasi alla pari con Mercedes e il duello Max/Rosberg ne è stata la prova lampante… la Ferrari è dietro, e di parecchio!!!

      • oniram

        11 Luglio 2016 at 23:14

        In effetti questi si è visto a Silverstone, forse per la prima volta; ma mi auguro ancora che non sia lo standard per il resto della stagione!

  20. robyn

    12 Luglio 2016 at 14:03

    ARRIVABENE In Ungheria ti deve venire un infarto sul muretto della ferrari almeno x noi tifosi ci sara qualcosa da festeggiare

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati