Fernando Alonso: “Un campionato quasi perfetto per noi”

"Attaccherò tutte le gare, dando battaglia a tutti"

Fernando Alonso: “Un campionato quasi perfetto per noi”

Arrivato in Corea la scorsa notte, Fernando Alonso è stato subito molto impegnato, essendo stato convocato per la conferenza stampa FIA nell’imponente media center allestito sul circuito coreano. “In questo momento, tutti abbiamo bisogno di punti determinanti”, ha esordito il pilota della Ferrari, in risposta alla domanda riguardo al fatto se il suo approccio a queste ultime cinque gare sarà diverso rispetto al resto della stagione. “Ma noi abbiamo spinto forte già dal primo test invernale, quindi non c’è nessun cambiamento di approccio per questi ultimi cinque Gran Premi: continueremo a fare quello che abbiamo fatto fino ad ora. Questo è stato un campionato quasi perfetto per noi, con una buona partenza, strategie ben pianificate e un buon approccio volto sempre a massimizzare i punti da conquistare in ogni gara. Sia a Spa sia a Suzuka abbiamo avuto due gare da zero punti, ma sono stati episodi che si sono verificati al di fuori del nostro controllo”.

Per quanto riguarda questo fine settimana, il pilota spagnolo ha precisato che non si possono apportare troppi cambiamenti quando si affrontano due gare in sequenza così ravvicinata. “Non abbiamo portato molti nuovi aggiornamenti per questo Gran Premio, perché sono passati solo quattro giorni da Suzuka”, ha sentenziato. “Ma lavoreremo sul set-up a seconda del layout della pista. Rimango abbastanza fiducioso che potremo essere competitivi in questo fine settimana, come lo siamo effettivamente stati per la maggior parte delle ultime 8-10 gare, perché, anche se non siamo stati i più veloci, siamo stati in lotta per il podio”. Oltre a proseguire con lo sviluppo della F2012 gara per gara, Fernando non ha previsto alcuna modifica per quanto riguarda l’approccio tattico a queste ultime corse: “Attaccherò tutte le gare, dando battaglia a tutti, cercando di massimizzare i nostri punti, come abbiamo sempre fatto, ma senza sovraccarico. Nelle ultime quattro gare, abbiamo perso un sacco di punti, con la mancata conclusione del Gp a Spa, che è stata al di là delle mie possibilità, poi il problema di dover partire decimo a Monza dopo un problema in qualifica e, infine, la foratura alla prima curva sul tracciato di Suzuka: ci possiamo aspettare di avere alcuni alti e bassi nel resto della stagione”.

A parte una flessione in Giappone, la McLaren è stata molto forte nelle ultime gare e a Fernando è stato chiesto se considerava Lewis Hamilton, attualmente 42 punti dietro lo spagnolo, ancora un concorrente per il titolo, o se riteneva che adesso era solo una corsa a due tra il pilota della Ferrari e Sebatian Vettel con la Red Bull. “E più difficile per Lewis, naturalmente”, ha affermato Fernando. Ma ci sono ancora un sacco di punti disponibili e un molto tempo per lui per reagire alla situazione”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

23 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati