Fernando Alonso: “Un campionato quasi perfetto per noi”

"Attaccherò tutte le gare, dando battaglia a tutti"

Fernando Alonso: “Un campionato quasi perfetto per noi”

Arrivato in Corea la scorsa notte, Fernando Alonso è stato subito molto impegnato, essendo stato convocato per la conferenza stampa FIA nell’imponente media center allestito sul circuito coreano. “In questo momento, tutti abbiamo bisogno di punti determinanti”, ha esordito il pilota della Ferrari, in risposta alla domanda riguardo al fatto se il suo approccio a queste ultime cinque gare sarà diverso rispetto al resto della stagione. “Ma noi abbiamo spinto forte già dal primo test invernale, quindi non c’è nessun cambiamento di approccio per questi ultimi cinque Gran Premi: continueremo a fare quello che abbiamo fatto fino ad ora. Questo è stato un campionato quasi perfetto per noi, con una buona partenza, strategie ben pianificate e un buon approccio volto sempre a massimizzare i punti da conquistare in ogni gara. Sia a Spa sia a Suzuka abbiamo avuto due gare da zero punti, ma sono stati episodi che si sono verificati al di fuori del nostro controllo”.

Per quanto riguarda questo fine settimana, il pilota spagnolo ha precisato che non si possono apportare troppi cambiamenti quando si affrontano due gare in sequenza così ravvicinata. “Non abbiamo portato molti nuovi aggiornamenti per questo Gran Premio, perché sono passati solo quattro giorni da Suzuka”, ha sentenziato. “Ma lavoreremo sul set-up a seconda del layout della pista. Rimango abbastanza fiducioso che potremo essere competitivi in questo fine settimana, come lo siamo effettivamente stati per la maggior parte delle ultime 8-10 gare, perché, anche se non siamo stati i più veloci, siamo stati in lotta per il podio”. Oltre a proseguire con lo sviluppo della F2012 gara per gara, Fernando non ha previsto alcuna modifica per quanto riguarda l’approccio tattico a queste ultime corse: “Attaccherò tutte le gare, dando battaglia a tutti, cercando di massimizzare i nostri punti, come abbiamo sempre fatto, ma senza sovraccarico. Nelle ultime quattro gare, abbiamo perso un sacco di punti, con la mancata conclusione del Gp a Spa, che è stata al di là delle mie possibilità, poi il problema di dover partire decimo a Monza dopo un problema in qualifica e, infine, la foratura alla prima curva sul tracciato di Suzuka: ci possiamo aspettare di avere alcuni alti e bassi nel resto della stagione”.

A parte una flessione in Giappone, la McLaren è stata molto forte nelle ultime gare e a Fernando è stato chiesto se considerava Lewis Hamilton, attualmente 42 punti dietro lo spagnolo, ancora un concorrente per il titolo, o se riteneva che adesso era solo una corsa a due tra il pilota della Ferrari e Sebatian Vettel con la Red Bull. “E più difficile per Lewis, naturalmente”, ha affermato Fernando. Ma ci sono ancora un sacco di punti disponibili e un molto tempo per lui per reagire alla situazione”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

23 commenti
  1. Federico Barone

    11 Ottobre 2012 at 11:10

    Ha già cominciato ad attaccare a Suzuka, ma per pochi centimetri gli è andata male.

  2. Oderico

    11 Ottobre 2012 at 11:33

    come se fino ad ora si fosse risparmiato…

    Purtroppo se non lo fanno partire un pò più avanti sarà sempre facile preda di incidenti.

  3. luciano

    11 Ottobre 2012 at 12:33

    partire piu aventi diminuisce il rischio di incidenti… eppure a spa è stato tamponato da dietro… comunque a susuka forse sarebbe partito un po piu avanti se non fosse stato per le bandiere gialle.. di certo non potevano prevederle..

    • TifosoHam

      11 Ottobre 2012 at 19:40

      SE e MA non sono mai saliti su una macchina da corsa.
      Il perchè non lo so, forse pesano troppo.

      però, se proprio dovesse sarcene uno, lo metterei nella lotus 49 di Jim o a Monza in quella di Jochen, oppure nella williams di Ayrton o nella porsche di Stefan Bellof.

      non di certo nell’abitacolo del pavido lagnosetto rosso

      • Alfredo87

        12 Ottobre 2012 at 01:35

        STRAQUOTO!!!!!!Io se e ma li metterei anche nella biella maledetta di Suzuka 2006 o nella McLaren 2005….

  4. Ele (mclaren)

    11 Ottobre 2012 at 12:41

    ..direi che a Suzuka se l’è andata un po’ a cercare invece a Spa non poteva fare nulla con “la mina vagante” in giro… 😉
    mmm..però dire campionato quasi perfetto..quando l’altro gg si lamentava della scuderia che non gli da aggiornamenti decenti da un tot di gare…

    • fa

      11 Ottobre 2012 at 13:19

      Aggiustamenti… da work in progress!

      Suzuka un normalissimo incidente. Alla partenza, tra foga, macchine che si muovono da tutte le parti e pista che si riduce nelle sue dimensioni disponibili non hai nè la freddezza nè il tempo per fare tutte le valutazioni necessarie per evitare l’incidente. Anzi conoscendo com’è calcolatore il tipo direi che se si fosse accorto, prima di rischiare l’incidente lo avrebbe fatto passare non una ma mille volte.

    • Ele (mclaren)

      11 Ottobre 2012 at 13:55

      ..macchine da tutte le parti ma intanto Kimi stava al suo posto..e qualcun’altro no…detto questo si guarda avanti…

    • Francesco

      11 Ottobre 2012 at 14:46

      Allora, vediamo di tentare un piccolo chiarimento:

      se voi con 29 punti di vantaggio sul secondo, una vettura che in gara può far bene e “sperare”, ma solo sperare, di perdere 7 punti e quindi restare ancora davanti per 22 punti vi vedete di botto perdere in un sol colpo 25 punti e con il titolo mondiale che si allontana sempre di più, come vi sentireste???

      Per favore, anche Fernando è un uomo, le dichiarazioni di fine Suzuka sono assolutamente giustificabili e comprensibili, anche se un tantino deprecabili…

      Altri si sono lasciati andare a “shit” ed altre cose magari pure peggiori!!!

    • frency

      11 Ottobre 2012 at 18:16

      E’appunto quasi perfetto

  5. TifosoHam

    11 Ottobre 2012 at 16:24

    Ricapitolando:

    1. fernando dichiara che la macchina non è mai all’altezza degli avversari

    2. fernando dichiara che essere primi è miracoloso.

    3. fernando dichiara che il campionato è stato quasi perfetto

    Ora, essendo la squadra di f1 composta da pilota(nando) + scuderia (ferrari) se la scuderia non è all’altezza ne segue che:

    chi fa i miracoli ed è quasi perfetto è Alonso.

    diciamo che apprezzo l’onestà (ahahahah) ed anche l’umiltà (ahahahhahaha)

    Non riesco a conciliare queste affermazioni con
    4. che ha dichiarato 2 giorni fa

    4: Siamo una squadra: si vince e si perde assieme

    Poco da fare, dalle dichiarazioni premclaren, passando per il periodo mclaren,

    http://it.wikiquote.org/wiki/Fernando_Alonso

    arrivando al periodo ferrari, Alonso mi convince sempre poco

    • Nico

      11 Ottobre 2012 at 18:07

      QUOTO dalla A alla Z,punti e virgole compresi.Sei un FENOMENO

      • frency

        11 Ottobre 2012 at 18:20

        I fenomeni prima o poi svaniscono!AH AH AH AH AH AH

    • blohm

      11 Ottobre 2012 at 20:32

      Certo sarà onesto e sopratutto umile HamilTod, màvàlà và, vàlà. Tifosoham e Nico, ma prendetevi per mano e andate aff…..

    • Slauzy

      12 Ottobre 2012 at 01:39

      detta da un fan di Hamilton non può che essere vera 😉

  6. tatanka

    11 Ottobre 2012 at 21:43

    Adesso comincia la parte difficile per lo spagnolo.
    Dovrà attaccare e spingere veramente…e non semplicemente fare il tassista come ha fatto fino ad oggi.

    Sotto pressione lo spagnoletto si scioglie come neve al sole e arrivano gli errori.
    Non mi meraviglierei di vedere il pilotino ferrari insabbiarsi in qualche curva.

    • Maria

      11 Ottobre 2012 at 23:07

      è già successo a Suzuka tatanka 😉

    • Slauzy

      12 Ottobre 2012 at 01:40

      ridaje con questo “deve spingere”… l’acceleratore ha un fine corsa, più di così non può! Caso mai è la scuderia che deve fornire una macchina migliore!

      • tatanka

        12 Ottobre 2012 at 08:47

        No Slauzy, fino ad oggi lo spagnolo ha fatto il tassista…non l’ho mai visto spremere la vettura, sempre lì ad accontentarsi dei punti sperando nelle disgrazie altrui.

        Un massa che fà il secondo posto ti fà capire che una prima guida seria deve fare di più.

  7. ale

    11 Ottobre 2012 at 23:48

  8. tatanka

    12 Ottobre 2012 at 09:08

    La ferrari ha fatto un campionato perfetto!…tu sei una pippa

  9. tatanka

    12 Ottobre 2012 at 09:19

    “Attaccherò tutte le gare, dando battaglia a tutti”

    Noooo…lascia stare il povero Kimi, già gli hai rotto l’alettone domenica.

    Dopo Grosjean, arriva il pazzo dal primo all’ultimo giro.

    • fa

      12 Ottobre 2012 at 10:50

      Ricordati di disinserire la retromarcia quando parti Alonso.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati