F3 | Mugello, Fittipaldi chiude la stagione in crescendo

L'alfiere della FDA ha chiuso la stagione con un quarto posto

Fittipaldi protagonista nel week-end di gara del Mugello
F3 | Mugello, Fittipaldi chiude la stagione in crescendo

Il campionato di Formula 3 ha concluso sul circuito del Mugello la propria stagione 2020. La nona e ultima tappa stagionale ha visto Enzo Fittipaldi, pilota della Ferrari Driver Academy (FDA) protagonista di un ottimo fine settimana, che lo ha visto costantemente nelle posizioni di vertice. Il diciannovenne brasiliano di HWA Racelab ha ottenuto il quinto posto in Gara-1 e il quarto nella corsa che ha concluso il weekend e la stagione 2020, raccogliendo 18 punti nella classifica di campionato.

Ottimo feeling. Sulle curve amiche del Mugello, pista sulla quale si laureò campione italiano Formula 4 nel 2018 cogliendo due successi, Fittipaldi ha subito trovato un ottimo feeling ottenendo il quarto posto al termine delle qualifiche a soli due decimi dalla pole position. I buoni riscontri arrivati dalla giornata di venerdì sono stati confermati anche nella prima corsa del weekend, con Fittipaldi che si è subito inserito nel gruppo di testa.

Buona gestione. La prima corsa, molto combattuta, ha visto Enzo duellare a lungo con Logan Sargeant, un confronto intenso che lo ha visto avere la meglio transitando in quinta posizione sotto la bandiera a scacchi. In Gara-2 Fittipaldi è scattato dalla sesta posizione, riuscendo a evitare imprevisti nel caotico passaggio alla prima curva ed impostando subito un buon ritmo di gara. Enzo ha gestito molto bene una corsa caratterizzata da duelli molto serrati, riuscendo ad avere la meglio su Richard Verschoor (MP Racing) ed il compagno di squadra Jake Hughes, terminando in quarta posizione, ad un solo secondo dal podio.

Dopo gara. “È stato un bel weekend – ha commentato Fittipaldi – e anche se mi sarebbe piaciuto finire la stagione con un podio, sono molto contento dei riscontri arrivati da questo fine settimana. In qualifica ho avuto subito un’ottima sensazione, la migliore da inizio campionato, e infatti i tempi hanno confermato il buon feeling. Nel mio giro veloce ho commesso una sbavatura senza la quale la prima fila sarebbe stata alla mia portata, ma comunque è stato un buon inizio. Le due gare hanno confermato la performance delle qualifiche, e sono contento che al termine di una stagione difficile siamo riusciti a confermare la bontà del lavoro fatto. È stata un anno in cui ho raccolto meno del previsto, ma credo di essere cresciuto molto come pilota, e questo mi fa ben sperare per il futuro”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati