F1 | Zehnder sul ritorno di Raikkonen a Hinwil: “I primi contatti risalgono al 2017”

"Dopo Monza 2018 abbiamo definito l'accordo in due ore", ha detto lo storico team manager di Hinwil

Zehnder ha svelato i retroscena del ritorno di Iceman
F1 | Zehnder sul ritorno di Raikkonen a Hinwil: “I primi contatti risalgono al 2017”

Dalla stagione 2019 Kimi Raikkonen è riapprodato a Hinwil, nel luogo dove con la Sauber è iniziata la sua carriera in Formula Uno nel lontano 2001. Sul ritorno del campione del mondo 2007 nella scuderia italo-elvetica ne ha discusso Beat Zehnder, affermando che le prime chiacchierate sono iniziate nel 2017.

Ci stavo lavorando da molto tempo – ha ammesso Zehnder in un’intervista rilasciata ad Autosport –. Quando è arrivato terzo a Silverstone nel 2017 con la Ferrari mi ha dato un passaggio in aereo. Poi abbiamo iniziato a parlare del suo futuro. Ho detto: ‘Senti, se non vuoi più guidare per la Ferrari, o se ti licenziano, per favore contattami. Troveremo un modo se sei interessato e sei motivato a tornare in Sauber‘. Ne abbiamo sempre parlato durante questi anni”.

La svolta è arrivata nel weekend del Gran Premio d’Italia 2018, dove Iceman ha segnato la pole position chiudendo la gara al secondo posto, in cui la Ferrari ha deciso di affiancare a Sebastian Vettel il giovane Charles Leclerc

Quando a Monza nel 2018 la Ferrari decise che avrebbero scelto Charles, abbiamo avuto un contatto immediato – ha ricordato Zehnder – Abbiamo avuto un incontro il martedì dopo la gara con Fred, Kimi e il sottoscritto. Praticamente abbiamo definito il contratto in due ore. Beh, abbiamo fatto un accordo, perché Kimi non legge i contratti! Durante tutti questi abbiamo avuto un legame molto speciale”.

Lo storico team manager della Sauber, parlando dell’evoluzione avuta da Raikkonen nel corso dei tanti anni di militanza in Formula Uno, ha poi aggiunto: “Ha sempre avuto un buon feeling con la macchina, ora sa esattamente come cambia il comportamento dell’auto. La sua visione tecnica generale della macchina è molto, molto buona. Se hai degli incontri e a volte è compito degli ingegneri mettere le cose a posto, Kimi direbbe: ‘No, no no, fidati di me, questo modo non è il modo giusto dobbiamo andare in un’ altra direzione‘. È molto chiaro nelle sue opinioni”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati