F1 | Wolff: “Vettel non ha dimenticato come si guida, in Aston Martin sarà competitivo”

"Il cambio di squadra gli darà la giusta motivazione", ha sottolineato il TP della Stella

Wolff ha ammesso di non aver mai trattato il passaggio di Vettel in Mercedes, dando priorità all'attuale line-up Mercedes
F1 | Wolff: “Vettel non ha dimenticato come si guida, in Aston Martin sarà competitivo”

Il prossimo anno per Sebastian Vettel inizierà un nuovo percorso professionale che lo vedrà impegnato Oltremanica con l’Aston Martin. Il tedesco infatti al termine di questa stagione saluterà la Ferrari, dove è arrivato nel 2015 e con 14 vittorie è diventato il terzo pilota più vincente di Maranello alle spalle di Michael Schumacher e di Niki Lauda, per accasarsi alla corte della scuderia di Silverstone prendendo il posto di Sergio Perez.

Toto Wolff, intervistato dal podcast Beyond The Grid, è certo che il quattro volte campione del mondo possa fare bene nel team di Lawrence Stroll lasciandosi così alle spalle tutta quella negatività che lo ha purtroppo accompagnato in questi ultimi mesi. Inoltre il team principal della Stella ha ammesso che non ha mai trattato il passaggio di Vettel in Mercedes, dando priorità alla coppia Hamilton-Bottas. Il finlandese ha già esteso il suo contratto con Brackley, all’appello manca ancora l’inglese: ma la fumata bianca per il rinnovo tra Lewis e Mercedes non dovrebbe tardare ad arrivare.

Vettel non ha dimenticato come si guida, sono sicuro che nel 2021 sarà competitivo. Un pilota ha bisogno di essere supportato e coccolato. Il cambio di squadra gli darà la giusta motivazione – ha dichiarato Wolff – Penso che in questo momento stia attraversando una spirale negativa, ma rappresentare il marchio Aston Martin gli darà una grande spinta”.

Il TP della Mercedes ha poi aggiunto: “Io e Vettel siamo amici, ci conosciamo da molti anni. Tuttavia sono fedele a Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, non avrei mai avviato trattative con Vettel senza prima valutare il futuro dei miei attuali piloti. Seb lo ha capito e lo ha apprezzato”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati