F1 | Wolff: “La morte di Marchionne non ha cambiato il rapporto tra Mercedes e Ferrari”

"Sergio Marchionne, persona di cui ho sempre avuto un grande rispetto, e Dieter Zetsche avevano stabilito una relazione unica", ha ammesso l'austriaco

Wolff: "La sua morte non ha cambiato le carte in tavola e siamo ancora d'accordo con Ferrari su certi argomenti"
F1 | Wolff: “La morte di Marchionne non ha cambiato il rapporto tra Mercedes e Ferrari”

In una lunga chiacchierata concessa a ‘La Gazzetta dello Sport’, Toto Wolff ha parlato del rapporto che esisteva tra Sergio Marchionne, ex presidente della Ferrari scomparso un anno fa, e Dieter Zetsche, ex amministratore delegato della Mercedes, sottolineando come entrambi si fossero impegnati a creare un patto di alleanza per quello che riguarda il futuro della F1.

Nonostante la rivalità in pista, infatti, Marchionne ha sempre lavorato a stretto contatto con Toto Wolff e con Daimler, con l’obiettivo di creare una forte alleanza per quello che riguarda il 2021. La sua morte, proprio in tal senso, non ha spostato gli equilibri generati in passato, visto che entrambe le squadre continuano a lavorare di pari passo sul regolamento tecnico ed economico che entrerà in vigore tra due anni.

“Sergio Marchionne, persona di cui ho sempre avuto un grande rispetto, e Dieter Zetsche avevano stabilito una relazione unica”, ha affermato l’austriaco al quotidiano italiano. “La sua morte non ha cambiato le carte in tavola e siamo ancora d’accordo con Ferrari su certi argomenti. Cerchiamo di mantenere una relazione corretta per il bene della F1”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati