F1 | Wolff: “I piloti sono guerrieri, quelli in lotta per il titolo non possono essere amici”

"Lo sport ha bisogno della rivalità: quello che abbiamo visto oggi è l'ingrediente perfetto di un grande campionato"

F1 | Wolff: “I piloti sono guerrieri, quelli in lotta per il titolo non possono essere amici”

Uno scontro che farà parlare ancora per molto: quello tra Hamilton e Vettel, durante il Ggran Premio di Baku in Azerbaijan. Un tamponamento che ha portato il tedesco a perdere le staffe e urtare con forza la Mercedes dell’inglese con una ruotata che passerà alla storia. Risultato? Stop and Go di 10 secondi e 3 punti di penalità sulla patente di Sebastian Vettel. I due se ne sono già dette di ogni, ma è intervenuto anche Toto Wolff.

Il team principal della Mercedes, infatti, ha commentato l’avvenimento senza sbilanciarsi più di tanto: “Lo sport ha bisogno della rivalità: quello che abbiamo visto oggi è l’ingrediente perfetto di un grande campionato. I piloti sono guerrieri, sono in guerra in quel momento, stanno combattendo per la vittoria di gara e campionato. Quelli che competono per il campionato mondiale in quella fase delle loro carriere non possono essere amici, e forse abbiamo visto il limite di quel rispetto oggi”, ha detto alla bandiera a scacchi.

Wolff ha anche detto che vorrebbe parlare con Vettel sull’incidente prima di saltare a conclusioni: “Vorrei parlargli personalmente piuttosto che fare un giudizio. Se un pilota fa qualcosa con decisione e con rabbia allora bisogna pensare alla dimensione della penalità. Lui è un campione del mondo“, ha concluso.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati