F1 | Sainz sulle gare virtuali: “Divertenti, ma la realtà è un’altra cosa”

"Per guidare una macchina da Formula 1 ci vuole abilità, e non potrai mai averla stando seduto a casa", ha aggiunto

Carlos Sainz esordirà domenica nel Virtual GP della Cina. Un divertimento e una distrazione, ma secondo lui le gare virtuali non possono essere paragonate a quelle reali
F1 | Sainz sulle gare virtuali: “Divertenti, ma la realtà è un’altra cosa”

In questo periodo di magra, dovuta alla quarantena per il Coronavirus, la Formula 1 e il mondo delle corse in generale sta cercando di intrattenere comunque i propri fans attraverso l’organizzazione di gare virtuali. Come ormai sicuramente saprete, domenica andrà in scena il terzo Virtual GP di F1, sul circuito di Shanghai, e sarà l’occasione per Carlos Sainz, pilota della McLaren di esordire in questo tipo di eventi raggiungendo Norris, Leclerc ed altri colleghi. Lo spagnolo è stato interpellato in merito alle gare virtuali, gli è stato chiesto cosa ne pensa e se, in qualche modo, potrebbero aprire le porte per le competizioni reali.

“E’ vero che giochi come Gran Turismo Sport o iRacing siano davvero spettacolari in termini di grafica, layout dei circuiti, impostazioni delle macchine e altro – ha dichiarato Sainz. Tuttavia, quando sali a bordo di una macchina da Formula 1 e guidi fino al limite hai bisogno di una certa condizione fisica e di un’abilità che non puoi mai avere stando seduto a casa. Penso che sia molto improbabile arrivare in Formula 1 solo attraverso il simulatore. In questo momento lo uso per distrarmi, mi aiuta a mantenere viva la scintilla competitiva”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati