F1 | Mercedes, Hamilton si scusa con Albon: “E’ colpa mia”

"Non avevo lo stesso ritmo di Verstappen", ha aggiunto

F1 | Mercedes, Hamilton si scusa con Albon: “E’ colpa mia”

Giornata disastrosa per Lewis Hamilton, che in Brasile si è classificato al terzo posto perdendo la volata con Gasly sul traguardo, ma è stato retrocesso fino alla settima posizione dopo una penalità di cinque secondi sul tempo di gara inflitta per aver provocato l’incidente di Albon, distruggendo di fatto la bellissima gara del thailandese. Il britannico ha provato in tutti i modi a tenere il passo di Verstappen, ma l’olandese oggi era troppo superiore, e la sua Mercedes non è stata in grado di tenere il passo della Red Bull.

“E’ stata una grande gara – ha detto Hamilton. Mi è piaciuta molto ed è stata divertente, anche se il nostro risultato è sconvolgente. Non voglio mai scontrarmi con nessuno, è stato un peccato quel contatto con Alex. Naturalmente è colpa mia, ero dietro. Lui stava facendo un ottimo lavoro, quindi mi scuso. Oggi ho dato tutto, forse anche di più, spingevo fortissimo per tenere il passo di Max, ma non avevamo lo stesso ritmo e penso che probabilmente stavamo andando più veloce di quanto avremmo dovuto. Complimenti alla Red bull, hanno fatto il lavoro migliore e hanno meritato la vittoria. C’è ancora una gara da fare, quindi faremo di tutto per ottenere un risultato migliore ad Abu Dhabi”.

F1 | Mercedes, Hamilton si scusa con Albon: “E’ colpa mia”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati