F1 | McLaren, Alonso: “Non è stata una giornata positiva”

Soddisfatto, invece, Vandoorne: "Il feeling con la macchina è abbastanza buono"

F1 | McLaren, Alonso: “Non è stata una giornata positiva”

Giornata in chiaroscuro per la McLaren a Spa. Le due canoniche sessioni di prove libere del venerdì, non hanno soddisfatto a pieno Fernando Alonso: “Spa è probabilmente il miglior circuito al mondo e ogni singolo giro che tu è magico. Detto questo noi perdiamo molto a causa di mancanza di potenza, però riusciamo a guadagnare nelle zone più guidate. Quindi è un weekend difficile per noi. Non abbiamo avuto un’ottima giornata oggi, specialmente in FP1, dove abbiamo avuto alcuni problemi. La FP2 è stata normale, ho guidato una vettura su cui si può lavorare con gli ingegneri cercando di trovare alcune soluzioni per domani. Sul bagnato non abbiamo potuto provare perché c’era troppa acqua sul tracciato e non volevo rischiare. Abbiamo bisogno di una buona qualifica, di una buona partenza e di una buona strategia se vogliamo prendere dei punti. Il meteo variabile potrebbe aiutarci.

Il pilota di casa Stoffel Vandoorne, invece, guarda il bicchiere mezzo pieno, nonostante la penalità di 35 posizioni che dovrà scontare in qualifica: Il feeling con la macchina è stato abbastanza buono oggi. Sappiamo che partiremo ultimi, dunque abbiamo optato per un programma diverso rispetto al solito, concentrandoci su dei run con tanta benzina a bordo in ottica gara. In caso di meteo variabile possiamo fare ancora un buon risultato. La penalità non influisce sulle mie motivazioni, è un peccato che sia accaduto proprio a Spa. Sono fiducioso su questa seconda metà di stagione, ovviamente ci saranno circuiti più favorevoli e altri meno, ma quando avremo la possibilità di fare punti, non dovremo esitare”.

Sul venerdì di lavoro in Belgio si è espresso anche Eric Boullier, Racing Director McLaren: Sono contento che non abbiamo avuto problemi di affidabilità in entrambe le sessioni, questo ci ha dato informazioni importanti per la qualifica. Il tempo è imprevedibile, le condizioni possono cambiare rapidamente. La pioggia potrebbe mettere pepe alla qualifica, dunque in gara potrebbe succedere di tutto”. Yusuke Hasegawa, responsabile dei motoristi Honda, è dello stesso appello del francese: “Gli aggiornamenti portati qua si sono rivelati efficienti, siamo vicini alla top ten. Abbiamo utilizzato l’ultima specifica della Power Unit con entrambi i piloti, sia in FP1 che in FP2. Abbiamo buone chance di ottenere punti in gara. In caso di pioggia potrebbero esserci delle sorprese”.

Federico Martino

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati