F1 | La McLaren cresce a vista d’occhio, ma qualcuno si è accorto di Carlos Sainz?

Lo spagnolo come rendimento è uno dei migliori piloti attualmente in griglia

F1 | La McLaren cresce a vista d’occhio, ma qualcuno si è accorto di Carlos Sainz?

Dietro le prime della classe il vuoto. Eppure, lentamente ma con passo costante, sta crescendo in fretta la McLaren motorizzata Renault. La MCL34 si sta dimostrando una monoposto versatile, competitiva su ogni tipo di tracciato, sensibile agli sviluppi portati dal team e al secondo anno la PU Renault sembra sposarsi perfettamente al telaio, tanto che da team cliente Woking ha il doppio dei punti del team ufficiale Renault (un vero e proprio smacco per i francesi).

Tanto si è parlato e tanto si parlerà della stellina Lando Norris, giovanissimo pilota dai numeri eccezionali, dotato di grande velocità sul giro secco e propensione ai ruota a ruota, che ha dimostrato inoltre di saper correre già in modo maturo, nonostante questi del 2019 siano i suoi primi GP. Troppo spesso però, al contempo, viene quasi snobbato l’apporto di Carlos Sainz, pilota al quinto anno di F1 e completo, probabilmente pronto anche per risultati importanti.

Carlos è stato un vero e proprio colpo di mercato della McLaren, perché la scuderia inglese ha trovato un pilota capace di garantire un bottino di punti importante, nonché dal rendimento a tratti impressionante. Sebbene qualche qualifica sia andata così così in gara il figlio d’arte spagnolo sembra davvero degno erede del suo mentore Fernando Alonso. Tutto garra e ritmo, un passista da “classica” che è un vero e proprio martello, tra l’altro poco incline all’errore e tosto nei duelli ravvicinati.

Sainz sta confermando di appartenere anche lui a quella schiera di talenti che meriterebbe le monoposto più competitive. Lo spagnolo viene da una striscia di cinque risultati utili, tra i quali due sesti e due quinti posti. Proprio il quinto posto nel GP di Ungheria è stato un piccolo capolavoro di tenacia e passo gara, con la soddisfazione di essersi tenuto dietro la Red Bull di Gasly, per nulla scontato considerando la differenza prestazionale tra le prime tre monoposto del Circus e gli Altri.

Proprio Carlos è il primo degli altri, l’agrodolce titolo che solitamente viene dato al settimo in classifica, il primo piazzato dietro ai soliti sei. Sainz e la McLaren attualmente rappresentano un binomio davvero interessante, e danno l’idea di poter crescere ancora insieme, arrivando magari al podio quanto prima. Sarebbe un gradito ritorno per un team nobile come la McLaren e un traguardo meritato per un pilota fin troppo sottovalutato. Già; perché i top team spesso corrono con seconde guida non all’altezza e non danno una possibilità ad un pilota che ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per essere un vincente?

Antonino Rendina


F1 | La McLaren cresce a vista d’occhio, ma qualcuno si è accorto di Carlos Sainz?
2.2 (43.08%) 13 votes
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Roberto30000

    10 agosto 2019 at 17:48

    MacLaren tra poco sorpassa la ferrari

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati