F1 | Jos Verstappen sull’investigazione di Spielberg: “La gente vuole questo dalle corse”

"Togliere le ruotate e lo spettacolo? Allora bisognerebbe valutare un passaggio in IndyCar", ha amesso l'olandese

Jos Verstappen ha inoltre espresso una valutazione sulla gara, sottolineando come quella di Spielberg sia stata una domenica lunga e abbastanza stressante
F1 | Jos Verstappen sull’investigazione di Spielberg: “La gente vuole questo dalle corse”

Intervistato dalla stampa olandese al termine dell’ultimo Gran Premio d’Austria, nono appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1, Jos Verstappen ha commentato l’investigazione nei confronti di Max Verstappen, sottolineando come stampa e appassionati cerchino proprio questo dalle corse, ovvero sportellate e spettacolo in pista.

Sulla gara, invece, l’olandese ha ammesso come sia stata una domenica abbastanza stressante, evidenziando come l’investigazione sia stata la ciliegina sulla torta di una domenica lunga e molto complicata. Verstappen, ricordiamo, ha affrontato la prima curva in settima posizione, aspetto che ha richiesto una rimonta faticosa e anche abbastanza complessa.

“E’ stata una domenica abbastanza stressante”, ha ammesso Jos Verstappen alle colonne della pubblicazione olandese Formule 1. “La gara è stata lunga e poi alla fine è uscita la storia dell’investigazione. Per decidere ci sono volute circa… quante? Tre ore e mezzo forse?”

Sull’investigazione ha invece aggiunto: “La gente non vuole vedere questo? Spettacolo e duelli in pista? Se tolgono tutto ciò, dovremo valutare un passaggio in IndyCar” [ride.ndr].

F1 | Jos Verstappen sull’investigazione di Spielberg: “La gente vuole questo dalle corse”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. Susan

    3 luglio 2019 at 23:02

    La gente vuole lo spettacolo e nn scippare la corsa bes……….a!!

  2. Roby Bad

    4 luglio 2019 at 02:03

    https://youtu.be/lkAoSghdD6Y

    Un vero asso !!!

  3. Zac

    4 luglio 2019 at 13:47

    Noi no, noi… no,noi… noi no!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati