F1 | IndyCar dice no ad Halo

I vertici del campionato americano sono alla ricerca di nuove vie per la sicurezza dei piloti

F1 | IndyCar dice no ad Halo

Halo è da tempo la nuova frontiera per la sicurezza delle monoposto. Se la Formula 1 è ormai pronta ad adottare quanto prima la discussa tecnologia lo stesso non possiamo dire della IndyCar, che ha recentemente allontanato questa possibilità.

Il popolare campionato automobilistico americano è stato al centro della questione sicurezza dopo il terribile incidente di Justin Wilson nel 2015 ed erano in tanti a credere che si sarebbe percorsa la strada di una copertura totale del pilota e dell’abitacolo, ma così non sarà.

“Non vediamo Halo come una possibilità per noi – ha dichiarato Mark Miles, CEO di IndyCar – abbiamo raccolto dati ed è impossibile vedere fuori dalla macchina con quel sistema”.

La strada da percorrere sarà più lunga di quella della Formula 1: “Siamo molto interessati a sviluppare una protezione per la testa dei piloti e continueremo a lavorare sodo. É più probabile che introdurremo un parabrezza limitato piuttosto che una cabina completa come quella Halo”.

L’idea di un parabrezza non è tramontata nemmeno in Formula 1. Halo, infatti, continua non piacere a numerosi addetti ai lavori, non convinti dall’aspetto estetico e dalle forti limitazioni alla visibilità.

Manuel Lai

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Halo continua a non convincere i piloti di F1

Tante le critiche degli addetti ai lavori sul futuro sistema di sicurezza per le monoposto
Continua a non convincere e a generare discussione Halo, il futuro sistema di sicurezza per monoposto che dovrebbe sbarcare in