F1 | Horner candida Verstappen, Ricciardo e Vettel: “Nel 2018 possono insidiare Hamilton”

Il team principal della Red Bull spiega: "Sono dei piloti fantastici, hanno le capacità di lottare ruota a ruota con Lewis"

F1 | Horner candida Verstappen, Ricciardo e Vettel: “Nel 2018 possono insidiare Hamilton”

VerstappenRicciardoVettel: secondo Christian Horner, nel 2018 saranno loro a contendere il titolo a Lewis Hamilton. Il team principal della Red Bull, proiettandosi alla prossima stagione, ha individuato i possibili competitor dell’inglese, mettendo in cima all’elenco i suoi piloti: “In Max (Verstappen), Daniel (Ricciardo) e Sebastian Vettel vedo dei fantastici piloti in grado di lottare ruota a ruota con Hamilton” – ha chiosato Horner. “Se potremo dare loro gli strumenti, sono sicuro che i nostri piloti avranno le capacità di farlo, e questo sarebbe un bene per lo sport”.

Horner, nella settimana che ha consegnato il Mondiale 2017 ad Hamilton, ha elogiato il pilota della Mercedes: “Penso sia giusto congratularmi con Lewis per il suo quarto titolo mondiale. Ora è il pilota britannico di maggior successo, è un risultato fenomenale e sappiamo quanto sia difficile ottenerlo contro Sebastian. Adesso è al top, spero che rimarrà in alto per altri anni”.

Federico Martino

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. cevola

    5 Novembre 2017 at 22:40

    Se la Redbull sarà in grado di lottare per il titolo nel 2018, aggiungerei anche la McLaren se è vero che il telaio è uno dei migliori in circolazione e Alonso un campione del Mondo. Quello che sarà interessante vedere saranno invece le gerarchie all’interno della squadra, dal momento che, potenzialmente, più squadre saranno competitive. Visto che in Ferrari il n°1 è Vettel, In Mercedes Hamilton e in McLaren Alonso, per non disperdere punti, saranno obbligati a scegliere e tra Ricciardo e Verstappen, ho l’impressione opteranno per l’olandese. Non sono convinto che questo ragionamento a Ricciardo piaccia molto e secondo me ha già cominciato a farselo…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati