F1 | Hamilton: “Un giro magico, non so da dove sia uscito”

Settima pole stagionale per il pilota Mercedes

F1 | Hamilton: “Un giro magico, non so da dove sia uscito”

Settima pole stagionale, la 79esima in carriera, per Lewis  Hamilton, che a Singapore conquista la partenza al palo grazie al crono stratosferico di 1:36.015. Un tempo che ha stupito lo stesso Lewis, fino a quel momento alle spalle delle Ferrari. Su una pista non particolarmente pro Mercedes, ancora una volta il quattro volte iridato ha sfoderato l’asso, e domani in gara potrà partire davanti a Verstappen e Vettel. Ecco le sue parole a fine qualifica e in conferenza stampa.

“Un giro magico, non so da dove mi sia uscito. Un grandissimo grazie al team per questa macchina. Uno dei migliori giri che io possa ricordare”. 

“Questa pista è epica: è difficilissima, probabilmente il circuito più impegnativo di tutta la stagione per noi. Oggi è andato tutto bene, al mattino abbiamo fatto qualche cambiamento, cominciando con le soft e poi, prima delle qualifiche, ero un po’ agitato: non pensavamo di avere passo e di riuscire a coprire quel mezzo secondo che ci mancava rispetto alle Ferrari. La sessione è stata davvero una sfida. Il Q1 lo abbiamo affrontato con le ultrasoft e in Q3 stava tutto nel mettere insieme i dettagli precedenti. Il 99% delle volte non ci si riesce, ma questa volta in quel giro ho sentito la macchina alla perfezione sotto di me e sono riuscito a sfruttare al massimo ogni singola curva. Nel secondo giro ho cercato di fare ancora meglio ma ho esagerato, la macchina non reggeva più”. 

“Sapevamo che sia le Red Bull che le Ferrari sarebbero state difficili da battere, quindi è un momento incredibile per noi, essere in pole qui, considerando tutte le circostanze”. 


Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati