F1 | Haas, Grosjean: “Gli aggiornamenti quest’anno non hanno funzionato”

"Sochi utile per avere una buona base di partenza in vista del 2020", ha concluso Magnussen

F1 | Haas, Grosjean: “Gli aggiornamenti quest’anno non hanno funzionato”

La Haas quest’anno è stato un vero flop, bisogna dirlo, e anche a Singapore il team statunitense non ha avuto un weekend facile, vuoi anche per qualche episodio sfortunato come l’incidente tra Russell e Grosjean. I due piloti, nella solita anteprima di inizio settimana prima di un Gran Premio hanno spiegato che la stagione è stata condizionata anche da pacchetti aerodinamici non funzionanti, e che hanno impedito alla Haas di poter lottare nuovamente per le posizioni di centro classifica, dopo comunque tre anni importanti conclusi con il quinto posto costruttori del 2018.

“Gli aggiornamenti portati quest’anno non hanno funzionato a dovere – ha ammesso Grosjean. Stiamo cercando di capire dove sia la correlazione tra galleria del vento e pista, ecco perché a Sochi proveremo qualcosa di diverso, avremo un pacchetto aerodinamico diverso e vedremo di riuscire a capire qualcosa e prepararci al meglio al 2020. Siamo un team giovane e più piccolo rispetto agli altri, quindi quando abbiamo un problema, con meno persone al lavoro, ci vuole un po’ più di tempo per capire ed analizzare il tutto. Basti vedere la Mercedes, che dopo la prima settimana di test ha reagito portando un’auto competitiva per Melbourne. Sono in Haas dal primo giorno, e quest’anno è il più difficile dal 2016 a questa parte, ma restiamo tutti uniti, lavoriamo sodo e cerchiamo le soluzioni migliori per il 2020, spero di avere una buona macchina l’anno prossimo così da lasciarci alle spalle questa stagione. Non abbiamo il carico aerodinamico posteriore che vorremmo, e questo può essere un problema con le gomme a Sochi”.

“Singapore ci ha detto che il nuovo pacchetto aerodinamico non andava bene, anzi era meglio quello più vecchio – ha detto Magnussen. E’ importante imparare queste cose in vista del futuro, correggeremo il tutto, ne sono convinto. Quest’anno abbiamo avuto una battuta d’arresto: il team in tre anni si è livellato molto più del previsto, considerando quanto sia piccola l’organizzazione e quanto siamo limitati sulle risorse rispetto agli altri team. Quest’anno non abbiamo ancora fatto qualcosa di buono, ma penso sia solo un caso. Osservando il lavoro del team dietro le quinte, sono molto fiducioso per il futuro, torneremo a lottare per le posizioni importanti. Negli ultimi tre anni abbiamo lottato con McLaren e Renault e battendo Alfa, Racing Point e Williams, è incredibile ed è solo questione di tempo, ma torneremo in quelle posizioni, ne sono certo. Sochi sarà importante per vedere la funzionalità dei nuovi aggiornamenti, così da avere una buona base di partenza in vista della vettura 2020″.

F1 | Haas, Grosjean: “Gli aggiornamenti quest’anno non hanno funzionato”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati