F1 GP di Abu Dhabi, Prove Libere 1: Red Bull al comando con Verstappen davanti

Mercedes a seguire. Raikkonen solo settimo, seguito da Vettel

F1 GP di Abu Dhabi, Prove Libere 1: Red Bull al comando con Verstappen davanti

Max Verstappen chiude al comando la prima sessione di Prove Libere in pista ad Abu Dhabi, l’ultima di questa stagione 2018, con il tempo di 1:38.491. L’olandese della Red Bull ha preceduto di 4 decimi la monoposto del compagno di squadra, quindi la Mercedes di Bottas e, a completare la top ten, Hamilton, Ocon, Magnussen, Raikkonen, Vettel, Sainz e Grosjean.


Cronaca – Robert Kubica e Antonio Giovinazzi, entrambi future prime guide rispettivamente di Williams e Sauber, sostituiscono Sirotkin e Leclerc in occasione delle FP1. All’accendersi del verde in pit lane Raikkonen ed Ericsson sono i primi a lasciare i box. La pista si riempie velocemente, con tutte e venti le monoposto impegnate nei consueti giri di installazione. Molte le vetture equipaggiate con le ali rastrellate per i rilievi aerodinamici e tante anche quelle che stanno già lavorando in ottica 2019, come la Ferrari, che per l’occasione monta una specifica particolare di ala anteriore.

Il primo crono della mattinata appartiene a Bottas: 1:55.540 con la mescola hypersoft. Nei minuti successivi la lista dei tempi è in continuo mutamento, con Vettel, Hamilton e infine Verstappen, il più veloce in 1:39.675, quando sono volati via i primi trenta minuti della sessione. Alle spalle dell’olandese, Hamilton, Ricciardo, Bottas, Vettel, Raikkonen, Ocon, Perez, Giovinazzi e Sainz.

La Red Bull numero 33 non mollerà la presa fino alla bandiera a scacchi, abbassando progressivamente il crono di riferimento, sempre su gomma hypersoft, a 1:39.287 e infine a 1:38.491. A trenta minuti dalla conclusione Bottas, su mescola supersoft, si porta a nove decimi dalla RB14, ma è quindi Ricciardo a fare coppia in testa con il compagno di box, con le due Red Bull inseguite dalle due Mercedes.

La prima sessione di Libere, caratterizzata da un tracciato ancora sporco e scivoloso e dai piloti impegnati a stare lontani dagli insidiosi cordoli del Yas Marina Circuit, si conclude nel segno della Red Bull, tornata sempre più prepotentemente a lottare con i big.

F1 GP Abu Dhabi – Tempi, risultati e giri Prove Libere 1

1 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m38.491s 27
2 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m38.945s 0.454s 19
3 Valtteri Bottas Mercedes 1m39.452s 0.961s 29
4 Lewis Hamilton Mercedes 1m39.543s 1.052s 26
5 Esteban Ocon Force India/Mercedes 1m40.102s 1.611s 26
6 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 1m40.235s 1.744s 21
7 Kimi Raikkonen Ferrari 1m40.417s 1.926s 24
8 Sebastian Vettel Ferrari 1m40.453s 1.962s 21
9 Carlos Sainz Renault 1m40.588s 2.097s 21
10 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1m40.663s 2.172s 24
11 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda 1m40.671s 2.180s 17
12 Nico Hulkenberg Renault 1m41.023s 2.532s 24
13 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m41.075s 2.584s 23
14 Brendon Hartley Toro Rosso/Honda 1m41.137s 2.646s 26
15 Lance Stroll Williams/Mercedes 1m41.493s 3.002s 22
16 Antonio Giovinazzi Sauber/Ferrari 1m41.662s 3.171s 24
17 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m41.928s 3.437s 22
18 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 1m42.114s 3.623s 22
19 Fernando Alonso McLaren/Renault 1m42.313s 3.822s 16
20 Robert Kubica Williams/Mercedes 1m42.992s 4.501s 26

F1 GP di Abu Dhabi, Prove Libere 1: Red Bull al comando con Verstappen davanti
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

1 commento
  1. Zac

    23 novembre 2018 at 13:34

    Mi aspettavo molto di più da RK40.
    Quattro secondi e mezzo non sono un bel biglietto da visita, nonostante abbia percorso più giri (26 vs 22) del teammate.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati