F1 | GP Brasile, reprimenda e 25.000 euro di multa per Vettel

Il tedesco partirà regolarmente in prima fila accanto a Hamilton

F1 | GP Brasile, reprimenda e 25.000 euro di multa per Vettel

Se l’è cavata con una reprimenda e 25.000 euro di multa Sebastian Vettel, messo sotto investigazione dai commissari per la manovra eseguita al box di controllo della FIA durante la Q2. Il tedesco non ha spento il motore quando avrebbe dovuto, e ha fatto fretta ai tecnici della Federazione visto che doveva attuare la strategia che poi si è rivelata esatta con la Ferrari brava a montare le Soft prima dell’arrivo della pioggia. Seb ha rischiato una penalità in termini di posizioni in griglia, ma gli è andata bene, e sarebbe stato il colmo dopo quello che ha combinato Hamilton, il quale non è stato nemmeno messo sotto investigazione dalla FIA.

Vettel ha violato l’articolo 12.1.1 i. del Codice Sportivo FIA e dell’articolo 29.1. Il tedesco non ha rispettato le norme del peso: doveva infatti spegnere il motore per essere spinto sulle bilance direttamente dai commissari senza danneggiare l’attrezzatura. Vettel invece non ha spento il motore, ha buttato giù un cono e non ha rispettato la segnalazione dell’ufficiale di gara che gli ha ordinato di fermarsi. L’uomo si è spostato perché Seb è andato sulla bilancia da solo con il motore acceso, spegnendolo dopo. Dopo aver verificato i pesi, Vettel ha rimesso in moto la sua SF71H, ma doveva aspettare che fossero i commissari a farlo scendere dalla pedana, e così facendo l’ha danneggiata. La reprimenda per Vettel è giusta, si storce un po’ il naso per quello che non è stato fatto ai danni di Hamilton.


F1 | GP Brasile, reprimenda e 25.000 euro di multa per Vettel
4.5 (90%) 2 votes
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

5 commenti
  1. Roby Bad

    10 novembre 2018 at 21:40

    Hanno davvero fatto una figura meschina quelli della FIA
    Dimostrando per l’ennesima volta e palesemente di adottare due pesi e.
    due misure

    • Roby Bad

      10 novembre 2018 at 21:42

      Per molto meno Vettel è stato punito con posizioni in griglia nel corso di questa stagione. Hamilton no.
      Complimenti

  2. rearweeldrive

    11 novembre 2018 at 02:29

    sto per avere i conati…..veramente lewis non è stato penalizzato?e poi perchè la ferrari non ha fatto ricorso?non necessariamente x il comportamento di lewis con i due ma per il non essere stato penalizzato per le manovre pericolose?

    • cobra70

      11 novembre 2018 at 02:45

      Dare una penalita a Lewis la FIA non ci guadagnava niente ma multare a Vettel ci ha guadagnato 25.000 Euro.Poi gli errori di Lewis li abbiamo visto solo noi Italiani la fia era accecata per dare la penalita Vettel per guadagnare i 25.000 Euro quindi non serve a fare ricorso tutto normale per la FIA nessun morto ferito ecc.vergogna solo vergogna
      Forza Ferrari

  3. Pingback: F1 | Whiting sulle operazioni di peso in qualifica: “Era un rischio che la Ferrari doveva mettere in conto”

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati