F1 | Ferrari, Binotto sulla prima in rosso di Leclerc: “La sua prestazione è stata molto buona”

Sul mancato cambio gomme negli ultimi giri: "Avevamo la finestra per fare il pit, ma non abbiamo voluto correre rischi"

F1 | Ferrari, Binotto sulla prima in rosso di Leclerc: “La sua prestazione è stata molto buona”

La Ferrari, per bocca del suo team principal Mattia Binotto, è soddisfatta dell’esordio in gara di Charles Leclerc avvenuto ieri con il Gran Premio d’Australia disputato all’Albert Park di Melbourne. Il monegasco ha chiuso la corsa australiana con lo stesso piazzamento ottenuto nel corso delle qualifiche: quinto posto.

Particolarmente positivo il secondo stint di gara del giovane pilota Principato, al contrario del primo dove ha faticato rendendosi anche protagonista di un lungo a curva 1, che con gomme medie ha recuperato il terreno perso nei confronti del compagno di squadra Sebastian Vettel giungendo a soli 1″5 dalla SF90 numero 5. Leclerc per il ritmo avuto con le gomme dure avrebbe potuto sorpassare facilmente il tedesco, ma ha dovuto sottostare al team order imposto dal muretto box.

Binotto, analizzando la gara di Leclerc, ha detto: “Sono contento del modo con cui si è calato all’interno della squadra e come ha aiutato il team e il nostro parco ingegneri. La sua prestazione è stata molto buona. Le sue qualifiche non sono state perfette, anche lui ne era consapevole, ma penso che abbia guidato bene sia in Q1 che in Q2 mentre non è stato perfetto in Q3. La sua base di partenza è buona”.

Il team principal della Ferrari ha inoltre spiegato la decisione di lasciare in pista il monegasco nei giri finali della corsa, nonostante l’ampio margine di vantaggio nei confronti della Haas di Kevin Magnussen, rinunciando così alla possibilità di montare gomme fresche e di centrare il punto per il giro più veloce andato alla Mercedes e a Valtteri Bottas.

“Avevamo la finestra per montare gomma nuove sulla monoposto di Charles e ottenere il giro più veloce, ma penso non abbiamo voluto correre rischi – ha sottolineato Binotto -. Penso era più importante portare la macchina a traguardo e ottenere quei punti. Alle volte ci sono gare dove non sei il migliore ed è comunque importante ottenere punti e alla fine è stata la nostra scelta”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati